);

Legion 3×03 – Chapter 22TEMPO DI LETTURA 4 min

/

Ora più che mai, nel panorama dell’intrattenimento, vanno di moda prequel, sequel o qualsivoglia prodotto che prende spunto da una saga già avviata o addirittura conclusa. Molti fan del contenuto originale non sopportano, (in linea di massima) questa manovra e si dichiarano scontenti di questa iniziativa perché, spesso, non è altro che un’azione atta a ricavare economicamente il più possibile da un prodotto che si è dimostrato di successo. La qualità, frequentemente, in queste tipo di operazioni viene meno a discapito della quantità e, anche se non si hanno idee vincenti, il progetto viene portato avanti lo stesso fidandosi della curiosità dei fan e soprattutto del loro amore per il prodotto originale. L’operazione più interessante tra quelle elencate sopra è sicuramente il prequel, nello specifico quello dedicato alle origini del protagonista di un’opera o di un character secondario. Comprendere il passato di un personaggio può conferire un grande spessore che può renderlo ancora più unico agli occhi dello spettatore tanto da potergli fornire la tridimensionalità che prima gli mancava.

“I found him. His name is Amahl Farouk. He’s a telepath. He’s-he’s nothing like me. I should never have come.
[…] He has no morals. He’s a monster.
[…] Some sort of devil.”

Durante “Chapter 22” lo spettatore, inaspettatamente, viene trasportato nel passato e si ritrova ad assistere alle origini del proprio eroe. Con questo espediente Noah Hawley riesce, a discapito della prosecuzione della trama generale, ad aggiungere valore alla serie su due fronti estremamente importanti: David Haller acquisisce ancora di più quella tridimensionalità accennata prima; dall’altra parte, dopo diverse speculazioni, arriva finalmente il tanto ed agognato Charles Xavier, stavolta con i capelli ed interpretato da Harry Lloyd. Concentrandosi su quest’ultimo punto si viene a scoprire che il Professor X è il padre biologico di David e che, a causa di un errore dettato dalla propria ingenuità giovanile, Farouk ha scoperto dell’esistenza di David. Amahl è una conseguenza delle sue ricerche con Cerbero e, se Xavier fosse stato più maturo ed esperto, avrebbe potuto vivere una vita serena sin dall’infanzia.

“I guess it just runs in the family.”

Altro tassello che si viene ad aggiungere al puzzle è che, come accaduto proprio a David, il finire in una clinica psichiatrica sia la causa della definitiva perdita di lucidità mentale della madre, stavolta dovuto però alle interferenze temporali provocate dal viaggio nel passato di David e del nuovo acquisto di quest’anno. Chi sperava, tuttavia, in un’entrata in scena col botto del fondatore degli X-Men sarà sicuramente rimasto deluso non tanto per il limitato minutaggio concessogli ma per la debole ed appena abbozzata personalità che il personaggio interpretato da Harry Lloyd dimostra di avere.
Altro problema che non aiuta certamente a far rientrare l’episodio tra i migliori dello show è l’esaustiva e sonnifera narrazione che ha caratterizzato queste “origini” di David. Legion non è mai stato un programma in cui l’azione ha avuto un ruolo predominante, l’estetica e i simbolismi sono stati elevati al di sopra sin dal pilota, ma se questi ultimi non rimangono a livelli eccelsi, la parte action è fondamentale per non far annoiare il pubblico. Tuttavia, se entrambi i lati della medaglia risultano opachi, la visione dell’episodio viene portata a termine solo per inerzia ed evidentemente questo non è un bene. Anche se bisogna ammettere che il comparto tecnico rimane migliore della maggior parte delle serie in onda in questo florido periodo seriale, caratterizzata, in questo capitolo, da una fotografia più cupa del solito, atta ad evidenziare i problemi psicologici della madre di David e di un ambiente tutt’altro che allegro.
Non sarà facile per David, scoperto quanto visto nell’episodio odierno, continuare a vivere la sua vita spensierata degli ultimi tempi e sarà curioso scoprire, effettivamente, le reali conseguenze che Switch dovrà affrontare per essersi spinta così oltre le proprie capacità. Tutte queste ripercussioni verranno mostrate solamente se il main plot tornerà a procedere e, giunti quasi a metà stagione con molte sottotrame ancora aperte, è fondamentale che “Chapter 23” la porti avanti il più possibile.

 

THUMBS UP THUMBS DOWN
  • Lato tecnico
  • Grande empatia con David
  • Switch ottimo acquisto per lo show
  • David & Farouk inseparabili
  • Lentezza esagerata
  • Caratterizzazione di Xavier che lascia a desiderare
  • Trama principale completamente stoppata

 

Legion cala, inaspettatamente, l’episodio delle origini di David lasciando il pubblico soddisfatto a metà dividendo equamente i pregi e i difetti che contraddistinguono Legion. La cosa più interessante della serie rimane il dualismo David/Farouk, due entità che probabilmente smetteranno di affrontarsi solamente alla morte di uno dei due.

 

Chapter 21 3×02 0.38 milioni – 0.1 rating
Chapter 22 3×03 0.37 milioni – 0.1 rating

Eros Ferraretto

A.A.A. Re bello ed impossibile cerca regina con cui frustare i suoi numerosi schiavi. Nell'attesa del lieto evento Eros Gallagher sta guidando la sua nazione, dove tutto è lecito tranne che guardare The Walking Dead. Nelle scuole vengono insegnate le grandi gesta di Eleanor Shellstrop, Titus Andromedon e Saul Goodman. L'unica religione ammessa è il Scrubsianesimo, atta a venerare il santo John Dorian. Lasciate i vostri nickname di Instagram al 4 8 15 16 23 42.
Saluti e tante care cose.

Lascia un commento

Your email address will not be published.

Previous

Stranger Things 3x08 - Chapter Eight: The Battle of Starcourt

Next

Fear The Walking Dead 5x06 - The Little Prince

error: Nice try :) Abbiamo disabilitato il tasto destro e la copiatura per proteggere il frutto del nostro duro lavoro.
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: