);

DC’s Legends Of Tomorrow 7×12 – Too Legit To DieTEMPO DI LETTURA 3 min

/

recensione DC's Legends Of Tomorrow 7x12Il cliffhanger precedente lasciava presagire un episodio adrenalinico, tutto basato sul salvare la vita a Gideon (Amy Pemberton) mentre le Leggende, una volta espugnata la Waverider, avrebbero cercato di far fuori finalmente Evil Gideon.
Anche lo stesso distacco (più di una settimana) che è intercorso fra questi episodi, e la suspense che ne è derivata, portavano in questa direzione. E per i primi dieci minuti è effettivamente così.
Subito dopo, però, la puntata si trasforma improvvisamente portandosi verso un episodio introspettivo e stranamente rilassato, quasi a voler far tirare il fiato allo spettatore che ha ormai visto di tutto all’interno di questo pazzo e strambo show.

PUNTO DI NON RITORNO?


Dopo l’effettivo salvataggio di Gideon e la “tregua” concordata con Evil Gideon, l’episodio assume una dimensione plurale in cui a ciascuno dei membri dell’equipaggio viene proposto di essere “pensionato” e ricollocato in una linea temporale dove questi vivranno per sempre felici e contenti.
In cambio, Gideon e Gary diventeranno co-capitani della nave coadiuvati da Evil Gideon, continuando nella missione di controllare la linea temporale.
Un’offerta che, per un motivo o per l’altro, le Leggende non possono rifiutare. Tutta la puntata scorre dunque in quest’atmosfera di riflessioni personali e dialoghi in cui i vari co-protagonisti mettono un punto sulle loro esistenze perdendosi in riflessioni meta-narrative.
Alla fine dell’episodio si ha così quello che sembrerebbe essere un punto di non ritorno, un plot twist fondamentale che potrebbe portare ad una fine definitiva (in maniera comunque felice) per i membri dell’equipaggio.

CLIFFHANGER SALVA-EPISODI


Ma, come poi era facile sospettare fin dall’inizio, il lieto fine è solo apparente. Con un ulteriore cliffhanger che ribalta tutto ancora una volta, si scopre che questo è solo l’ennesimo trucco di Evil Gideon per eliminare la concorrenza e riprendersi il controllo della Waverider.
Il che è senza dubbio positivo sia per l’economia dell’episodio (fin troppo statico e prevedibile fino a questo punto), sia per quella generale dello show. Un finale del genere, infatti, sarebbe stato fin troppo facile e banale, soprattutto perché gli autori stessi sembrano crederci poco considerando i brevi sussulti di plot twist che decidono di inserire all’interno della puntata. E anche perché l’episodio in sé è fin troppo anti-epico, quasi un insulto a tutto quello che è lo show stesso.

LA SPERANZA È L’ULTIMA A MORIRE


Per fortuna, come già detto, il cliffhanger finale riporta tutto sui giusti binari e rilascia la speranza di uno scontro finale epico ed emozionante in cui le Leggende si ri-appropriano finalmente della propria nave. Con l’ulteriore speranza che anche questa parentesi meta-narrativa, leitmotiv di praticamente tutti gli episodi delle ultime due stagioni, finisca finalmente lasciando spazio ad una nuova fase in cui l’equipaggio della Waverider (magari rivoluzionato, o anche con i soliti vecchi membri) si concentri di più su quello che dovrebbe essere il fulcro di tutto lo show: i viaggi temporali.
Anche perché di materiale ce ne sarebbe eccome per almeno altre due stagioni (The CW permettendo ovviamente).
È ancora presto dunque per parlare di pensione, ancora molti anni di contributi attendono i membri della Waverider.

 

THUMBS UP THUMBS DOWN
  • Primi dieci minuti…
  • Cliffhanger finale
  • …tutti i restanti fino al cliffhanger finale
  • Sensazione continua di episodio di raccordo (e presa per i fondelli allo spettatore)
  • Puntata dialogica

 

Le Leggende si trovano di fronte ad un’offerta interessante che non possono rifiutare. Ma si tratta dell’ennesimo bluff degli sceneggiatori che confezionano un episodio fatto apposta per suscitare sentimentalismi ma che, alla fine, suscita solo rabbia per il tempo perso a guardarlo.

Laureato presso l'Università di Bologna in "Cinema, televisione e produzioni multimediali". Nella vita scrive e recensisce riguardo ogni cosa che gli capita guidato dalle sue numerose personalità multiple tra cui un innocuo amico immaginario chiamato Tyler Durden!

Rispondi

Precedente

Flee

Prossima

1883 1×10 – This Is Not Your Heaven

error: Nice try :) Abbiamo disabilitato il tasto destro e la copiatura per proteggere il frutto del nostro duro lavoro.
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: