);

The Good Lord Bird 1×05 – Hiving The BeesTEMPO DI LETTURA 3 min

/

“I may be asked why I did not join John Brown, the noble old hero. My answer to this has already been given, at least, impliedly given, ‘the tools to those who can use them.’ Let every man work for the abolition of slavery in his own way.” (Lettera di Frederick Douglass al giornale Rochester Democrat, ottobre 1859).

Questo stralcio della lettera scritta da Douglass riassume in poche parole l’evento più importante (e probabilmente l’unico) di questa quinta puntata di The Good Lord Bird: Frederick Douglass decide di non seguire John Brown nel suo piano di assalto ad Harpers Ferry e lotta sulle montagne. Questo momento, del resto, era già stato anticipato da Onion (nei panni del narratore) durante la terza puntata: in quell’occasione, infatti, il ragazzo ha detto che Douglass avrebbe abbandonato John nel momento in cui avrebbe avuto più bisogno di lui. Le differenze tra Douglass e Brown sono molto evidenti; all’interno di questo show, è normale che il primo sembri il cattivo della situazione, mentre il secondo l’eroe. Assumendo una prospettiva storica più ampia, però, emerge come Douglass fosse un uomo di incredibile intelletto che ragionava nel lungo periodo. Brown, invece, era molto più idealista e dedito ad uno spontaneismo che, seppur lodevole, difficilmente porta a risultati di grande spessore. Ai fini della narrazione, però, è ovviamente molto più interessante seguire i piani spesso raffazzonati dell’Old Man’s Army, che oramai è quasi pronto ad agire.

La (Troppo Lunga) Quiete Prima Della Tempesta


Nelle prime puntate, i voti assegnati a The Good Lord Bird sono sempre stati molto alti. Questa volta, però, non sarà così. Hiving The Bees, infatti, è una puntata di transizione prima dell’assalto ad Harpers Ferry. Sia chiaro, le puntate di transizione sono necessarie e possono anche essere piacevoli. In questo caso, la situazione è diversa, perché in quest’episodio non succede sostanzialmente nulla. Paradossalmente, per di più, il minutaggio di questa puntata è superiore rispetto a quello delle precedenti (ad eccezione del pilot), durante le quali gli avvenimenti degni di nota erano molti.
In questi 48 minuti, si assiste alla lunga preparazione dell’assalto al deposito delle armi. In realtà, una vera preparazione neanche c’è: per la maggior parte del tempo, infatti, si mostra soltanto l’innamoramento di Onion nei confronti di Annie, una delle figlie di John Brown (e interpretata da Maya Hawke, figlia di Ethan Hawke e Uma Thurman). Gli unici momenti collegati al piano vero e proprio riguardano le discussioni tra Onion e un ferroviere che si occupa di trasferire clandestinamente schiavi in fuga.
Nei pochi aspetti mostrati della pianificazione, in ogni caso, emerge chiaramente come – da un punto di vista razionale – fosse Douglass ad avere ragione. Brown, infatti, manda l’inaffidabile Cook e Onion in ricognizione; come prevedibile, la poca dedizione di Cook compromette da subito la strategia, costringendo il gruppo a dover agire in fretta e con pochissimi uomini. Inoltre, le brevi conversazioni tra Onion e il ferroviere mostrano altri aspetti illogici del piano: Harpers Ferry è una città dove i neri sono una minoranza e dove non hanno alcuna forma di emancipazione, a differenza di città come Baltimora e Washington DC. La risposta di Onion, che parla della Virginia come della testa del drago, testimonia perfettamente la differenza tra Douglass (e il ferroviere) e John Brown: da un lato, persone che ragionano strategicamente; dall’altro, un uomo animato dalle migliori intenzioni, ma che è sostanzialmente un fanatico e che spesso non considera neanche le conseguenze che le sue azioni avranno proprio sulle persone che vuole difendere (ossia i neri).
Archiviata questa parentesi preparatoria, piuttosto deludente, già dalla prossima puntata dovrebbe avvenire l’assalto all’armeria che, come è noto agli appassionati di storia americana, segnerà proprio l’inizio della fine per Osawatomie John Brown.

THUMBS UP THUMBS DOWN
  • Il litigio tra Frederick Douglass e John Brown
  • Si avvicina l’assalto all’armeria
  • Il ferroviere che analizza la follia del piano di Brown
  • Onion e Annie
  • Affidare un compito così importante a Cook è probabilmente troppo grottesco anche per questo show
  • Le scene riguardanti l’identità di Onion stanno diventando piuttosto ripetitive
  • Episodio nel quale non succede nulla

The Good Lord Bird decide sostanzialmente di prendersi una settimana sabbatica, mostrando un episodio privo di contenuti. Peccato, lo schiaffo è più che meritato.

Romano, studente di scienze politiche, appassionato di serie tv crime. Più il mistero è intricato, meglio è. Cerco di dimenticare di essere anche tifoso della Roma.

Rispondi

Precedente

B Positive 1×01 – Pilot

Prossima

Supernatural 15×18 – Despair

error: Nice try :) Abbiamo disabilitato il tasto destro e la copiatura per proteggere il frutto del nostro duro lavoro.
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: