);

Scandal 3×14 – Kiss Kiss Bang BangTEMPO DI LETTURA 3 min

/
()
Quando è terminata la puntata “Kiss Kiss Bang Bang”, mi sono subito chiesta che tipo di recensione volessi scrivere: se buttare giù due parole a caldo oppure rifletterci qualche giorno e scrivere una recensione il più obiettiva possibile. Ora mi ritrovo a dover cercare delle parole che possano aiutarmi a raccontare questo
capolavoro, quando tutto quello che vorrei fare è riempire lo spazio a disposizione solo con le immagini di questa quattordicesima puntata. Sono sempre stata convinta che delle volte le parole risultino superflue quando al loro posto si potrebbero utilizzare delle immagini di fortissimo impatto visivo ed emozionale e, questa volta, quelle a disposizione sono davvero numerose. Quindi questa sarà, molto probabilmente, la recensione più breve tra quelle che ho scritto sinora proprio perché delle volte bisogna fare un passo indietro e lasciar parlare i volti degli stessi attori del telefilm.
“Kiss Kiss Bang Bang”, insieme a “YOLO“, ha portato la perfezione in Scandal e, forse per la prima volta, commozione tra i fan più accaniti. Il dolore in tutte le sue forme traspare in ogni scena ed è tra quelli più forti e più intensi mai visti fino a questo momento. Le morti sono sempre state all’ordine del giorno/puntata, come le decisioni difficili di vita o di morte da prendere, ma questa volta il racconto della morte di James è stato sopraffino e straziante. Di pari passo ci vengono presentate due realtà: quella presente di James morente in strada e quella passata della nascita dell’amore tra lui e Cyrus. I continui flashback ci hanno trasportato nella gioia di un amore appena nato, nelle prime emozioni, e nell’iniziale difficoltà per Cy di mostrarsi al mondo gay; poi, di nuovo nel presente in cui quell’amore è stato distrutto dalla morte. Shonda ha creato un dualismo sadico e diabolico, un interruttore sentimentale di on/off rappresentato dalla gioia e dalla sofferenza pura. E’ facile comprendere che il comune denominatore di questa puntata sia… il dolore.
Dolore in Jake per aver fatto quello che andava fatto e che il B613 richiedeva, tra cui uccidere James; dolore in Cyrus per aver perso suo marito (un Jeff Perry che ha superato i più alti livelli di recitazione); in Olivia per esser continuamente costretta a mentire alle persone che ama e a nascondere la verità per conseguire un obiettivo più grande; in David che ha dovuto assistere all’omicidio e, per rimanere in vita, è stato costretto ad incarcerare un innocente: dolore, dolore in tutte le sue sfumature.
Oltre a tutte queste scene forti create per essere perfette, il mondo si sa continua a girare e con esso le storylines presenti in Scandal. Nessuno è stato lasciato indietro, tutti hanno avuto un ruolo funzionale alla trama e, finalmente, anche quelle evoluzioni narrative che mancavano da tempo. Chi in positivo, chi in negativo, tutti sono stati protagonisti di una svolta nella loro storia e anche questo rende alla puntata quella perfezione tanto decantata.

PRO:

  • Dualismo emotivo tra passato e presente
  • L’elaborazione del dolore di Cy
  • Olivia e le spiegazioni del padre/ex Commando/Rowan Pope
  • Quinn vuole davvero essere salvata?
  • Dichiarazione di guerra al B613
  • Sceneggiatura e ritmo dell’intera puntata in generale
CONTRO:
  • Jake e la sua maggiore vicinanza all’oscurità
La guerra senza esclusione di colpi al B613 a quanto pare è cominciata: sarà questa la trama che troveremo nella quarta stagione? La risposta arriverà alla fine di queste ultime quattro puntate, non dobbiamo far altro che aspettare. Ora è arrivato il momento di fare quel famoso passo indietro di cui parlavo ad inizio recensione e per questo motivo vi lascio all’immagine di Cyrus, molto più esplicativa delle mie parole.
No Sun On The Horizon 3×13 8.22 milioni – 2.8 rating
Kiss Kiss Bang Bang 3×14 9.08 milioni – 2.9 rating

VOTO EMMY

Quanto ti è piaciuta la puntata?

Nessun voto per ora

Un tempo recensore di successo e ora passato a miglior vita per scelte discutibili, eccesso di binge-watching ed una certa insubordinazione.

Rispondi

Precedente

Pretty Little Liars 4×24 – A Is For Answers

Prossima

Arrow 2×16 – Suicide Squad

error: Nice try :) Abbiamo disabilitato il tasto destro e la copiatura per proteggere il frutto del nostro duro lavoro.