Grey’s Anatomy 14×22 – Fight For Your MindTEMPO DI LETTURA 4 min

in Grey's Anatomy/Recensioni by

Alex: “Why the heck now? Why now? Now, when nobody needs her, when nobody wants her around, when Aaron and Amber don’t need their mother instead of me raising them? When all the freaking damage has done! Now she is good? She is fine? She is okay?! And I can’t even say a damn thing about it! Because I’ve been cleaning up her mess my all damn life. But never once that I caused it and I’m not about to start now!”

Grey’s Anatomy è una serie tv incredibile. E’ arrivata alla sua quattordicesima stagione e nonostante gli (ormai pochi) alti e (troppi) bassi, è uno show che va ancora forte e che network e autori non sembrano intenzionati a chiudere. Grey’s Anatomy è quella serie che ha tirato avanti per anni campando di rendita, perché nel bene o nel male è diventato un “must” e il suo bel gruzzoletto di spettatori lo portava a casa. Nel corso di questa ultima stagione (che purtroppo non è l’Ultima stagione visto il rinnovo), ci si è spesso lamentati di una ben marcata ed importante mancanza di sostanza. Finora si è assistito a una serie infinita di episodi privi di senso, vuoti, inutili e talmente noiosi da far addormentare anche il più attivo degli spettatori. Si è dovuto aspettare il terzultimo episodio della stagione per assistere a un episodio da considerare addirittura buono, non solo decente.
“Fight For Your Mind” potrebbe essere considerato il miglior episodio della stagione. Non è certo eccezionale, ma è ben costruito. Finalmente gli autori si sono decisi a dedicare un po’ di tempo ad Alex Karev, personaggio inspiegabilmente messo sempre in ombra e reso protagonista solo di discutibili storyline amorose (oltre a inutili guai legali). E’ da tempo che i fan ne chiedevano un approfondimento migliore e gli autori ci hanno messo qualche anno di troppo per esaudire, almeno parzialmente, tali richieste. Perché parzialmente? Perché quanto raccontato in questo ventiduesimo episodio potrebbe apparire come un semplice contentino, cosa che probabilmente è. Lo si chiama contentino perché il rischio che si sia trattato di un evento sporadico è abbastanza alto. Ciò nonostante è un contentino assolutamente apprezzabile, anche considerato lo schifo al quale normalmente si assiste. In ogni caso, il personaggio di Alex è tra i pochi che vale la pena esplorare, soprattutto perché ad oggi non è mai stato “sfruttato” a pieno. Si è parlato tanto della sua travagliata infanzia e adolescenza, i suoi problemi passati finora sono stati accennati più volte, ma mai affrontati completamente.  Questo episodio non aggiunge un granché al quadro generale sul personaggio, ma vedere Alex interfacciarsi con la madre, figura che già si conosceva astrattamente ma alla quale non era mai stato dato un volto prima, è di sicuro qualcosa di positivo. Se non altro, ha dato modo a Justin Chambers di recitare veramente e non fare semplici comparsate. Ovviamente si sarebbe potuto fare di più, ma bisogna sapersi accontentare. Soprattutto considerata l’aridità narrativa della serie da parecchi anni a questa parte.
Un altro elemento che rende “Fight For Your Mind” un buon episodio è il buon equilibrio tra le varie storyline, soprattutto in vista del finale di stagione che ormai è davvero dietro l’angolo. Si sta dando un senso anche al personaggio di Arizona e soprattutto al suo addio. La Robbins è un personaggio che ormai non ha né arte e né parte. In origine, Arizona Robbins era un ottimo personaggio, che si è inserito nelle dinamiche dell’ospedale in modo perfetto. Purtroppo però dalla separazione con Callie e soprattutto dall’uscita di scena di quest’ultima, Arizona Robbins ha smesso di avere ragione di esistere. Nonostante il comprensibile attaccamento del pubblico nei confronti del chirurgo pediatrico, è innegabile che lasciarla andare era la decisione più saggia da prendere.
Per concludere occorre fare un’ultima considerazione: Grey’s Anatomy è uno show che fa incazzare. Fa incazzare perché, nonostante ci sia ancora qualcosa di buono nello show, e questo episodio ne è la prova lampante, gli autori hanno preferito concentrarsi sulle cose sbagliate, facendo sguazzare lo spettatore nel trash, nello schifo e nella noia per quasi tutta la stagione. Questa quattordicesima stagione è andata completamente allo sbaraglio, non si sapeva in quale direzione stesse andando. E’ mancata una trama orizzontale importante. Lo scandalo Harper Avery poteva essere un buono spunto, se introdotto prima degli ultimi episodi. Certamente avrebbe avuto più senso…

THUMBS U THUMBS DOWN
  • Alex Karev!
  • Finalmente un senso al personaggio di Arizona 
  • Episodio fluido e ben calibrato
  • Amelia
  • La storyline dello scandalo legato ad Harper Avery: che senso ha introdurla a fine stagione?

 

Una rondine non fa primavera, soprattutto se la suddetta rondine arriva alla fine di una stagione disastrosa. “Fight For Your Mind” è di certo un episodio che spicca, dopo una lunghissima serie di episodi privi di senso.  Non è tra i migliori della serie in generale, ma potrebbe tranquillamente esserlo della stagione in corso.

 

Bad Reputation 14×21 6.54 milioni – 1.5 rating
Fight For Your Mind 14×22 6.66 milioni – 1.6 rating

 


Sponsored by We Love Alex Karev

 

Distratta, eterna sognatrice e accumulatrice compulsiva di tazze di ogni forma e colore. Vive la sua vita tra mille paranoie, attacchi di ridarella immotivati e costante voglia di prendere il primo aereo per Londra. Nel tempo libero attende da più di quindici anni di ricevere la lettera per Hogwarts e guarda serie tv come se non ci fosse un domani. Normalmente è una persona pacata, ma provate a toglierle il caffè e si trasformerà in una belva feroce. Lorelai Gilmore docet.

1 Comment

  1. Secondo me al massimo strappa una sufficienza, nulla più. Ci si è concentrati maggiormente sul licenziamento di una matricola che non interessa a nessuno piuttosto che esplorare il rapporto fra Alex e la madre. Rendiamoci conto della pochezza.

Lascia un commento

Your email address will not be published.

*

Ultimissime

error: Nice try :) Abbiamo disabilitato il tasto destro e la copiatura per proteggere il frutto del nostro duro lavoro.
Go to Top
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: