);

Star-Crossed 1×01 – PilotTEMPO DI LETTURA 4 min

/
Star-Crossed 1x01 - Pilot
Gli alieni sono tra noi. La tv, il cinema e le graphic novel sono pieni di storie di supereroi, alieni o persone in possesso di alcune particolarità che molto spesso coincidono con poteri di vario genere che li rendono differenti dagli esseri umani. La caratteristica principale di questi personaggi sta nell’agire sulla terra da infiltrati, costretti a nascondere la propria vera natura per proteggere sè stessi o le persone a loro più vicine. Quest’aurea di mistero che circonda i supereroi è anche qualcosa che li caratterizza e li rende per questo immortali nell’immaginario collettivo, ma da sempre tutti abbiamo aspettato impazienti ed incuriositi che Clark Kent si rivelasse a Lois o Peter Parker a Mary Jane. Problema questo della rivelazione che non si pone in Star-Crossed, la nuova serie della CW che ci dà una nuova visione sulla convivenza consapevole tra due specie diverse, umani e alieni, mostrando e descrivendo situazioni e preconcetti facilmente riconoscibili anche nella nostra società attuale.
Il telefilm è incentrato infatti sulla storia d’amore tra due ragazzi, lei umana, lui di origine aliena e costretto a dover fare i conti con i pregiudizi nei confronti della sua specie, tuttavia entrambi sono comunque consapevoli delle differenze che li dividono. La specie aliena degli Atrians, arriva sulla Terra a causa di una collisione subita dalla propria navicella ma giunta in pace, questi viene attaccata dai terresti che per timore che la nuova specie sia mossa da piani di conquista reagiscono con forza, uccidendo e catturando invece i superstiti. Roman, un bambino di 6 anni, per cercare di scappare dallo scontro si rifugia presso una casa nelle vicinanze: è qui che avviene il primo incontro tra lui ed Emery. Lei, sua coetanea, trovandolo nascosto nella sua casa, con l’innocenza che contraddistingue i bambini, lo aiuta, tenendolo al sicuro, offrendogli cibo e divertimento ma quando i militari fanno irruzione in casa con lo scopo di trovare tutti gli Atrians fuggiti, Roman viene colpito e portato via, lasciando Emery convinta della sua morte. Dieci anni dopo gli umani hanno stabilizzato la situazione circoscrivendo la vita degli alieni in una struttura il cui perimetro è circondato da filo spinato e i cui abitanti sono sottoposti a controlli e ad un rigido coprifuoco. Tuttavia, nonostante alcuni contrari, la paura generale per una rivolta degli Atrians sembra essere diminuita e si fa sempre più insistente il desiderio di provare a dar vita ad una vera e propria convivenza, per questo a sette ragazzi appartenenti alla popolazione aliena, viene data la possibilità di frequentare il liceo cittadino ed integrarsi così con i loro coetanei. E’ in questa scuola che dieci anni dopo il loro primo incontro Roman ed Emery si rivedranno ed ammaliati l’uno dall’altra inizieranno ad avvicinarsi.
Star-Crossed si presenta come una storia che racconta l’amore impossibile di due adolescenti, troppo diversi e appartenenti a due mondi contrapposti, una descrizione che può quindi portare a vedere la trama come un qualcosa di già proposto svariate volte (Roswell, Smallville) ma che a suo favore ha sicuramente l’importanza e l’attualità dei temi presi in considerazione: difficoltà di integrazione, emarginazione ed intolleranza nei confronti dei diversi. Una storia questa, con la possibilità di trattare argomenti importanti attraverso il racconto di una innocente ma complicata love story. Il cast è composto da attori con alle spalle esperienze in molti altri tv show, Aimee Teegarden, interprete di Emery, già conosciuta infatti per la partecipazione alla serie televisiva Friday Night Lights, telefilm a cui ha partecipato anche un altro degli attori di Star-Crossed ossia Grey Damon, qui nei panni di Grayson, mentre il protagonista Roman è interpretato da Matt Lanter, con alle spalle diverse partecipazioni in svariate serie e soprattutto ricordato per il ruolo di Liam Court nella serie 90210, o ancora Malese Jow, qui interprete del personaggio di Julia e già presente in molti altri show tra i quali anche The Vampire Diaries.
Il primo episodio di Star-Crossed attira l’attenzione pur senza lasciare profondi strascichi emotivi, non ci consegna eclatanti colpi di scena o situazioni da far rimanere con il fiato sospeso, ma possiamo rilevare comunque avvenimenti interessanti al punto giusto da mantenere viva la curiosità per seguire il continuo della vicenda. Certo non ci sono cliffhanger degni di nota e la storia è quella che è, apprezziamo il tentativo fatto dalla CW ma in giro c’è chiaramente qualcosa di più originale.

 

PRO:

  • Temi importanti ed attuali di emarginazione e difficoltà d’integrazione che affiorano attraverso il racconto della storia
CONTRO:
  • Una storia che ripropone il prototipo dell’amore impossibile a causa di differenze socialmente insormontabili
  • Primo episodio che termina con l’assenza di colpi di scena forti che possono invece suscitare aspettative alte per la puntata seguente

 

Star-Crossed in definitiva non appare un telefilm eclatante, è una storia d’amore tra due ragazzi che sappiamo già in partenza incontrerà ostacoli dovuti all’estrema lontananza dei due mondi a cui i protagonisti appartengono. Una storia simile a tante altre ma che comunque, raccontando anche delle difficoltà come l’emarginazione sociale e le difficoltà incontrate da coloro che sono definiti diversi nell’essere accettati dalla massa, propone uno modo interessante per lanciare uno sguardo anche a questi problemi che appartengono alla nostra società. Di sicuro è un modo nuovo e decisamente più forte e migliore di trattare l’integrazione in un gruppo, rispetto alle solite storie in cui il ragazzo disadattato si innamora della ricca a popolare cheerleader della sua scuola.

 

Pilot 1×01 1.28 milioni – 0.4 rating

 

Ormai sulla trentina, laureata in Comunicazione, tra le sue passioni spiccano telefilm e libri. Ha un carattere allegro e socievole, ma nei momenti opportuni sa trasformarsi; questa sua versione di dottor Jekyll e mister Hyde tuttavia, non le impedisce di avere un'estrema sensibilità che la porta quasi sempre a tifare per lo sfigato di turno tra i personaggi cui si appassiona: per dirla alla Tyrion Lannister, ha un debole per “cripples, bastards and broken things”.

Rispondi

Precedente

Recenews – N°4

Prossima

Pretty Little Liars 4×20 – Free Fall

error: Nice try :) Abbiamo disabilitato il tasto destro e la copiatura per proteggere il frutto del nostro duro lavoro.
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: