);

Pretty Little Liars 5×07 – The Silence Of E. LambTEMPO DI LETTURA 3 min

/

Hanna sarà la più stupida del gruppo e la più facile da fregare ma una cosa, nello scorso episodio, l’aveva capita: togliersi di torno Ali sarebbe la cosa migliore da fare. E se prima fingeva di volerla mandare via per tenerla al sicuro, in questo episodio non si è impegnata a nascondere il suo astio nei suoi confronti. Finora è stata
l’unica a ribellarsi al dispotismo di Alison, che continua a voler controllare la vita delle amiche. Continuo a credere che il personaggio di Ali fosse molto più interessante quando ci veniva mostrata nei flashnack, con quell’alone di mistero che la circondava e che ti faceva chiedere se non fosse solo una stronza bulla, ma che ci fosse qualcos’altro. Invece da quando è tornata a Rosewood si sta dimostrando essere una ragazzina viziata, che vuole sempre essere al centro dell’attenzione e che vuole decidere tutto lei, compresa la vita sentimentale delle sue amiche. Ha toccato davvero il fondo quando ha detto non tanto velatamente ad Hanna di non vedere più Caleb. E la Marin non ci sta, tira fuori le unghie (e la bottiglia di vodka) e gliene dice quattro. Mi stupisce che sia l’unica a farlo. Emily, che nello scorso episodio era furiosa perché Ali aveva mentito ancora una volta, è tornata a farle da leccapiedi/amica del cuore/avvocato difensore, Spencer e Aria non hanno ancora preso una posizione.
Mentre Emily, Hanna e Ali sono a cena dalla signora Pam (bentornata!!!), Aria indaga al Radley e fa la conoscenza dell’inquietante ex compagna di stanza di Bethany, Rhonda. Ci vengono mostrati altri disegni della Young, che non fanno altro che confermare la visione malvagia che la ragazza aveva di Jessica DiLaurentis. Niente di nuovo, insomma, ma almeno possono sfruttare un’altra fonte di informazioni, ora che E. Lamb sembra essere fuori gioco (forse addirittura definitivamente).
Spencer invece decide di giocare a Spy Kids e chiede in prestito ad Ezra una delle sue telecamere da Creepy Stalker per tenere d’occhio Melissa che ha palesemente qualcosa da nascondere. Cosa, non ci è dato saperlo per il momento. Che sia l’assassina di Bethany? Sinceramente a questo punto lo spero, altrimenti tireranno fuori un’altra storiella improbabile, inutile e insensata. Siamo stufi del “tutto fumo e niente arrosto”, qua abbiamo tutti molta fame di risposte.
“The Silence Of E.Lamb” è un altro filler, ma con un pochino di sostanza. La cena dalla signora Pam è stata divertente, con Hanna ubriaca e incazzata con Ali. Tra l’altro la sua chiacchierata a cuore aperto con Labbrona (non ricordo il nome NdR) ha smosso un po’ la situazione mettendo seriamente in discussione la versione di Alison e delle altre liars su dove si trovavano quando è morta Shana. Era ovvio che prima o poi la verità sarebbe venuta a galla, o quantomeno che A. avrebbe minacciato di dire davvero come sono andate le cose, altrimenti non si spiegherebbe perché le ragazze non abbiano denunciato quanto accaduto: insomma, Shana era tutta vestita di nero, aveva una pistola in mano, nessuno avrebbe dubitato che Aria si stava solo difendendo. Ma ovviamente lo sappiamo, dove finisce la logica, inizia Pretty Little Liars.

PRO:

  • La ribellione di Hanna: era ora!
  • Confronto tra Spencer e Melissa
  • A. sa di New York: evvai!
CONTRO:
  • Altro episodio filler
  • Alison sempre più dispotica: ma non doveva essere cambiata?
  • Emily completamente incapace di prendere una posizione con Ali: ragazza mia, ti vuoi svegliare?!
Niente di nuovo sotto il sole: siamo sempre allo stesso punto nella risoluzione del mistero di A. e di chi abbia colpito Alison e ucciso Bethany. Possiamo solo formulare teorie su teorie, ma finché Marlene non si decide a darci qualcosa di sostanzioso su cui ricamare non possiamo fare nulla.
L’episodio si merita la sufficienza solo per Hanna che ha dato voce al pensiero di noi tutte riguardo Alison.
Run Ali Run 5×06 2.13 milioni – 1.0 rating
The Silence Of E. Lamb  5×07 2.06 milioni – 1.0 rating
VOTO EMMY

Distratta, eterna sognatrice e accumulatrice compulsiva di tazze di ogni forma e colore. Vive la sua vita tra mille paranoie, attacchi di ridarella immotivati e costante voglia di prendere il primo aereo per Londra.
Nel tempo libero attende da più di quindici anni di ricevere la lettera per Hogwarts e guarda serie tv come se non ci fosse un domani.
Normalmente è una persona pacata, ma provate a toglierle il caffè e si trasformerà in una belva feroce. Lorelai Gilmore docet.

Rispondi

Precedente

R.I.P. (Recenserie In Peace) – Doctor Who: L’Era Di Tom Baker (1974-1981)

Prossima

Crossbones 1×07 – Beggarman

error: Nice try :) Abbiamo disabilitato il tasto destro e la copiatura per proteggere il frutto del nostro duro lavoro.
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: