);

Devils 2×04 – Episode 4TEMPO DI LETTURA 4 min

/

recensione Devils 2x04 Il ritorno di Massimo Ruggiero fra le braccia dell’ex mentore Dominic non inizia certamente nel segno della rimpatriata famigliare.
Di fatto i due rimangono comunque nemici anche se “alleati in casa” contro il nemico comune, rappresentato dall’inquietante Li Wei Cheng (Joel De La Fuente), forse l’unico e vero villain presente in scena.
Con il suo fare luciferino, infatti, il nuovo CEO della NYL è perfetto nel dimostrarsi il più “Diavolo fra i Diavoli” mettendo in scena il più classico degli scontri epidici per poter rovinare i propri nemici.
Ma fa l’errore di scontrarsi con due personaggi che, se vogliono, possono essere ben più luciferini di lui.

MASSIMO-DOMINIC “NEMICIAMICI”


Il primo fra tutti è ovviamente sempre lui: Massimo Ruggiero. Il quale, come nel più classico dei plot twist, ha toccato nuovamente il fondo, perdendo praticamente tutto il suo mondo, ossia il proprio lavoro. Ma, come insegna il buon McKee, il cammino dell’eroe è fatto anche di queste perdite, per cui una sconfitta non è nient’altro che l’occasione per ricominciare da zero. E per Massimo questo significa ripartire da dove tutto ha avuto inizio, ossia con l’aiuto di Dominic.
Le scene che li vedono dialogare sono una continua tensione emotiva fra due che erano all’inizio amici, poi nemici e ora “collaboratori” per un fine comune.
Anche perché si tratta della storyline più affine con il tema dello show, in cui si vede per bene (e si ascolta perché l maggior parte degli eventi avviene tramite spiegoni) come ragionano due squali della finanza.
Così, tramite informazioni trapelate qua e là e conoscenze nei “piani alti” lo spettatore viene guidato in tutte le fasi di un’estenuante trattativa che riguarda un fantomatico social network: Flamestar. Trattativa che, non fosse per l’ambientazione storica del 2016, appare come emblematicamente legata al presente (soprattutto dopo la recente acquisizione di Twitter da parte di Elon Musk) per quanto riguarda la tematica della guerra dei dati.

SCONTRI EDIPICI QUA E LÁ


Massimo Ruggiero: “I dati sono il nuovo petrolio ha detto Clive Humby. Ma non sono il nuovo petrolio… il petrolio può finire. Finché ci saranno le persone, ci saranno i dati!”

Buona parte dell’episodio viene dunque riservato alle due nuove “fazioni” (la banca di Dominic e la NYL) e dei rapporti che s’instaurano fra i personaggi. Risulta così molto interessante (nonché ben scritta e ben strutturata) la scena della presentazione dei nuovi CEO (Massimo e Li Wei) che, di fatto, presentano le proprie carte e strategie non solo agli azionisti ma anche agli stessi spettatori che, in parte, sono appunto “gli azionisti” dello show.
Lo scontro è senz’altro appassionante per il carisma di entrambi i contendenti, ma soprattutto per il potere che questi esercitano sui propri sottoposti.
Tramite Li Wei, infatti, si consuma lo scontro epidico fra Massimo e i suoi due “figliocci” (Oliver ed Eleanor) che si vedono costretti a scegliere fra le due fazioni, in una scelta non affatto scontata.
In genere tali scelte dovrebbero poi portare ad uno sviluppo dei personaggi in questione, cosa che però va ancora molto a rilento, relegando i due a delle pedine che si comportano come stereotipi di sé stessi.
Diverso, ad esempio, il caso di Nadya che, da new entry, si sta rivelando come la vera co-protagonista della stagione, capace di tenere testa ad entrambi i suoi “capi” (sia Dominic che il nuovo CEO Massimo).

DATI E AMBIENTE


Così, fra alleanze più o meno strategiche e consolidamento di rapporti umani, va avanti la cosiddetta “guerra dei dati” che finora vede vincitori la NYL, anche se a livello morale Massimo e Dominic si dimostrano ben più preveggenti e consci della reale sfida che c’è in palio che, in realtà, non riguarda i dati bensì un’altra grande questione attuale ossia il cambiamento climatico e la conseguente crisi energetica.
Da questo punto di vista Massimo e Dominic giocano largamente d’anticipo togliendo ai cinesi un importante affare da svariati miliardi (cosa che si presuppone avrà non poche conseguenze nei prossimi episodi). Tralasciando il fatto che questo plot twist avviene, come molto spesso succede, quasi “a caso” quando Massimo vede una protesta degli ambientalisti (in cui una delle comparse, forse non per casualità, assomiglia a Greta Thunberg), come viene sviluppata questa ulteriore storyline e il coinvolgimento di Nadya sulla questione (la più “millennial” dei personaggi presenti) è indice dell’alta qualità di scrittura che sta dietro lo show.
Il cliffhanger finale dall’alto tasso di thrilling e il plot twist della gravidanza di Wu Zhi infine chiudono un episodio semplicemente perfetto come ritmo narrativo.

 

THUMBS UP THUMBS DOWN
  • Massimo e Dominic di novo soci in affari!
  • Incontro Massimo e Nadya
  • Personaggio di Li Wei Cheng
  • Presentazioni dei nuovi CEO a confronto
  • Ritorno del professor Philip Wade
  • Dati e nucleare argomenti sempre attuali
  • Atmosfere thriller nel finale
  • Wu Zhi
  • Oliver-Eleanor e lo sviluppo dei rispettivi personaggi
  • Dialoghi a volte fin troppo imbarazzanti

 

Episodio centrale per questa stagione di Devils. Massimo e Dominic tornano soci in affari, pur proseguendo ciascuno obiettivi comuni. Gli scontri edipici si sprecano mentre, nel mondo “reale” imperversa la guerra dei dati ma anche una nuova minaccia: il cambiamento climatico e la conseguente crisi energetica.

Laureato presso l'Università di Bologna in "Cinema, televisione e produzioni multimediali". Nella vita scrive e recensisce riguardo ogni cosa che gli capita guidato dalle sue numerose personalità multiple tra cui un innocuo amico immaginario chiamato Tyler Durden!

Rispondi

Precedente

Shining Girls 1×01 – Cutline

Prossima

Devils 2×05 – Episode 5

error: Nice try :) Abbiamo disabilitato il tasto destro e la copiatura per proteggere il frutto del nostro duro lavoro.
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: