);

The Terror: Infamy 2×04 – The Weak Are MeatTEMPO DI LETTURA 3 min

in Recensioni/The Terror by

It makes baby come out.

Ecco rappresentato nell’immagine il momento più alto di vero e genuino terrore riservato dalla puntata. Si risolve in modo imprevisto, perché Yuko sembra voler sinceramente aiutare la partoriente, ma non meno crudele, con la perdita di entrambi i gemelli. Ciliegina sulla torta, l’eliminazione splatter dell’impacciato medico.
Viene da chiedersi cosa ne sarà ora di Luz, se resterà per amore della famiglia giapponese da cui si sta lentamente facendo accettare o se ne andrà, perché le creature nel suo grembo erano l’unica cosa che giustificasse la sua permanenza nel campo di prigionia. Di sicuro si preparano nuovi momenti strazianti, quando verrà il momento di spiegare l’accaduto al padre delle creature non nate, momenti già preparati dallo scambio di lettere fra i futuri genitori. Intanto, non si può non simpatizzare con gli internati, ritratti come esempi di resilienza, coraggio e dignità per il modo in cui affrontano la sorte avversa almeno finché non arrivano gli spiriti a farli impazzire e morire malissimo. Citazione particolare per il modo in cui si stringono intorno a Luz, dopo la sventura capitatale.
Su di un altro fronte, Chester si trova davanti ad altre manifestazioni soprannaturali, non meno inquietanti di quelle da cui sono circondati i suoi cari e altrettanto inspiegabili. Allo spettatore non vengono forniti indizi per capire cosa stia succedendo. Questo, se da un lato potrebbe aumentare il senso di mistero e l’ansia, dall’altro impedisce a chi guarda di entrare fino in fondo nel gioco proposto sullo schermo. Qualcosa di ultraterreno segue e perseguita il giovane Nakayama, nonostante la sua decisione di ribadire la sua fedeltà alla patria statunitense diventando traduttore per l’esercito (lavoro da lui svolto con grande impegno e abilità). I deliri del sergente Crittenden, in puro giapponese, sono adeguatamente paurosi e stranianti, così come la pozza fangosa dove Chester deve immergersi per ricuperare eventuali informazioni utili dai cadaveri in decomposizione. Trattandosi di uno scenario di guerra, però, lo spettatore è più preparato a vedersi mostrare atrocità, non c’è l’effetto sorpresa scatenato dalla scena nell’immagine di cui sopra, né tanto meno il vero sollievo di vedere l’attimo di panico risolversi con la presentazione di un tipico sonaglino giapponese. Purtroppo, da un valido momento di tensione emerge solo un “The meat are weak, the strong eat“, piuttosto banale, che vale quanto un “pesce grosso mangia pesce piccolo” e nulla aggiunge al poco già noto: l’entità ultraterrena, essendo appunto tale, è molto più forte dei miseri umani da lei presi di mira. Tra l’altro, alla luce proprio degli sviluppi visti nella puntata in oggetto, potrebbero esserci più spiriti, fantasmi o affini, in disaccordo fra di loro, alcuni cioè pronti ad aiutare le persone, altri decisi solo a divorarle.
Dovunque ci sia Chester, in ogni caso, resta viva la speranza di raccogliere elementi utili alla comprensione dell’enigma soprannaturale. La possibilità di avere spiegazioni dai saggi anziani nipponici sembra già essersi dileguata, anche se non è detta l’ultima parola.

 

THUMBS UP THUMBS DOWN
  • Momenti di vero terrore
  • Il tipico sonaglino giapponese
  • Compostezza e dignità degli internati
  • La perdita dei gemelli
  • Il non spiegare a volte ostacola la fruizione, invece di alimentare il senso di mistero

 

Sembra che qualcosa, nella serie, abbia cominciato ad ingranare, ma molto lentamente. Il quadro complessivo non è chiaro e tutto procede in un’atmosfera raggelata e rarefatta, ravvivata soltanto da efferati omicidi commessi in modo apparentemente casuale. Non bastano la fotografia cupa, l’attenzione ai minimi dettagli e la curatissima ricostruzione degli ambienti a lasciare il segno. Questa seconda stagione si avvicina alla metà del suo percorso e occorrerebbero ulteriori tasselli del puzzle, per appassionare davvero il pubblico e fare alzare il voto. La sinossi del prossimo episodio parla di prove per tutti, tanto per Chester e i soldati, quanto per gli internati, ma non lascia trapelare nulla riguardo eventuali rivelazioni e chiarimenti.

 

Gaman 2×03 ND milioni – ND rating
The Weak Are Meat 2×04 ND milioni – ND rating

 

 

 

Tags:

Lascia un commento

Your email address will not be published.

*

Ultimissime

error: Nice try :) Abbiamo disabilitato il tasto destro e la copiatura per proteggere il frutto del nostro duro lavoro.
Go to Top
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: