);

GLOW 3×01 – Up, Up, UpTEMPO DI LETTURA 4 min

/

“Well, I did wanna say something to all of you. Um Ooh! I wasn’t sure that we could, uh, bounce back after this morning. You were professionals. You were sad. But you pulled it together and you did your jobs.”

Dopo più di un anno di distanza dalla loro ultima apparizione le Gorgeous Lady Of Wrestling tornano a far parlare di sé con il rilascio della terza stagione di GLOW su Netflix. Essendo in pieno periodo estivo lo show di Liz Flahive e Carly Mensch ha un grande vantaggio in confronto ad altri prodotti seriali in quanto in questo momento dell’anno ci sono ben pochi avversari e rivali con cui confrontarsi e gli occhi del pubblico, che non è in vacanza, sono tutti puntati sulle lottatrici più amate della televisione.
Il loro ritorno, però, non è stato esplosivo quanto ci si sarebbe aspettato soprattutto per essere una season premiere. L’incipit del voler mostrare, con tutta la calma del mondo, la nuova vita delle ragazze a Las Vegas è comprensibile, così da lasciare, per il prossimo futuro, il grosso della trama. Tuttavia, iniziare così debolmente pare ingiustificato e controproducente perché l’obiettivo ultimo del primo episodio stagionale è proprio quello di invogliare i fan a tornare a seguire le avventure dei  protagonisti.
“Up, Up, Up”, in ogni caso, non è un episodio malvagio dato che sono presenti sicuramente certi momenti da ricordare così come il leitmotiv della puntata. Nello sponsorizzare il debutto dello show nel casinò i due volti principali della compagnia, Zoya The Destroya e Liberty Belle, commentano in live, su un telegiornale locale, la partenza dello Space Shuttle Challenger che, dopo 76 secondi dal decollo, si trasforma nel famosissimo disastro aereospaziale del 28 Gennaio 1986. Ruth, essendosi immedesimata al 100% nel suo personaggio, si accorge dell’esplosione solamente un minuto più tardi continuando, in una lunghissima sequenza, ad insultare l’America e i piloti oramai morti. Ed è proprio il suo pesantissimo senso di colpa ad essere il leitmotiv dell’episodio, difatti per tutta la durata della puntata la ragazza arranca e si sente tremendamente dispiaciuta per come si è comportata. Il suo dolore è evidente e la voglia di fare un qualcosa per rimediare alla figuraccia che l’ha vista come protagonista è palpabile, tanto che ha continuato a suggerire, a volte in modo ingenuo, sketch da aggiungere alla manifestazione per ricordare i caduti del disastro aereospaziale proponendo, addirittura, uno sconvolgimento caratteriale del proprio character.
A fare da contorno a questo pesantissimo alone creatosi per via dell’incidente non c’è nulla di veramente interessante da poter prendersi la scena per gran parte del minutaggio, infatti le due showrunner mettono in risalto solo le storyline più catchy possibili. Se la relazione tra Arthie & Yolanda continua senza intoppi (diventando l’ennesima relazione omosessuale quasi imposta dall’alto di Netflix), i neo-sposi, Bash & Rhonda, si fanno carico della parte più comedy della season premiere parlando di quanto sia complicato festeggiare un matrimonio in seguito alla tragedia appena successa e tutto questo esalta l’effetto comico ricordandosi, inoltre, che i due non si sono sposati per amore ma per dare l’opportunità a Britannica di restare negli Stati Uniti. Elemento molto tangibile soprattutto da quando il giovane produttore si è maggiormente interessato alla produzione dello show piuttosto che alle proprie nozze.
“Up, Up, Up” è un episodio che difficilmente può essere definito buono o cattivo, si arena sulla linea della sufficienza e lo fa soprattutto per bontà della recitazione generale (in primis Alison Brie e Betty Gilpin) che compensa una sceneggiatura alquanto pigra. Da segnalare comunque gli intensi minuti finali in cui sembra voler venire riproposta l’accoppiata Ruth & Sam interrotta solamente dall’avvilimento e dalla depressione della prima. In ogni caso la questione tra i due non pare essere risolta e solamente nei prossimi episodi si scoprirà se condivideranno, effettivamente, la stanza da letto come domandato, poco prima del termine della puntata, da Debbie.

 

THUMBS UP THUMBS DOWN
  • Alison Brie
  • Minuti finali
  • Dolore di Ruth
  • Poca carne al fuoco
  • Alcuni personaggi hanno dovuto fare solamente una comparsa
  • Argomenti catchy

 

Una season premiere un po’ deludente per una serie che ha tutte le potenzialità per fare meglio di così. Le Gorgeous Lady Of Wrestling hanno, comunque, tutto il tempo per far vedere di che pasta sono fatte.

 

Every Potato Has A Receipt 2×10 ND milioni – ND rating
Up, Up, Up 3×01 ND milioni – ND rating

Eros Ferraretto

A.A.A. Re bello ed impossibile cerca regina con cui frustare i suoi numerosi schiavi. Nell'attesa del lieto evento Eros Gallagher sta guidando la sua nazione, dove tutto è lecito tranne che guardare The Walking Dead. Nelle scuole vengono insegnate le grandi gesta di Eleanor Shellstrop, Titus Andromedon e Saul Goodman. L'unica religione ammessa è il Scrubsianesimo, atta a venerare il santo John Dorian. Lasciate i vostri nickname di Instagram al 4 8 15 16 23 42.
Saluti e tante care cose.

Lascia un commento

Your email address will not be published.

Previous

Euphoria 1x08 - And Salt The Earth Behind You

Next

The Loudest Voice 1x07 - 2016

error: Nice try :) Abbiamo disabilitato il tasto destro e la copiatura per proteggere il frutto del nostro duro lavoro.
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: