);

Russian Doll 1×03 – A Warm BodyTEMPO DI LETTURA 3 min

/
()
Almeno non sarà mai più giovedì. E’ il mood di Nadia che riesce a rendere positiva la situazione, guardando come il bicchiere si sia riempito già a metà e godendosi il party per i suoi trentasei anni, per sempre.
Forse Russian Doll è una di quelle serie da non prendere troppo sul serio, da non volerci insegnare nulla sull’umanità e sulle sue tristezze o forse è quel tipo di prodotto che mentre è intento a distrarci con la mano destra con giochi e frivolezze, con la mano sinistra ci sta insegnando qualcosa. Questo lo vedremo solo a fine stagione, la cosa certa al terzo episodio è che l’atteggiamento di Nadia comincia lentamente a mutare passando dal menefreghismo assoluto alla ricerca di un perché.
La protagonista continua a rivivere eternamente lo stesso momento, rimanendo bloccata in una dimensione che non le lascia via d’uscita, ma Nadia continua ad alzarsi e a riprendere in mano la situazione dopo ogni tipo di after. Per cui rassegnata ma non troppo, decide, per questa volta, di abbandonare momentaneamente la sua festa di compleanno per andare alla ricerca di qualunque cosa possa sciogliere il nodo temporale in cui è finita. Ovviamente tutto ciò avviene sempre alla maniera di Nadia che ormai in soli due episodi abbiamo imparato bene a conoscere, quanto meno nella superficie ancora non scalfita e dipinta di sarcasmo e  di tanto, tanto cinismo.
Decisamente più debole, anche se molto divertente, la prima parte della puntata dedicata all’ex ragazzo di Nadia, mandato in avanscoperta alla corte del rabbino ebreo a caccia di informazioni e di belle figure di merda. Nonostante la comicità della situazione con Johnny, è l’incontro con il barbone che ci regala la parte migliore di questo terzo episodio. Il coinvolgimento del giovane senzatetto aleggiava già da quel primo incontro  e l’occasione non è infatti tardata ad arrivare.

I think a guy who gave me a haircut yesterday may have died tomorrow. And I don’t know how tomorrow’s deaths work when it’s yesterday again. I mean, is he in yesterday? Does he even exist?”

 

Alla ricerca di risposte a domande mai poste, Nadia finisce per morire, questa volta, assiderata, in compagnia del suo nuovo amico. La scena dei due che tentano di scaldarsi a vicenda, oltre a essere estremamente tenera e comica allo stesso tempo, ci dice ancora qualcosa di Nadia che forse, poi, è meno cinica di quello che vuole far apparire. Paradossalmente, mentre il personaggio di Natasha Lyonne rimane bloccato in un week end, la conoscenza dello stesso avanza e si sviluppa in ogni capitolo; una di quelle metafore in cui per quanto tu possa pensare di rimanere fermo stai, in realtà, muovendoti verso qualcosa o qualcuno senza poter fare nulla per evitarlo. Ma come abbiamo già detto, forse Russian Doll non è una di quelle serie che vuole insegnarci qualcosa, o forse sì. Certamente vuole gridare a tutti la sua spiccata vena comedy e i suoi brillanti dialoghi, punti forti della serie.
Grande hype sul finale dove scopriamo che qualcun altro sembra vivere lo stesso loop di Nadia, con un atteggiamento però ben diverso rispetto a quello della nostra protagonista (“It doesn’t matter. I die all the time.”) ma il ché è ancora tutto da dire. Certo non può sfuggire al nostro occhio che Russian Doll è riuscito, in soli tre episodi e con un ridicolo minutaggio, a costruire una storia che, sollevato il velo della comicità, comincia a incuriosirci aggiungendo ogni volta un tassello in più.

 

THUMBS UP THUMBS DOWN
  • Complessa indagine investigativa sulla scuola ebrea
  • Natasha Lyonne, magnifica
  • Un indizio in più: Nadia non sembra essere la sola in questo circolo vizioso
  • Tempi comici perfetti
  • Il nostro simpatico Edward mani di forbice
  • Prima parte meno interessante rispetto al resto dell’episodio

 

Ora il binge watching comincia ad innescarsi in modo serio, al fine di scoprire se il nodo temporale sta per sciogliersi o, al contrario, intrecciarsi ancora di più.

 

The Great Escape 1×02 ND milioni – ND rating
A Warm Body 1×03 ND milioni – ND rating

 

 

Quanto ti è piaciuta la puntata?

Nessun voto per ora

Rispondi

Precedente

Black Monday 1×02 – 364

Prossima

Russian Doll 1×04 – Alan’s Routine

error: Nice try :) Abbiamo disabilitato il tasto destro e la copiatura per proteggere il frutto del nostro duro lavoro.