);

Shining Girls 1×01 – CutlineTEMPO DI LETTURA 3 min

/

Shining Girls 1x01 Recensione Pilot C’era curiosità per questo nuovo progetto targato Apple Tv+. Sarà per le atmosfere da thriller psicologico mostrato nel trailer, sarà per un cast di prim’ordine (come spesso accade in casa Apple) o forse ancora per dare una chance al servizio streaming più in forma del momento (per fare qualche esempio: CODA e Severance).
Shining Girls è basato sul romanzo omonimo della scrittrice sudafricana Lauren Beukes, adattato dalla showrunner Silka Luisa.
Parecchi nomi grossi si ritrovano anche dietro la macchina da presa, come Leonardo DiCaprio e la sua Appian Way nelle vesti di produttore esecutivo e, soprattutto, Michelle McLaren a dirigere il pilot. Michelle McLaren è un nome che forse sarà sconosciuto ai più, ma che ha legato la sua carriera a show come Breaking Bad, Better Call Saul e Game of Thrones. Non male.
Con tutte queste ottime premesse e una grande quantità di carne al fuoco, cosa potrebbe andare storto? In realtà, un bel po’ di cose.

REALTÀ IN EVOLUZIONE


Kirby Mazrachi è un’archivista, vive in un appartamento a Chicago con sua madre e il suo gatto, ed è una ragazza spezzata da un trauma del passato. L’incipit dell’episodio, infatti, mostra una giovane Kirby importunata da un deviato Jamie Bell, evento che segnerà l’intera vita della giovane donna. Questa, potrebbe rappresentare una descrizione accurata della protagonista. Se non fosse, però, che Kirby Mazrachi è anche un’archivista che vive in un appartamento a Chicago con Marcus e il suo cane.
Entrambe le descrizioni sono valide e potrebbero essere vere, in quanto il pilot di Shining Girls scherza con lo spettatore e con la salute mentale della protagonista. Vengono date informazioni, prese per quelle che sono, per stravolgerle subito dopo, a simboleggiare un qualcosa che disturba pesantemente la tranquillità della protagonista, interpretata da un’ottima Elizabeth Moss. Non è ancora ben chiaro se ci siano implicazioni sovrannaturali a giustificare la confusione di Kirby, tuttavia quest’espediente viene ben reso sullo schermo, facendo sobbalzare lo spettatore in quei pochi attimi di curiosità.

CICATRICI


La trama si accende, per modo di dire, quando vengono avviate le indagini per l’assassinio di una ragazza. La vittima è contrassegnata da due cicatrici che sembrerebbero un vero e proprio marchio di fabbrica di un serial killer. Cicatrici, a forma di croce, che ha anche Kirby sull’addome. Da qui la serie svela la sua natura crime, che vede collaborare la protagonista con Dan, poliziotto interpretato dal caro Wagner Moura.
Il caso si infittisce quando rispunta fuori il losco figuro che pare aver traumatizzato Kirby da bambina. Harper Curtis, questo è il suo nome, appare ancora uguale a distanza di trent’anni. Gli ingredienti per una buona serie a tinte procedural quindi ci sono tutte, considerando anche i molteplici misteri lanciati in “Cutline”, uniti nella speranza di incuriosire lo spettatore per proseguire la visione.

DÉMODÉ


Il problema di “Cutline”, infatti, non è la trama, che probabilmente è anche accattivante se estrapolata dal resto. Shining Girls, almeno nel suo episodio pilota, non convince per tutto il resto. Per cominciare, il ritmo è tremendamente lento. Certo, c’era bisogno di intavolare bene le premesse per calare lo spettatore in una certa atmosfera, tuttavia l’autrice si prende troppo respiro e riesce ad annoiare lo spettatore nonostante i molteplici elementi dall’ottimo potenziale.
Proseguendo, non aiuta l’atmosfera della serie. Una fotografia troppo cupa e poco ispirata che, se non sorretta da una sceneggiatura brillante, finisce per appesantire la visione. I personaggi risultano ben interpretati, seppur anche qui manchi qualcosa capace di far affezionare lo spettatore fin da subito ai suoi protagonisti. Un peccato viste le premesse, soprattutto perché non è assicurato che, continuando nella visione, tutti questi difetti vengano smussati per far spazio a quella che potenzialmente potrebbe essere un’ottima storia. Però, se si dovesse valutare un libro dalla copertina, forse Shining Girls verrebbe inizialmente scartato.

 

THUMBS UP THUMBS DOWN
  • La realtà mutevole dagli occhi di Kirby
  • Elisabeth Moss in gran forma
  • Il misterioso serial killer che non invecchia e le cicatrici sulle vittime
  • Ritmo narrativo troppo lento
  • Personaggi poco definiti
  • Dialoghi da manuale del procedural

 

Un pilot dovrebbe rapire lo spettatore, per vendere l’intera serie. “Cutline” non ci riesce, rappresentando una pessima cartolina per uno show che, data la trama originale, probabilmente avrebbe meritato di meglio.

Giovane musicista e cineasta famoso tra le pareti di casa sua. Si sta addestrando nell'uso della Forza, ma in realtà gli basterebbe spostare un vaso come Massimo Troisi. Se volete farlo contento regalategli dei Lego, se volete farlo arrabbiare toccategli Sergio Leone. Inizia a recensire per dare sfogo alla sua valvola di critico, anche se nessuno glielo aveva chiesto.

Rispondi

Precedente

Better Call Saul 6×05 – Black And Blue

Prossima

Devils 2×04 – Episode 4

error: Nice try :) Abbiamo disabilitato il tasto destro e la copiatura per proteggere il frutto del nostro duro lavoro.
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: