);

Fear The Walking Dead 5×06 – The Little PrinceTEMPO DI LETTURA 4 min

/
Comunicazione di servizio 
Fear The Walking Dead è una serie nelle cui recensioni scatta da sempre l’inevitabile paragone con la sua serie madre. Questo particolare (e la serie di commenti probabilmente ripetitivi che caratterizzano il resto delle recensioni) ha spinto la redazione di RecenSerie ad un nuovo sistema di stesura. Lo sparuto team di superstiti che ancora persevera nel recensire suddetta serie svolgerà un lavoro cooperativo. I lettori avranno modo di seguire un’interazione spesso negata dalla scrittura distaccata delle restanti recensioni. I tre recensori (Fd, Fb, e Vl) interagiranno tra loro, instaurando una dialettica che, con la forma del dialogo (anzi, del trialogo), punterà a commentare questa quarta stagione di Fear The Walking Dead. Ogni settimana uno dei tre recensori assumerà il ruolo di “intervistatore” stuzzicando gli altri due con tematiche e punti di interesse individuati durante la visione. Sarà un’estate molto lunga. L’estate è finita. Ora è ricominciata.

 

Fd: Vista la tematica preponderante da ormai 1 anno a questa parte, ho deciso che questa serie di domande sarà totalmente incentrate sulla birra, ormai perno fondamentale di Fear The Walking Dead. L’avete mai bevuta la birra Angie? E se non l’avete bevuta, quanto sareste disposti a pagare per provarla?

Fb: Mai bevuta ma sono certo che un giorno potremo trovarne una vagonata sugli scaffali dei migliori Eurospin. A 29 centesimi a bottiglia. Sarà la classica birra da portare sui prati a Pasquetta, quella che poi vomiti sui pantaloni del tizio calvo seduto accanto a te.

Vl: No, mai bevuta. Io devo uscire un attimo dall’argomento per fare mea culpa e ammettere di essermi accorto solo in questo episodio che Strand, la ragazzina e i due camionisti stanno dall’altra parte rispetto a Alicia&co. Chiedo scusa a tutti coloro che hanno guardato le puntate con attenzione e passhahahahhaha.

Fd: Ma una mongolfiera a forma di bottiglia di birra non è fisicamente improbabile da governare e da trovare?

Fb: Ma una mongolfiera in generale non è difficile da trovare? In un mondo post-apocalittico credo che trovarne una addirittura integra sia completamente impossibile. Ammiro molto le penne che stanno dietro a questo imbarazzante prodotto televisivo, quindi questa volta mi schiero dalla parte dell’improbabile e chiudo un occhio sulla facilità con sui Strand impara a guidare una mongolfiera in 10 minuti e decide di portarsi dietro una minorenne ponendola a rischio di morte a metà del suo primo viaggio.

Vl: Ma poi da dove è stata presa?

Fd: Secondo voi dove hanno trovato la famigerata mongolfiera a forma di birra c’erano anche altre mongolfiere di altre marche?

Fb: Sì, e poi c’era la marmotta che confezionava la cioccolata.

Vl: C’era una Peroni ma era già stata presa, poi tutto un complesso di spine artigianali, ma quelle in realtà sono un sommergibile.

Fd: Strand annuncia con orgoglio agli amici di avere taniche di birra benzina per far andare la mongolfiera avanti ed indietro salvando tutti, salvo poi precipitare malamente in un campo. Non è che ha detto sta cazzata perché ubriaco di birra?

Fb: Io adesso mi chiedo, ma l’elica che si portano appresso come hanno intenzione di spostarla? A mano? Strand da solo? Circondato da zombie e nel pantano radioattivo? Come minimo un’elica del genere peserà un centinaio di chili, serviranno un sacco di birre Angie per non sentire la fatica al nostro pilota provetto.

Vl: Più che altro: quanti viaggi avrebbero dovuto fare per portare tutti quanti in quella smart formato mongolfiera?

Fd: Ho avuto un flash mentre scrivevo queste domande e mi sono reso conto che potrei aver trovato il filo conduttore della storia: la birra! Nello specifico credo che la società segreta che gira in elicottero possa essere in realtà un birrificio clandestino. Come la vedete come ipotesi?

Fb: Un’ipotesi che se si rivelasse vera cambierebbe per sempre il sentimento d’odio che provo per la serie. Comincerei quasi a godermi questi 40 minuti di niente settimanali.

Vl: Non lo so, ora scendo a farmi una birra.

THUMBS UP THUMBS DOWN
  • La mongolfiera a forma di birra strappa un sorriso
  • Trama da bestemmie importanti
  • I bambini continuano a fare quello che vogliono
  • La mongolfiera cade non appena si è sbandierato a tutti il salvataggio, complimenti
  • Non si salva nessuno a recitare, nessuno
  • Buchi di trama in ogni dove…
  • Effetti speciali: perfino lo sfondo dietro la mongolfiera è fatto male

 

Si ride per non piangere ma forse bisognerebbe semplicemente bere birra.

 

The End Of Everything 5×05 1.71 milioni – 0.5 rating
The Little Prince 5×06 1.48 milioni – 0.4 rating

Martin Moody

Appassionato di fumetti, film e telefilm, ha un'età compresa tra i 25 ed i 35 anni ed è noto ai più per essere il fondatore del "Progetto Recenserie". E' un burbero dal cuore d'oro che gira per l'etere con una maschera di Venom continuando a ripetere che i Bloody Beetroots lo hanno copiato ma nessuno gli crede. Nel sottobosco del web si dice che abbia una laurea in statistica, una in economia ed una smodata passione per la scrittura tanto che pensa di poter scrivere un libro per vendere i diritti ad Hollywood per un film. Sognatore.

Lascia un commento

Your email address will not be published.

Previous

Legion 3x03 - Chapter 22

Next

The Loudest Voice 1x02 - 2001

error: Nice try :) Abbiamo disabilitato il tasto destro e la copiatura per proteggere il frutto del nostro duro lavoro.
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: