);

Criminal Record 1×07 – The Sixty-TwosTEMPO DI LETTURA 3 min

/
()

Criminal Record 1x07Criminal Record si avvia verso il gran finale e lo fa con un episodio Hegarty-centrico. Gli autori hanno preferito a questo punto puntare tutta l’attenzione su ciò che ha portato David Hegarty (Peter Capaldi) ad arrestare Errol Metis. Il tutto a partire dalla domanda secca di June Lenker (Cush Jumbo) del precedente episodio.
Infatti, la sergente, venuta ormai a capo del mistero e vittoriosa nella guerra fredda che si è consumata con il suo superiore, aveva tutte le carte in regola per ottenere le risposte sperate e con lei anche gli spettatori.

UNA QUESTIONE DI POLITICA


Sin dal principio di questo episodio risulta chiaro come il ruolo della politica sia stato rilevante nell’arresto di Errol Metis. Infatti, le vicende di guerriglia e lotte tra manifestanti e polizia così frequenti avevano leso l’immagine dell’istituzione e c’era la necessità di riparare. In questa situazione precaria si inserisce l’omicidio efferato di una giovane donna con un bambino e un fidanzato dal passato non così candido.
Gli autori hanno quindi messo l’accento sulla pressione mediatica in seguito alle molteplici rivolte ricevuta da Daniel Hegarty puntando, però, i riflettori anche sulla sua vicenda personale. E così si assiste a tutti quei meccanismi di corruzione e di insabbiamento delle prove volti alla distruzione di una vita solo per salvare l’immagine dell’istituzione, il tutto attraverso un effetto nauseante e terribilmente veritiero. A questo si aggiunge il tema del razzismo della polizia inglese che non ricercava altro se non un uomo nero e dal passato losco da sacrificare sull’altare mediatico.
Il tentativo di Daniel Hegarty di inseguire la verità ha vita brevissima, poi la strada è una e una sola e il finale lo spettatore lo conosce dal primo episodio. A contribuire a ciò, subentra il padre di Errol Metis, prova materiale del passato poco limpido del figlio e, in un certo senso, condannatore definitivo.

UN DRAMMA SPECULARE


Ciò che emerge è che le due figure di David Hegarty e Errol Metis sono speculari. Entrambi si ritrovano precipitati in una dimensione più che umana, nel mezzo del flusso degli eventi, e gli autori non mancano di sottolinearlo con sequenze che li vedono contrapposti ma in preda a sentimenti simili. Il deciso desiderio di portare a casa una vittoria, di non soccombere agli eventi della vita e di fuggire dal disastro del rapporto con la figlia dopo la morte della madre che hanno mosso le azioni di David Hegarty, si controbilancia con l’insicurezza di Errol Metis riguardo alle sue azioni durante la fatidica notte dell’omicidio della fidanzata.
Nessuno sa come sarebbero andate le cose in un altro momento per entrambi: Daniel Hegarty, con il supporto della moglie avrebbe cercato di più la verità? Senza il dubbio di aver rovinato la vita a Patrick per sempre, Errol avrebbe lottato di più per la sua innocenza? Proprio le domande senza risposta risultano il motore che riaccende la curiosità dello spettatore in vista dell’ultimo episodio della stagione. Ormai le carte sono scoperte e non c’è più nessun mistero da rivelare se non come Daniel Hegarty si comporterà da qui in avanti dopo la confessione fatta al sergente June Lenker e in seguito al cliffhanger con cui si conclude questo settimo episodio.

 

THUMBS UP THUMBS DOWN
  • Un Peter Capaldi in grande spolvero regala un episodio incentrato unicamente sulla sua figura e sul dramma di anni prima
  • Il salto nel passato chiarificatore
  • Nulla di particolare da segnalare

 

Con “The Sixty-Twos” Criminal Record si avvia verso la sua conclusione, rispondendo a molte domande ma sollevandone di nuove in vista del gran finale. Una promozione a pieni voti per questo episodio e tante speranze per una buona conclusione di stagione.

Quanto ti è piaciuta la puntata?

Nessun voto per ora

La notte sognivaga passeggia nel cielo ed il gufo, che mai dice il vero, sussurra che sono in me draghi ch'infuocano approdi reali e assassini seriali, vaghi accenti d'odio feroce verso chiunque abbia una voce e un respiro di psicosfera che rende la mia indole quanto mai nera. Però sono simpatica, a volte.

Rispondi

Precedente

Nuovo spin-off di Game Of Thrones nel 2025

Prossima

Criminal Record 1×08 – Carla

error: Nice try :) Abbiamo disabilitato il tasto destro e la copiatura per proteggere il frutto del nostro duro lavoro.