Recenews – N°177TEMPO DI LETTURA 2 min

()

 

Per dirla con le parole di Brian J. Smith: “You guys fucking did it!”. E’ passato a malapena un mese dall’annuncio che ha sconvolto il mondo seriale, un mese fatto di petizioni, richieste e anche imprecazioni ma che a quanto pare ha portato i suoi frutti. Con un annuncio ormai quasi insperato, Sense8 otterrà il suo finale, con Netflix che ha dato il via libera ad un series finale di due ore previsto nel 2018.
Ad una settimana dalla messa in onda di “Lantern”, season finale di Better Call Saul, il crime drama di Vince Gilligan e Peter Gould si proietta già verso la nuova stagione. La rete AMC infatti, non perde tempo rinnovando senza pensarci due volte la serie pluripremiata con protagonista Bob Odenkirk nei panni di Saul Goodman anche per una quarta stagione composta da altri 10 episodi in onda l’anno prossimo.

Netflix continua a mietere vittime. GirlBoss, una delle serie con minor risonanza secondo gli standard della piattaforma streaming infatti, è già giunta alla sua conclusione. Distribuita lo scorso aprile con un totale di 13 episodi, la comedy web creata da Kay Cannon che racconta la storia della businesswoman Sophia Amoruso e della nascita della sua compagnia Nasty Gal, viene così cancellata al termine della sua prima stagione.

Dopo settimane di dubbie cancellazioni, Netflix inzia a ridarci dentro anche con i rinnovi. Dopo il rilascio dei primi 10 episodi lo scorso aprile, la satirical comedy-drama Dear White People ottiene il rinnovo per una seconda stagione. Non va altrettanto bene invece per The Carmichael Show, sitcom con Jerrod Carmichael nei doppi panni di ideatore e protagonista della serie che viene cancellata dalla NBC dopo tre stagioni.

Cancellazione sotto l’ombrellone anche per la ABC; la comedy Downward Dog, basata su una web series di Animal Media Group, e con protagonista Allison Tolman (Fargo) è stata cancellata dopo i primi 8 episodi che hanno composto la prima stagione. Notizia che spiazza invece in casa CBS; l’action police Hawaii Five-O, da sette anni una delle serie di punta della rete, dirà addio a due dei suoi volti storici: Daniel Dea Kim e Grace Park non prenderanno parte all’ottava stagione.

Quanto ti è piaciuta la puntata?

Nessun voto per ora

Nata con la passione per telefilm e libri, cresciuta con quella per la scrittura. Unirle è sembrata la cosa più naturale. Allegra e socievole finché non trova qualcosa fuori posto, il disordine non è infatti contemplato.
Tra una mania e l'altra, si fa carico di un'estenuante sensibilità che la porta a tifare per lo sfigato di turno tra i personaggi cui si appassiona: per dirla alla Tyrion Lannister, ha un debole per “cripples, bastards and broken things”.

Precedente

Turn: Washington’s Spies 4×03 – Blood For Blood

Prossima

Poldark 3×03 – Episode 3

error: Nice try :) Abbiamo disabilitato il tasto destro e la copiatura per proteggere il frutto del nostro duro lavoro.