);

Billions 4×08 – Fight NightTEMPO DI LETTURA 3 min

in Billions/Recensioni by
Billions 4x08 - Fight NightAndando a rileggere la recensione dell’episodio precedente, si ha quasi la sensazione di aver appena assistito ad un ulteriore passo indietro dello show. Fondamentalmente quasi ogni frase riferita ad “Infinite Game” potrebbe essere presa e modificata con l’aggiunta di un elemento più negativo per descrivere questo episodio. Compresa l’etichetta “filler” perché, a conti fatti, questo mix di pugilato dilettantistico, interviste sulla CNBC e visite sgradite della polizia non può che essere riassunto con questa etichetta, semplicistica ma efficace.
È un problema degli show generalisti ma anche di quelli che vanno in onda sui vari cable network americani (in questo caso Showtime), ovvero l’obbligo di arrivare a produrre 10-12 episodi stagionali quando, verosimilmente, per sfruttare degnamente la trama orizzontale ne basterebbero circa la metà o poco più. “Fight Night” va catalogato all’interno di quel gruppo di puntate che si potrebbero serenamente saltare, visto che a livello di trama orizzontale non accade praticamente niente e ci si perde spesso in (55 minuti di) chiacchiere inconsistenti. In tal senso ci sono diversi momenti molto eccentrici, per non dire surreali o proprio irreali, che dovrebbero essere evitati onde evitare uno svilimento della parte realistica dello show: innanzitutto la scena iniziale con Axe, Wags ed il palestratissimo nuovo allenatore di Dollar Bill in camera sua nel cuore della notte; poi la stessa corsa sotto il ponte di Brooklyn di Wendy e Bonnie non sudate e praticamente perfette nell’acconciatura e nel trucco; poi lo stesso match di pugilato è pompato oltre il livello normale che dovrebbe avere. Insomma, tutto troppo.
Ma visto che si parlava di surrealismo bisogna anche citare ciò che funziona dello show, ovvero l’attenzione al dettaglio per rendere tutto più reale, ed è abbastanza assurdo da dire. Si parla ovviamente di tutti quegli elementi sparsi nella stagione, utili ad inserire Billions nel contesto più realistico possibile, quasi a volersi distaccare dalle altre serie rendendo i suoi personaggi veri per davvero. A sostegno di questa tendenza ecco quindi arrivare le interviste alla CNBC di Axe e Taylor, ma anche il foursome con le tre pornstar Lisa Ann, Cory Chase e Rayveness. Piccoli dettagli, quasi easter eggs, ma che comunque fanno il loro porco effetto.
Al di là di tutto, quando si guarda all’evoluzione della trama, si continua a notare un certo focus sul lato più finanziario del cast a discapito di quello politico. Connerty continua ad abbaiare, ma non morde mai seriamente (almeno per il momento), il tutto mentre il suo braccio destro Kate ammette di essere francamente confusa sul da farsi, elemento da non sottovalutare e che, molto probabilmente, sarà l’asso nella manica che permetterà a Chuck di salvarsi in futuro. Dall’altra parte si continua a consumare una faida infinita tra Bobby e Taylor (stavolta vincitrice della battaglia) che non sembra lasciar spazio ad una risoluzione nell’immediato, il che può anche andare bene ma rischia seriamente di diventare molto ripetitiva e di avere un’impatto fin troppo considerevole sulla vita di Wendy.
A proposito della Dottoressa Rhoades, appare ormai abbastanza chiaro l’intento degli sceneggiatori di focalizzarsi sulla distruzione del personaggio in ogni campo possibile, un po’ come successo a fasi alterne nelle varie stagioni a Bobby o Chuck. Il che non è sbagliato ed è, anzi, piuttosto interessante ed utile anche solo per spostare il focus su un altro character. Viene naturale, però, domandarsi quando si raggiungerà effettivamente il fondo visto che, dopo la possibile revoca della licenza, ci sarebbe veramente poco altro da toglierle.

 

THUMBS UP THUMBS DOWN
  • L’attenzione nel collocare la serie all’interno di un contesto realistico è sempre molto apprezzata (interviste alla CNBC)
  • Mason vs Axelrod: 2-1
  • Continua la parabola discendente di Wendy
  • Siamo davanti ad un filler, purtroppo
  • Incontro di pugilato molto deludente
  • Diversi momenti non necessari e comunque molto surreali

 

Fondamentalmente “Fight Night” è uno spreco di tempo, a volte piacevole, a volte passabile, a volte francamente discutibile. Il cambio di penna tra un episodio e l’altro è evidente, peccato che l’autore dello strano ma intrigante “Chickentown” qui non sia riuscito a replicare il filler miracoloso.

 

Infinite Game 4×07 0.74 milioni – 0.2 rating
Fight Night 4×08 0.76 milioni – 0.2 rating

 

Tags:

Appassionato di fumetti, film e telefilm, ha un'età compresa tra i 20 ed i 33 anni ed è noto ai più per essere il fondatore del "Progetto Recenserie". E' un burbero dal cuore d'oro che gira per l'etere con una maschera di Venom continuando a ripetere che i Bloody Beetroots lo hanno copiato ma nessuno gli crede. Nel sottobosco del web si dice che abbia una laurea in statistica, una in economia ed una smodata passione per la scrittura tanto che pensa di poter scrivere un libro per vendere i diritti ad Hollywood per un film. Sognatore.

Lascia un commento

Your email address will not be published.

*

Ultimissime

error: Nice try :) Abbiamo disabilitato il tasto destro e la copiatura per proteggere il frutto del nostro duro lavoro.
Go to Top
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: