);

Hart Of Dixie 2×22 – On The Road AgainTEMPO DI LETTURA 4 min

/
Ri-guardando  l’ultima puntata di Hart of Dixie, l’unica cosa che mi viene in mente è: devo bere qualcosa di superalcolico. Vodka, Rum, Whisky, va bene tutto. Devo berne in grandi quantità, così da poter dimenticare l’ultima ora della mia vita.
La seconda cosa che ho pensato invece è stata: perché non eliminano la storia

centrale di Zade/Zeorge e creano storie solo sui coprotagonisti? Perché sono loro gli eroi che continuano a far sì che questa serie venga vista dai (pochi ma pur sempre abbastanza) telespettatori.
In genere diciamo che un telefilm è costituito da una storia principale e da varie avventure che fanno da contorno. In Hart of Dixie abbiamo l’opposto: a questo punto non ce ne può fregar di meno del triangolo George-Zoe-Wade (anche perché in due anni l’avremmo visto quanto, venti volte? ), se si continua a guardare questa serie è solo per i personaggi collaterali ma che rendono sopportabile l’intera storia. In questo Season Finale, difatti, le cose più divertenti riguardavano il sindaco Lavon e Lemon.
Nel primo caso, l’operazione “Soccorrere l’Alligatore Rapito”, con quel misto di citazioni alla Ocean’s Eleven e al Padrino, e con quei personaggi che vi partecipavano (che nemmeno nella Stars Hollow di un tempo era possibile incontrare), ha dato vita ad un siparietto davvero unico. La rivalità tra le due città nemiche di sempre, Bluebell e Fillmore e l’aggiunta della compagna del sindaco Annabeth in versione Braveheart, ha reso sopportabile questa puntata evitandoci il taglio delle vene.
Lemon invece, è probabilmente il personaggio che è cresciuto di più dall’inizio della serie: da tipica bambina viziata è diventata proprietaria di un locale, con tutte le responsabilità che questo comporta. In questa ultima puntata abbiamo assistito alla “sua vittoria” desiderata da tanto e davvero meritata: ospitare al Rammer Jammer un gruppo country conosciuto. Dovresti essere tu il fulcro della storia, Lemon.
Torniamo adesso al dente dolente, alla spina nel fianco: il triangolo. All’inizio si è notata una certa autoironia da parte degli autori nel riproporre la stessa medesima scena di inizio stagione: George che irrompe in casa di Zoe e la trova a letto con Wade. Carina la battuta di quest’ultimo “Quel ragazzo ha davvero un tempismo terribile”, ma nei successivi 40 minuti assistiamo agli ennesimi problemi (altro che guerra in Siria, ragazzi) esistenziali della protagonista. (Tra l’altro, è solo un mio pensiero, o la Bilson era meglio quando interpretava Summer in “The O.C.” ? Forse era più a suo agio con il ruolo, sapeva alternare meglio momenti comici e drammatici, non lo so ma a me sembra sempre imbarazzata e fuori tempo).
Comunque, torniamo a Zoe: ennesima puntata su ”chi devo scegliere: Wade o George?”. Per favore, qualcuno le faccia capire che se George fosse stata un’alternativa valida, probabilmente ci sarebbe  finita subito insieme, ma se all’avvocato ha preferito il cameriere del Rammer Jammer, un motivo ci sarà. Quindi sì, è Wade. E no, Jonah è solo un chiodo schiaccia chiodo, non ti fare pensieri strani ed evitaci il carcere a vita che seguirà all’omicidio degli autori. Tuttavia, ahimè, ho questa netta sensazione che nella prossima stagione il giovane medico sarà parecchio presente; così come, si sa che Lemon finirà con il mettersi con Wade. Non fraintendete, le loro scene sono le più esilaranti, ma da qui a vederli fidanzati (con successiva trasformazione del Triangolo in cosa, un quadrato? un pentagono? )… Anche no.
Detto ciò, io proporrei:
  1. Rimandare Zoe a New-York, tanto il personaggio egocentrico e con seri dubbi esistenziali ha un po’ annoiato;
  2. Cercare di mandare George in luoghi più lontani possibili da Bluebell (Africa, Asia) e pregare che se lo tengano;
  3. Wade: indurlo al rifarsi una vita. Merita di meglio. Ed è l’unico di questo gruppo che merita di essere salvato.
In tal modo eliminiamo il dramma nella serie e il dramma che potrebbe conseguirne nella nostra vita. Per il resto, “Hart of Dixie” è riferito all’Alabama, quindi: cambiamo il cognome e mettiamo Lemon al centro della storia, con tutti gli abitanti del paesino. Ma vi prego, il triangolo no…

PRO:

  • Rivalità Bluebell-Fillmore: chi non ha mai vissuto uno scontro del genere tra il proprio paese e quello vicino?
  • Annabeth/soldato Jane: pronta a tutto per un alligatore.
  • Zoe se ne va a New-York: vi supplico, abbandonatela lì.
CONTRO:
  • George, ma perché insisti? Continua a impiegare il tuo tempo nell’ imitare Justin Bieber e vai a farti un giro per il mondo.
  • Jonah: scappa finchè puoi. Se rimani a Bluebell anche la tua vita diventerà una telenovela spagnola, con tanto di rotture di scatole.
  • Zoe: prima ti prendi del tempo per “riflettere”con Wade, poi vuoi telefonare a George e in seguito vai al matrimonio con Jonah ? E tu avresti studiato Medicina a New York?

Ribadisco,per gli altri e non per i tre protagonisti, altrimenti il voto scendeva ancora. Erano partiti bene l’anno scorso, la storia del padre che lasciava lo studio come eredità alla figlia mai conosciuta era una novità, ma da settembre hanno reso questo dramedy troppo insopportabile e stucchevole. Non se ne può più. Sono sincera, non sò se seguirò ancora la serie a settembre…

VOTO EMMY

Un tempo recensore di successo e ora passato a miglior vita per scelte discutibili, eccesso di binge-watching ed una certa insubordinazione.

Rispondi

Precedente

The Big Bang Theory 6×24 – The Bon Voyage Reaction

Prossima

Arrow 1×23 – Sacrifice

error: Nice try :) Abbiamo disabilitato il tasto destro e la copiatura per proteggere il frutto del nostro duro lavoro.
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: