);

Heels 1×08 – Double TurnTEMPO DI LETTURA 4 min

/

Heels 1x08 Recensione Wrestlemania Il grande evento a cui tutti i fan di Heels aspettavano di assistere è finalmente arrivato, lo show svoltosi nella grande fiera della Georgia ha messo il punto finale sulla prima (e forse unica) stagione della serie targata Starz.
Il percorso che ha portato il prodotto televisivo a tema wrestling a questa conclusione ha certificato un’incredibile costanza qualitativa, dimostrando agli spettatori, settimana dopo settimana, di essersi presi un appuntamento fisso particolarmente godibile. Michael Waldron ha creato un prodotto di buona fattura, intelligente e facilmente comprensibile per chi è a digiuno della disciplina dimostrando, egli stesso, di sapersi muovere egregiamente tra i generi televisivi dopo il successo di Loki.

“When we’re all out there, when all of us are pulling together, working together… God damn it, I’m transcended. It’s the thrill that I get. I only fucking get it from this, all right? And that’s a curse.
But this family business right here, we’re about to make a big fuckin’ leap. Right out there… that’s as real as it gets. It’s as real as the years you’ve put in… and the doubts you overcame… and the injuries that you taped up or just sucked up. It’s as real as all the friendships in here, old and new. It’s as real as the fuckin’ mistakes that you made and the hatchets that you buried.
Most of all, I just want to thank all of you for never givin’ up on me. You’re my family, that’s it. Some by blood… the rest by sweat. Let’s fucking do it. “

LA QUIETE PRIMA DELLA TEMPESTA


Prima dell’opportunità che la Duffy Wrestling League aspettava da una vita, i vari personaggi principali si sono fermati un momento per prepararsi al meglio prima del grande evento. Si ha quindi, all’interno di “Double Turn” (nome che cita il famoso finale del match tra Bret Hart e Stone Cold Steve Austin a Wrestlemania XIII), entrambe le tipologie degli episodi che hanno contraddistinto fin qui lo show: le puntate d’introspezione dei personaggi e le puntate incentrate sul ring.
Con il ritorno in scena di Big Jim, Ace decide di migliorare la propria immagine sul pubblico in vista del suo futuro turn face, quindi, in preda alla sua vena infantile, cerca di redimersi di fronte alle persone che ha insultato. Una ricerca di espiazione assai forzata ma che si incalza perfettamente con il comportamento bambinesco del personaggio di Alexander Ludwig.
Nel mentre in cui Wild Bill si dimostra il solito caotico neutrale della situazione, character capace di usare la testa se non per bere e drogarsi, il rapporto tra Jack e Staci subisce un fortissimo crack. Il lavoro nel rapporto tra i due nel corso degli otto episodi può essere parso lento e noioso, ma con la costanza che ha contraddistinto la serie, si è percepito, all’interno del loro dialogo avuto nel mezzo dell’ultimo capitolo stagionale, un forte senso di pesantezza, una sensazione voluta, cercata ed ottenuta, ennesima dimostrazione del buon lavoro di Waldron con i suoi personaggi.

LADDER MATCH


L’intro dell’episodio dimostra per l’ennesima volta ciò che Tom Spade ha lasciato ai propri figli, un grande vuoto ma molti complessi e una vena di cattiveria ed autodistruzione che Jack ha definito: “he gifted us with a mean streak”. Una condanna per gli Spade che è tornata a farsi sentire anche durante il Ladder match svoltosi nella tanto decantata fiera della Georgia.
Gli spettatori della DWL e di Heels stesso si sono trovati di fronte ad un main event molto divertente e frenetico, in cui mosse spettacolari e colpi di scena non sono di certo mancati. Da segnalare l’ottimo montaggio alternato con tra il match stesso e il Rodeo in cui Staci ha cantato l’inno nazionale. Un prezioso gioco di taglio e cuci per rappresentare la forza di Jack, la pazzia di Wild Bill e l’infantilità di Ace.
Nel finale di puntata regna, come al solito, l’improvvisazione in casa DWL, modus operandi che sembra essere diventato un marchio di fabbrica della federazione di wrestling di Duffy. Una lontana verità di quanto avviene nei veri show della disciplina, ma un ottimo modo per sorprendere gli spettatori. “Double Turn”, quindi, rappresenta la nuova sconfitta degli Spade, sia fuori che dentro in ring. Difatti, dall’inizio dello show i due fratelli non hanno fatto altro che perdere pezzi della loro vita, senza guadagnare nulla in cambio, un trend che ha continuato fino alla fine della stagione che probabilmente, se Starz confermerà la seconda stagione, vedrà fine solamente in un prossimo e sperato futuro.

 

THUMBS UP THUMBS DOWN
  • Il ladder match
  • Crystal campionessa
  • Il marchio degli Spade
  • Wild Bill si caga addosso
  • Manca qualcosa
  • Vendetta della FWD un po’ scialba

 

Heels ha fatto del suo meglio per piacere al pubblico, mostrando tutte le migliori carte nella propria mano. In queste otto settimane di trasmissione i fan hanno decisamente apprezzato ciò che è stato mostrato da Stephen Amell e company, così come la critica; d’altro canto il rating è stato terribile e potrebbe essere decisivo per il futuro della serie. Di fatto: Crystal vincitrice della cintura ed Ace deluso potrebbe essere l’ultima scena della DWL.

Detto anche Calendario Umano, si aggira nel sottobosco dei prodotti televisivi e cinematografici per trovare le migliori serie e i migliori film da recensire. Papà del RecenUpdate e Genitore 2 dei RecenAwards, entra in tackle in pochi ma accurati show per sfogarsi e dire la propria quando nessuno ne sente il bisogno.

Rispondi

Precedente

Ridley Road 1×01 – Episode 1

Prossima

Sex Education 3×04 – Episode 4

error: Nice try :) Abbiamo disabilitato il tasto destro e la copiatura per proteggere il frutto del nostro duro lavoro.
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: