Recenews – N°2TEMPO DI LETTURA 2 min

()

Se siete in trepidante attesa per la nuova stagione di House Of Cards vi farà piacere sapere che Netflix ha già rinnovato la serie per una 3° stagione ancor prima di mettere online la 2°. Non è dato sapere già la data della pubblicazione ma avrete modo di ammirare Kevin Spacey ancora per molto tempo. Per stemperare l’attesa vi ricordiamo che la 2° stagione sarà disponibile dal 14 Febbraio.

CBS mette in cantiere l’opzione per un secondo spin-off di NCIS questa volta con sede non a L.A. ma a New Orleans. La potenziale serie verrà presentata tramite l’ormai classico backdoor pilot in una delle ultime puntate di NCIS e vedrà come protagonista Scott Bakula (Quantum Leap, Chuck, Star Trek: Enterprise). Promette bene anche solo per Scott.

Un’altra cancellazione per NBC dopo quella della scorsa settimana: Michael J. Fox e la sua bravura non sono bastati a garantire la permanenza su schermo dello serie che partita con 7.50 milioni ed un rating di 2.2 è scesa fino a 1.99 milioni e 0.6 di rating. Troppo poco per chiunque, Marty McFly compreso. Non si sa ancora se i restanti sette episodi girati verranno trasmessi, la serie non è più nel palinsesto NBC.

Secondo Steven Moffat, deus ex machina dello show, la 4° stagione non tornerà prima di due anni, in pratica lo stesso tempo di attesa che è intercorso tra la 2° e la 3° stagione di Sherlock. Questa scelta è dovuta agli impegni attuali di Moffat nell’ottava stagione di Doctor Who, motivo per cui se si mettesse ora a scrivere nuov sceneggiature per la serie, queste non avrebbe la qualità delle precedenti. In pratica: se facciamo le cose le facciamo bene, anche ci sarà da aspettare.

La AMC sta progettando, ufficialmente, di portare sul piccolo schermo Preacher, un altro fumetto di stampo soprannaturale scritto da Garth Ennis il cui protagonista è un predicatore, unico sopravvissuto ad un incidente che porta alla morte della sua intera congregazione, che viene posseduto da una creatura sovrannaturale chiamata Genesis e vaga per gli USA alla ricerca di Dio. A produrre il tutto Seth Rogen ed Evan Goldberg, che vuol dire tutto e niente.

Questa notizia è particolare perchè riguarda il doppiaggio italiano della 8×238×24 di HIMYM. Ricorderete certamente la battuta di Marshall e Lily circa Silvio Berlusconi: “L’Italia non ha bisogno di qualcosa di grinzoso, rosso e incapace a contenersi, che puzza di alcool e droghe varie. Hanno già l’ex Presidente del Consiglio Silvio Berlusconi“. Nella puntata in onda ieri su Italia 1 è stata “casualmente” censurata: una vergogna di cui non andare fieri.

Quanto ti è piaciuta la puntata?

Nessun voto per ora

Fondatore di Recenserie sin dalla sua fondazione, si dice che la sua età sia compresa tra i 29 ed i 39 anni. È una figura losca che va in giro con la maschera dei Bloody Beetroots, non crede nella democrazia, odia Instagram, non tollera le virgole fuori posto e adora il prosciutto crudo ed il grana. Spesso vomita quando è ubriaco.

Precedente

Person Of Interest 3×14 – Provenance

Prossima

The Big Bang Theory 7×15 – The Locomotive Manipulation

error: Nice try :) Abbiamo disabilitato il tasto destro e la copiatura per proteggere il frutto del nostro duro lavoro.