);

Misfits 3×07 – ZombieTEMPO DI LETTURA 2 min

/
La puntata si riassume benissimo parafrasando la celebre frase di Heroes: “Ammazza la cheerleader, salva il mondo”. Se state inorridendo al solo pensare di usare le cheerleader come “supercattivo” della puntata tirate tutti un sospiro di sollievo: finalmente una puntata decente! Decente e azzarderei anche un quasi buona per la precisione. Si perchè caratteristica principale di questa stagione (come anche della 7° di Supernatural,ma questo è un altro discorso) è prendere una buona idea, fare 10 minuti decenti e poi buttare in vacca il resto della trama nei restanti 30 minuti.
“Ma come si fa a non fare qualcosa di decente se ci sono di mezzo gli zombie?” si chiedereanno alcuni,la risposta è semplicistica e potrebbe far incazzare qualcuno ma è la pura verità: se è nella 3° stagione al 99% riusciranno a fare uno schifo. Fortunatamente questa è una bella eccezione visto che la puntata è ben congegnata,diverte e scorre veloce. Come sempre le parti migliori sono quelle dove compare Rudy (personaggio che è passato da odiato rimpiazzo a star indiscussa della gang in poche puntate) che concentra su di se tutte le attenzioni e stavolta si salva anche Curtis che la smette di recitare come un cane e si impegna; pollice verso invece per tutti gli altri a cominciare da Simon e Alisha,due ottimi personaggi ridotti a fare l’uno l’ombra dell’altro,per finire con la (sempre più grassa) Kelly accompagnata dal suo fidanzatino “Mr. Spacciopoteridigiornofacendoilbulloedinotteresuscitoleexfidanzateperpoidecapitarle” che ha subito una paresi facciale in tenera età. La recitazione del gatto zombie è decisamente migliore della loro.

 

PRO:
  • Senza ombra di dubbio il gatto zombie nella gabbietta
  • La cheerleaderfobia
  • L’assistente n°4 ammazzata nel giro di 3 minuti esatti
  • Simon che non riesce a non ridere quando Rudy racconta l’evento traumatizzante della sua infanzia
CONTRO:
  • 3 di 5 personaggi principali in 40 minuti si muovono come burattini con una mazza da baseball in mano e basta
  • La faccia plastificata di Seth lo “spacciapoteri”
Senza ombra di dubbio siamo almeno due spanne sopra le trame nazi-futuristiche e le gravidanze monogame ma solo un finale super potrà cancellare il pessimo ricordo che noi tutti abbiamo di questa stagione.

VOTO EMMY

Fondatore di Recenserie sin dalla sua fondazione, si dice che la sua età sia compresa tra i 29 ed i 39 anni. È una figura losca che va in giro con la maschera dei Bloody Beetroots, non crede nella democrazia, odia Instagram, non tollera le virgole fuori posto e adora il prosciutto crudo ed il grana. Spesso vomita quando è ubriaco.

Rispondi

Precedente

New Girl 1×24 – See Ya

Prossima

Person Of Interest 1×22 – No Good Deed

error: Nice try :) Abbiamo disabilitato il tasto destro e la copiatura per proteggere il frutto del nostro duro lavoro.
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: