);

Crossbones 1×03 – The Man Who Killed BlackbeardTEMPO DI LETTURA 5 min

/
Crossbones 1x03 - The Man Who Killed Blackbeard

Dopo una settimana di pausa, Crossbones torna sugli schermi con un terzo episodio che probabilmente rappresenta il punto più basso raggiunto dallo show fino ad ora. Oltre a non aggiungere assolutamente nulla alla trama orizzontale, l’episodio manca di incisività ed originalità, riducendosi allo schema classico rapimento/salvataggio, il tutto risolto in mezz’ora senza troppe difficoltà o colpi di scena degni di nota. La puntata mette in luce tutti i difetti che già si erano visti nell’episodio pilota, a partire dalla velocità con cui si sviluppano le vicende, passando per le storie d’amore/di sesso sbocciate in cinque minuti, finendo con Fletchy, personaggio inutile interpretato da un attore ancor più inutile.
Dopo aver ceduto ai piaceri della carne con il bel Dr. Lowe, aggiungerei senza nessuna vergogna nei confronti del marito invalido, Lady Katherine si dirige verso l’avamposto di Adderley Cay in cerca di provviste per gli abitanti di New Providence. Dopo uno scambio di battute con il prete meno convincente di sempre, la nuova fiamma di Tom viene catturata dagli inglesi e successivamente portata al cospetto di William Jagger, disposto a tutto pur di scoprire il misterioso nascondiglio di Barbanera. Ovviamente l’intera vicenda non smuove minimamente l’interesse dello spettatore, cosciente del fatto che a lei non succederà nulla (in quanto dama di compagnia dell’immortale Tom Lowe) e che al massimo perderà la vita qualche personaggio secondario di cui non importa niente a nessuno.
A mio avviso, invece, gli avvenimenti che fanno da traino all’intero episodio avvengono proprio a New Providence. Cominciamo dalle visioni di Barbanera. Tralasciando la qualità oltremodo scadente nella realizzazione della misteriosa donna fluttuante, vediamo un Teach in versione “vecchio al ricovero”, spaventarsi al suono di una voce che grida “Padre”. Pochi minuti dopo scopriamo che una ragazza dell’isola è incinta e, in una manciata di minuti, il nostro Dr. Lowe, all’occorrenza anche ostetrico, riesce prima a capire con la sola imposizione delle mani che il bambino è nella posizione sbagliata, e dopo a rigirarlo nella posizione corretta senza l’ausilio di alcuna attrezzatura medica. Dopo la cauterizzazione eseguita con una manciata di polvere da sparo vista nel primo episodio non ci si può stupire più di niente ma sinceramente non credo sia così semplice rigirare un feto a mani nude. Scandali sanitari a parte, è chiaro che gli autori abbiano voluto porre un accento sul tema della paternità, mostrandoci un Barbanera più umano ed emozionato in seguito alla prima nascita sulla sua isola.
Di pari passo alla paternità, vediamo anche svilupparsi un altro elemento tra gli abitanti di New Providence: il sesso. Scopriamo così che il vero latin lover dell’isola non è Lowe, ma bensì il bel bucaniere Charlie Rider, che dopo aver sorpreso Nenna a trafugare ricchezze a destra e a manca, non ci pensa due volte a tapparsi la bocca in cambio di un quasi certo rapporto sadomaso sul primo divanetto lurido a portata di spintone. Le conquiste del nostro bad boy, nonché uomo di punta di Barbanera, non finiscono qui. In seguito al rapimento di Lady Balfour e la decisione di partire in suo aiuto, Teach ordina l’evacuazione temporanea dell’isola, in modo da non condurre gli inglesi nel suo nascondiglio segreto. Charlie viene quindi incaricato dal Commodoro di tenere d’occhio Lady Selima, affetta probabilmente da agorafobia, viste le sue difficoltà ad abbandonare la propria abitazione. Nel caos generale Rider viene accoltellato per errore proprio da Selima che, forse per senso di colpa, forse per debolezza nei confronti dell’uomo che non deve chiedere mai, decide di concedersi al braccio destro di Barbanera. Due tacche sulla cintura e una morte indecorosa nel caso Barbanera lo venisse a sapere: bottino pieno per Charlie.
Il resto dell’episodio è incentrato sulla missione di salvataggio di Lady Katherine, sepolta viva in stile Kill Bill e salvata grazie ad uno stratagemma diversivo non proprio imprevedibile, ideato probabilmente in dieci minuti da Teach e che porta solo ad un’inutile esplosione in mezzo al mare. La domanda che sorge spontanea è: perché Jagger, grande stratega e “The Man Who Killed Blackbeard”, avrebbe lasciato la sua preziosa prigioniera in mano a una decina di uomini seguendo una scialuppa battente bandiera pirata? Chi pensava di trovarci sopra? Barbanera da solo e disarmato? Forse sarò troppo pignolo, ma ci sono davvero troppe domande che non trovano risposte e in un telefilm che cerca (goffamente) di rifarsi ad epoche e personaggi storici realmente esistiti, ci si deve aspettare sinceramente di più.

 

PRO:

  • Charlie Rider e le sue conquiste
  • Nenna e i suoi loschi piani
  • L’uomo barbuto avvistato da Fletch
CONTRO:
  • Lowe in versione ostetrico e il magico riposizionamento del feto
  • Il rapimento di Lady Balfour e lo scontatissimo salvataggio
  • La love story tra Lowe e Kate
  • L’inutilità di Fletch
  • La scontata ed inutile manovra diversiva di Barbanera

 

Crossbones non riesce a decollare e anzi, fa un passo indietro rispetto alla seconda puntata. La storia subisce nuovamente un’accelerata e l’episodio in sé non porta nulla di nuovo allo show. Una sceneggiatura povera, un cast non troppo brillante, un John Malkovich penalizzato enormemente da un personaggio sviluppato in maniera superficiale e la mancanza di azione, sesso esplicito e violenza in stile HBO fanno pensare ad una chiara occasione mancata. A tenere vivo l’interesse sono i piccoli misteri sparsi qua e là dagli autori, come ad esempio le misteriose visioni di Teach, lo spagnolo e il sottomarino visti da Lowe nel primo episodio, oppure il misterioso uomo barbuto avvistato da Fletch durante il tentativo di salvataggio della neo mamma di New Providence. D’altro canto, se la storia non inizia a decollare, temo non sapremo mai cosa si cela dietro a questi misteri. Gli ascolti sono in costante calo e si sente puzza di cancellazione. Staremo a vedere, nel frattempo godiamoci le piccole chicche che questo telefilm ci continua a regalare tra spugne contraccettive, medicina alternativa e facce stupite da soffocare dal ridere.

The Covenant 1×02 3.64 milioni – 0.9 rating
The Man Who Killed Blackbeard 1×03 3.17 milioni – 0.7 rating

 

Ventinovenne oramai da qualche anno, entra in Recenserie perché gli andava. Teledipendente cronico, giornalista freelance e pizzaiolo trapiantato in Scozia, ama definirsi con queste due parole: bello. Non ha ancora accettato il fatto che Scrubs sia finito e allora continua a guardarlo in loop da dieci anni.

Rispondi

Precedente

True Blood 7×01 – Jesus Gonna Be Here

Prossima

The Last Ship 1×01 – Phase Six

error: Nice try :) Abbiamo disabilitato il tasto destro e la copiatura per proteggere il frutto del nostro duro lavoro.
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: