);

Ripper Street 1×05 – The Weight Of One Man’s HeartTEMPO DI LETTURA 3 min

/
In questo bellissimo episodio scopriamo (o quasi) cosa passa nella testa e nel cuore del sergente Drake, ex soldato e braccio destro di Edmund Reid, e fatalità vuole che il caso di cui si occupa la divisione H in questa puntata sia legato a filo doppio con il dolcissimo e innamorato Bennet. La città infatti è tormentata ultimamente da una serie di rapine ma ad operare non è una semplice banda di ladruncoli qualsiasi ma degli ex soldati caduti in miseria dopo essere stati congedati dall’esercito con a capo il colonnello Faulkner, ex commilitone e superiore del sergente Drake. Questo provocherà nel sergente un conflitto d’interessi: da una parte c’è la lealtà al corpo di polizia e a Reid, dall’altra c’è il fantasma dell’uomo che è stato. Qui vediamo un altro spaccato di vita sociale di quegli anni in cui la miseria tormentava la popolazione, e in particolar modo qui ci troviamo di fronte a soldati che hanno servito la nazione, e una volta finito di prestar servizio la corona li ha abbandonati al loro destino: le azioni che compie il colonnello non sono certo delle migliori ma nessuno, a parte gli dei, può sapere quanto pesa il cuore di un uomo, per riprendere il titolo e l’antica credenza egizia, ed è per questo che anche noi spettatori ci troviamo incapaci di giudicare Faulkner e le sue azioni; la guerra ti cambia e ti tormenta per il resto dei tuoi giorni, e non tutti sono fortunati come Drake che è riuscito a lasciarsi tutto dietro le spalle rifacendosi una vita.
Questo è stato un episodio meravigliosamente interessante, dato che scopriamo cosa si cela dietro quella maschera tutta dovere e brutalità: meravigliosi i Flashback di Drake nel deserto, anche se all’inizio non erano chiarissimi, alla fine grazie anche alle parole del colonnello riusciamo a ricollegare tutto più o meno, tatuaggio compreso. Ma oltre al suo passato, scopriamo qualcosa di più anche sul suo presente. Infatti come avevamo già capito tutti, è perdutamente innamorato di Rose, la prostituta, ma lei non ha nessuna intenzione di diventare la casalinga di un copper, perché segretamente sogna di fare l’attrice. Scene romantiche e strazianti, soprattutto nel finale, in cui lui si dichiara in una maniera da far commuovere anche i muri della stanza. Un vero peccato che la storia sia finita così, ma in tutto c’è un risvolto positivo, per noi spettatori ovviamente: infatti vediamo il capitano Jackson interessarsi particolarmente a questa storia perché a suo dire gli è già successa una cosa simile. E qui gli amanti delle speculazione hanno trovato pane per i loro denti: che si riferisca a Susan? In ogni caso, nient’altro è trapelato dopo questa affermazione e siamo rimasti tutti a bocca asciutta e c’è da dire anche che ormai siamo quasi alla fine, e in mano non abbiamo ancora niente, per fortuna che la BBC ha confermato una seconda stagione, lei cui riprese cominceranno ad aprile.
Comunque, proprio perché si stava parlando di mani vuote, bisogna riconoscere e che il detective Reid in questa puntata ha avuto un ruolo pressoché marginale e abbiamo avuto poco modo di indagare su di lui; sono contenta che abbiano dato molto spazio a Drake che dei tre era quello che fino ad ora era rimasto avvolto nel mistero, ma certamente se parliamo di trio protagonista non è giusto mettere in ombra a turno i personaggi anche perché di tempo ne hanno in quantità, infondo parliamo di episodi da più di cinquanta minuti. Unico difetto, in questa puntata così perfetta e toccante è stato proprio per questo, per il resto non ci si può lamentare assolutamente.

 

PRO:

  • Finalmente capiamo qualcosa del passato di Drake.
  • I problemi sociali sono un argomento interessante che non manca mai.
  • La dichiarazione del sergente.
CONTRO:
  • Edmund Reid messo da parte.

 

Serie che procede sui binari giusti, che ci regala indizio dopo indizio senza mai eccedere, facendoci rimanere sempre sulle spine.

 

VOTO EMMY

Un tempo recensore di successo e ora passato a miglior vita per scelte discutibili, eccesso di binge-watching ed una certa insubordinazione.

Rispondi

Precedente

Glee 4×12 – Naked

Prossima

White Collar 4×12 – Brass Tacks

error: Nice try :) Abbiamo disabilitato il tasto destro e la copiatura per proteggere il frutto del nostro duro lavoro.
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: