The Deuce 1×05 – What Kind Of Bad?TEMPO DI LETTURA 3 min

in Recensioni/The Deuce by
Passato il giro di boa, si può cominciare a trarre le prime conclusioni su The Deuce, sulle aspettative fin qui mantenute o infrante e sul futuro che verosimilmente si compierà nel prossimo futuro (leggasi 3 puntate). “What Kind Of Bad?” è infatti quello che ormai si può definire come il “classico episodio di The Deuce”, composto da circa 60 minuti di dialoghi, pochissime svolte narrative, diversi cambiamenti interiori nei personaggi principali ed una generale ricostruzione storica dell’epoca che la fa sempre e comunque da padrona. E se si è arrivati fino a qui, con 5 ore di visione della serie alle spalle, lo si dovrebbe aver capito.
La serie di Pelecanos e Simon è molto “ambient”, nel senso che non vive né di plot twist, né tanto meno di eventi costruiti ad hoc per sostenere i ritmi televisivi di uno show ma si sviluppa con un ritmo naturale, dettato dal genuino evolversi degli eventi, delle situazioni e dei personaggi. Nella calma della narrazione, lo spettatore deve destreggiarsi per carpire più informazioni possibili dagli sguardi, dalle parole e dalle reazioni dei protagonisti che appaiono sempre (volutamente) molto distanti allo spettatore. “What Kind Of Bad?”, per l’ennesima volta, conferma lo stile adottato dai due showrunner e tira le prime somme per le future evoluzioni dei personaggi interpretati da Franco e dalla Gyllenhaal.

 

Candy

Più che Vincent Martino, Eileen “Candy” Merrell è la vera protagonista della puntata. Nella durezza del pestaggio, nella sua reazione e nella sua ostentazione si erge tutta la caratura della donna e della madre che non può permettersi di avere una vita normale né tanto meno di cedere allo sconforto. Il compromesso, al contrario, sembra essere l’unica ancora di salvezza in una realtà difficile che, nemmeno nei fugaci momenti di gioia, permette veramente di essere felici. L’esempio più facile da portare, per quanto banale e apparentemente volgare, è il mancato orgasmo durante la “prima volta” con il nuovo frequentante, poi manualmente raggiunto. Psicologicamente si può andare a riconoscere una certa mancanza di intimità, nonché una distanza tra i due, dettata (comprensibilmente) dalla deformazione professionale di lei. Non c’è gioia nella sua vita ed i vari tentativi di cambiamento non portano a nulla. Finora.
È però in questa crisi generale che, finalmente, lo show offre lo spunto per il prossimo futuro, nonché per il plot con cui si era presentato sin dall’inizio: i film porno. Candy, pur di non rimanere sulla Deuce da sola e pur di evitare di essere una delle tante ragazze di qualche pappone (PIMP), tenta la sorte del porno. Difficile prevedere l’evoluzione della sua vita ma è apprezzabile capire le motivazioni che si celano dietro questa scelta e dietro il volto avvilito di una donna che ne ha viste troppe.

Candy:So, you’re back to filming? When do we start?”

 

THUMBS UP THUMBS DOWN
  • Finalmente imboccata la via del porno
  • Recitazione eccezionale della Gyllenhaal
  • Sempre ottima riproduzione dell’epoca tramite una regia e delle musiche attente
  • Puntata molto lunga e ritmo molto blando

 

“What Kind Of Bad?” conferma tutte le note positive e negative dello show. Il che non è esattamente quello che si vorrebbe viste le potenzialità inespresse dello show…

 

I See Money 1×04 0.94 milioni – 0.3 rating
What Kind Of Bad? 1×05 0.88 milioni – 0.3 rating

 

Tags:

Appassionato di fumetti, film e telefilm, ha un'età compresa tra i 20 ed i 33 anni ed è noto ai più per essere il fondatore del "Progetto Recenserie". E' un burbero dal cuore d'oro che gira per l'etere con una maschera di Venom continuando a ripetere che i Bloody Beetroots lo hanno copiato ma nessuno gli crede. Nel sottobosco del web si dice che abbia una laurea in statistica, una in economia ed una smodata passione per la scrittura tanto che pensa di poter scrivere un libro per vendere i diritti ad Hollywood per un film. Sognatore.

Lascia un commento

Your email address will not be published.

*

Latest from Recensioni

error: Nice try :) Abbiamo disabilitato il tasto destro e la copiatura per proteggere il frutto del nostro duro lavoro.
Go to Top
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: