);

The Vampire Diaries 4×20 – The OriginalsTEMPO DI LETTURA 7 min

/
Se c’è qualcosa di sicuro su questo backdoor pilot di “The Originals”, serie spin off di The Vampire Diaries che inizierà tra settembre/ottobre 2013, è che ha scatenato reazioni contrastanti nei vari fan dello show. C’è chi l’ha amato e chi l’ha odiato, chi l’ha apprezzato con qualche riserva e chi aspetta di vedere i prossimi episodi per esprimere un giudizio, chi non era entusiasta di suo dell’idea dello spin off

e chi invece non vedeva l’ora di vedere uno show totalmente incentrato su Klaus e famiglia. E’ stato un episodio molto chiacchierato, la Plec aveva “gonfiato” le nostre aspettative, gli stessi attori ci avevano promesso “grandi cose” ed erano entusiasti di questo spin off. Come biasimarli, in fondo sarebbero stati i protagonisti di una serie tutta loro.
Personalmente aspettavo questo backdoor pilot con una certa apprensione, ma non sono mai stata completamente entusiasta all’idea di mandar via personaggi come Klaus e Rebekah da TVD, perché hanno dato tantissimo allo show e avrebbero potuto continuare a dare tanto. Insomma le mie aspettative per quest’episodio e per la serie tv in generale erano, e sono, altissime perché è bene per la Plec che questo spin off sia grandioso, altrimenti la nostra Julie verrà sommersa da insulti di ogni genere, miei e del numeroso pubblico di TVD “affezionato” all’Original Family.
Difficilmente giudico la qualità di una serie tv dal pilot, bisognerebbe avere una sfera di cristallo per prevedere come andrà avanti, si possono giudicare solo le premesse, e le premesse per “The Original” sono buone; non eccellenti, ma buone. Sono sempre stata dell’opinione che Klaus sia un personaggio a tutto tondo, dalle mille sfumature per cui uno show in cui è protagonista non può che ottenere il mio apprezzamento a prescindere, per cui per scrivere una recensione obiettiva ho avuto bisogno non solo di una seconda visione dell’episodio, ma addirittura di una terza per cercare il più possibile di scrivere un giudizio a “mente fredda”, cosa abbastanza non facile in quest’occasione.
Non sono una fan accanita dei backdoor pilot perché secondo me tendono a confondere lo spettatore, specialmente se devi dare un giudizio. Infatti su varie pagine facebook dedicate allo show, luoghi di “perdizione” per fan accaniti dove si trovano spoiler, foto e quant’altro, ho letto vari commenti di fan che lamentavano un’eccessiva assenza degli storici protagonisti di TVD (Stefan, Damon ed Elena, per intenderci). Inizialmente tali lamentele mi infastidivano perché mi dicevo “ma questi hanno capito che si trattava di un pilot di “The Originals?” poi, però, riflettendo ho dovuto ammettere che, forse, tutti i torti non ce li avevano. Certo, il mio è un punto di vista diverso da quelli che ho letto curiosando in giro, perché, per me, non dovevano affatto inserire quelle due scene dedicate alla tortura di Elena. Ovviamente gli autori hanno sentito il bisogno di collegare, in qualche modo, le vicende in corso a New Orleans a Mystic Falls giusto per farci credere che non c’era una rottura vera e propria con la trama orizzontale del telefilm principale ed è esattamente per questo che provo una certa “avversione” per questo genere di pilot. Sarà perché disapprovo quel genere di decisione prese per far soldi? Io avrei di gran lunga preferito vedere un pilot a sé per “The Originals”, non un episodio pilota all’interno della serie madre, ma immagino sarebbe stato un rischio per gli autori che, forse, temevano un calo di ascolti. Ben gli sta, oserei dire, visto il calo di ascolti che si è verificato. (Ma non temete, la CW ha ordinato la serie che inizierà in autunno!)
Dopo questa lunghissima premessa, ma che ho sentito necessario fare, passo a giudicare l’episodio in sé. Una delle cose che ho più apprezzato di questa puntata è stata la colonna sonora: ottima la scelta delle canzoni che hanno fatto da sottofondo alle varie scene, si “sposavano” perfettamente alle vicende a cui abbiamo assistito, per cui i miei più sentiti complimenti a chi se n’è occupato. 
Altra nota di merito, ovviamente, va al nostro Joseph Morgan, che ha fatto faville nei panni di Klaus, ottima interpretazione della “violenta” reazione di fronte alla notizia che ha shoccato lui e tutto il pubblico: il nostro Original Hybrid sarà papà. E, sì, anche io ho avuto una reazione poco allegra, anche io non ho potuto fare a meno di vedere la somiglianza con l’ultimo libro della saga di Twilight (e anche io ho imprecato per il fatto che Hayley è la madre). Dopo essermi calmata ed essermi tolta dalla testa l’immagine di Elijah che afferma “I think the term you’re looking for is WTF OMG”, ho valutato la questione e ho deciso di, come si dice, ingoiare il rospo e congelare il mio giudizio fino a quando non vedrò come svilupperanno questa situazione. Mi spiego meglio: di per sé la cosa non è delle più esaltanti perché sa troppo di già visto, ma ne riconosco il potenziale per la crescita del personaggio di Klaus. E, a costo di suonare eccessivamente ripetitiva,   dico che questa gravidanza di Hayley può darci modo di scoprire altri lati del suo carattere e di approfondire quelli che avevamo già avuto modo di scoprire in precedenza. Il motivo per cui ritengo che gli autori abbiano, forse, fatto il passo più lungo della gamba, facendo uscire di scena Klaus da Mystic Falls è proprio per la grande ricchezza del suo personaggio, non per il semplice e superficiale bisogno di un “cattivo”: di “bad guys” ne possono creare quanti ne vogliono, ma di personaggi come Klaus, con un attore perfetto per la parte, non ne sono così sicura. Questo spin off penso sia una bella sfida per Julie Plec&co, spero davvero che sappiano svolgere egregiamente il loro lavoro perché la famiglia degli Originals se lo merita. 
Altra nota più che positiva riguarda l’affascinante Elijah: ci era mancato tanto e da quando è ricomparso a TVD non ha avuto lo spazio che invece meritava e quest’episodio ha messo in luce tutto ciò che c’è di buono in lui. Fenomenale la sua “entrata in scena”: i cuori strappati dal petto dei vampiri è ormai la sua firma.Ho trovato quasi commovente il suo preoccuparsi per Hayley e il nipotino/a che porta in grembo e dire che le sue scene con il fratello sono state emozionanti è un eufemismo. 
Non voglio soffermarmi sui personaggi nuovi perché è troppo presto: non ho ancora abbastanza elementi per giudicarli, Marcel è abbastanza inquietante per i miei gusti e sembra credere con troppa facilità alle finte scuse di Klaus. Sospetto, e spero, che abbia finto anche lui perché fidarsi così ciecamente non rispecchia esattamente gli insegnamenti che Klaus gli ha impartito cent’anni fa. Camille e la strega sembrano fin troppo stereotipate, almeno da quello che abbiamo potuto vedere, tra l’altro non ho ben capito perché per uccidere Marcel ci sono delle regole da seguire. Interessante, invece, il controllo che esercita Marcel sulle streghe. Ne ha sicuramente una dalla sua parte. 
Rebekah, invece, si è vista poco, ma quel poco mi è piaciuto: è stata ferita (fisicamente ma soprattutto psicologicamente) troppe volte da Klaus per essere felice per lui e ben disposta a seguire Elijah a New Orleans per stargli vicino, ma abbiamo potuto vedere la lotta in corso dentro di lei. Conosciamo tutti il suo attaccamento nei confronti della famiglia e l’affetto che l’ha sempre legata ai suoi fratelli, per cui immagino tornerà sui suoi passi, in fondo fa parte del cast di “The Originals”,.

PRO:

  • Ottima colonna sonora
  • Momenti emozionanti tra Klaus ed Elijah
  • Joseph Morgan
  • Entrata in scena di Elijah, pienamente nel suo stile
CONTRO:
  • Quelle due scene dedicate alla tortura di Elena: non c’entravano nulla. Se volevano collegarsi a Mystic Falls, perché non farci vedere qualche reazione alla notizia del pargolo in cantiere?!
  • Rebekah poco presente: mi sarebbe piaciuto vederla di più
  • La rottura tra Katherine ed Elijah: proprio adesso che cominciavamo ad apprezzarli!
  • I personaggi di “The Originals” poco d’effetto per il momento
Le premesse per una serie di successo ci sono. Certo, le possibilità di cadute di stile e di scivolare nella banalità ci sono. Bisogna sperare, però, per il meglio. Questo bambino dà la possibilità agli autori di farci esplorare maggiormente e più a fondo il personaggio di Klaus, ma io vi avverto: se dovessi vedere Klaus alle prese con pannolini e biberon potrei non rispondere delle mie azioni. Va bene la redenzione e tutto quanto, ma Klaus che cambia un pannolino o assiste al parto di Hayley con tanto di telecamera per immortalare l’emozionante momento… proprio NO!
VOTO EMMY

Distratta, eterna sognatrice e accumulatrice compulsiva di tazze di ogni forma e colore. Vive la sua vita tra mille paranoie, attacchi di ridarella immotivati e costante voglia di prendere il primo aereo per Londra.
Nel tempo libero attende da più di quindici anni di ricevere la lettera per Hogwarts e guarda serie tv come se non ci fosse un domani.
Normalmente è una persona pacata, ma provate a toglierle il caffè e si trasformerà in una belva feroce. Lorelai Gilmore docet.

Rispondi

Precedente

Game Of Thrones 3×05 – Kissed By Fire

Prossima

The Big Bang Theory 6×21 – The Closure Alternative

error: Nice try :) Abbiamo disabilitato il tasto destro e la copiatura per proteggere il frutto del nostro duro lavoro.
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: