Presumed Innocent 1×06 – The ElementsTEMPO DI LETTURA 3 min

/
()

Dopo una fase introduttiva ed una preparatoria alla parte in tribunale, quest’ultima ha finalmente inizio. David E. Kelley dà particolare peso al racconto all’interno dell’aula ed ecco quindi che lo spazio ritagliato dalle deposizioni copre buona parte dell’episodio. La connotazione legal ha quindi la meglio in “The Elements”, con dei veri e propri scontri ripetuti tra Raymond Horgan e Tommy Molto.
Per il primo, avvocato difensore, c’è un grosso problema medico che potrebbe cambiare le sorti dell’intero processo, ma soprattutto c’è la convinzione dell’innocenza di Rusty.
Dall’altra, l’accusa, il processo viene vissuto quasi come una banale formalità al termine della quale la colpevolezza di Rusty diventerà chiara. Tuttavia il personaggio di Peter Sarsgaard sembra nascondere qualcosa o, per lo meno, è l’idea che cerca di far trasparire lo show con i flashback e le frasi dette sotto giuramento.
Tommy avrebbe avuto un rapporto conflittuale con Carolyn, tanto che la stessa donna avrebbe fatto richiesta di non lavorare mai con lui e lo avrebbe segnalato alle risorse umane. Fumo negli occhi dei giurati e del pubblico oppure c’è qualcosa di vero sotto questa fitta coltre di dubbi e incertezze?

I SABICH SOTTO I RIFLETTORI


Mentre le deposizioni in tribunale creano incertezza sia attorno a Rusty, sia attorno a Tommy, Barbara viene preparata per una papabile testimonianza. Una parentesi breve, ma che dimostra la vicinanza della moglie nonostante la complessità della situazione in generale. Il flirt con il barman sembra essersi circoscritto ad un bacio, questa la versione di Barbara raccontata a Rusty. Una scelta narrativa che, se così fosse, sarebbe del tutto comprensibile ed in linea. Come si scriveva nelle precedenti recensioni, il “problema” di questa sottotrama era la duplice scrittura del personaggio interpretato da Ruth Negga: da una parte una moglie tradita e pronta a “vendicarsi”, scossa dalle rivelazioni e dalla verità riportata a galla; dall’altra una madre pronta a tutto pur di proteggere i figli (vedasi la pulizia della bici come prevenzione di un possibile controllo da parte della polizia e dell’accusa). Insomma, un tradimento per ripagare Rusty della stessa moneta non avrebbe avuto molto senso ora, quando tutti i riflettori puntano dritti sulla famiglia Sabich.

PLOT TWIST: VERO O FALSO?


La puntata prosegue con vigore e il processo calamita l’attenzione: non si ha la percezione del trascorrere del tempo e questa è sicuramente una nota positiva della narrazione. L’intrattenimento è tale che quando sopraggiunge il colpo di scena conclusivo, con il collasso in aula di Raymond e sopraggiungono quindi i titoli di coda, sorge naturale chiedersi se si è davvero giunti al termine dell’episodio. Un buon utilizzo dei minuti a disposizione. Certo, lo schema “plot twist finale che poi si spegne nei primi minuti della puntata successiva” funziona fino ad un certo punto. Ma mettere a repentaglio la vita di Raymond, avvocato difensore di Rusty, è un bel colpo di scena che qualcosa movimenterà, non potendo rientrare con un banale “ok, ora sta bene”.
Quanto in là ha intenzione di spingersi David E. Kelley, però? Questa è la vera domanda da porsi ora, ma soprattutto quanto del romanzo di Turow ha intenzione di prendere in considerazione visto il possibile coinvolgimento di Molto nell’omicidio?
Il creatore dello show sta certamente giocando con il proprio pubblico, esattamente come accaduto nei suoi prodotti passati. E la cosa fa alquanto piacere visto il livello generale dello show, nonostante ci sia comunque la sensazione che manchi qualcosa per sublimare il tutto.

 

THUMBS UP THUMBS DOWN
  • Inizio del processo e prime deposizioni
  • Medico legale che sbotta, inficiando la sua stessa deposizione
  • Tommy Molto ha qualcosa a che fare con la morte di Carolyn?
  • Flashback ben diluiti
  • Confronto Rusty-Barbara
  • Raymond collassa in tribunale
  • Sembra mancare ancora qualcosa per arrivare al massimo dei voti

 

Il processo a Rusty è finalmente iniziato e gli scheletri stanno iniziando a venir esposti in pubblico, sia quelli dell’accusato, sia quelli della difesa. Chi la spunterà? Il collasso in aula di Raymond potrebbe accelerare il processo o bloccarlo temporaneamente, velocizzando magari le indagini parallele di Rusty. Ma quale sarà il piano di David E. Kelley?

Quanto ti è piaciuta la puntata?

Nessun voto per ora

Conosciuto ai più come Aldo Raine detto L'Apache è vincitore del premio Oscar Luigi Scalfaro e più volte candidato al Golden Goal.
Avrebbe potuto cambiare il Mondo. Avrebbe potuto risollevare le sorti dell'umana stirpe. Avrebbe potuto risanare il debito pubblico. Ha preferito unirsi al team di RecenSerie per dar libero sfogo alle sue frustrazioni. L'unico uomo con la licenza polemica.

Precedente

The Boys 4×06 – Dirty Business

Prossima

The Imaginary – L’Amico Immaginario

error: Nice try :) Abbiamo disabilitato il tasto destro e la copiatura per proteggere il frutto del nostro duro lavoro.