);

The Twilight Zone 2×05 – Among The UntroddenTEMPO DI LETTURA 3 min

/

“High school. It’s a period that, for must of us, already feels like a waking nightmare, one in which we’re lost in a maze, searching for ourselves. But what if, during this precarious phase of our development, you introduce a set of extraordinary powers?”

Su questo what if introdotto, come al solito, dal narratore Jordan Peele, si concentra tutto questo episodio di The Twilight Zone.
Di storie che trattano di adolescenti che scoprono di avere dei super-poteri ne è pieno il mondo della serialità e del fumetto. Ma in questo caso non si tratta di un giovane fotografo morso da un ragno radioattivo che vola sui tetti di New York. “Among The Untrodden” presenta un cast interamente femminile (a cui va aggiunto la regista Tayarisha Poe e l’autrice Heather Anne Campbell, già nota ai fan della serie per il bellissimo “Not All Men”) per raccontare una storia dai toni dark e horror in cui una giovane “dottor Xavier” crea la sua “Magneto”. La quale purtroppo non è una compagna di classe a caso ma… la bulla della scuola.
Irene (Sophia Macy) è la nuova arrivata in un college femminile, e come tutti i “novellini” fa il grosso errore di presentarsi fin da subito come “freak”. Quando, infatti, espone alla sua classe il suo progetto per la fiera della scienza di condurre alcuni test psichici per stabilire se siano presenti capacità mentali superiori nella sua classe (quindi, in pratica, dei super-poteri), il risultato immediato è la derisione da parte delle sue compagne, in particolare da parte di Madison (Abbie Hern), la ragazza più popolare della scuola.
Peccato che proprio questa, alla luce del test svolto, risulti quella più incline a possedere tali doti psichiche. E, infatti, dopo un iniziale scetticismo da parte dell’interessata, Irene riesce a convincerla a fare degli esperimenti ulteriori in cui Madison dimostra effettivamente di possedere alcuni poteri interessanti (lettura della mente delle persone, creazione di oggetti che desidera e capacità di resuscitare le persone per l’esattezza in pratica è Gesù Cristo).
Questa parte è forse la più debole di tutto l’episodio in quanto sembra che il tutto nasca quasi per caso, e fino alla fine non si capisce bene se Madison sapesse già di avere tali super-poteri o se non se ne fosse semplicemente mai accorta prima. Anche l’amicizia che nasce tra lei e Irene e la maniera in cui si convince a partecipare agli esperimenti risultano un po’ forzati ai fini della trama.
Rimane però, da parte del duo Poe-Campbell, la capacità di rappresentare degnamente characters femminili mai banali o stereotipati. Se all’inizio il rapporto fra Madison e Irene appare come il classico rapporto vittima-bullo, con il procedere della trama questo diventa sempre più sfumato, fino al plot twist e cliffhanger finale che ribalta completamente la situazione.
Ma quello che colpisce più di ogni altra cosa di “Among The Untrodden” è sicuramente il ritratto orrifico dell’adolescenza, ben rappresentato dalla musica sempre inquietante, dalla messa in scena di pratiche come il cyberbullismo e atti di prevaricazione varia e soprattutto dalla fotografia perennemente dark e oscura (a tratti schizofrenica in realtà, e in alcune scene un po’ troppo esagerata) che portano lo spettatore direttamente in un mondo inquietante e ostile, com’è appunto quello dell’adolescenza.
L’accoppiata Peele-Campbell torna dunque nei luoghi dal fanta-horror sociale per parlare di bullismo al femminile (tematica ancora un po’ underground rispetto a quella stra-vista del corrispettivo maschile), ma soprattutto per riconsiderare il topos dell’“adolescente con super-poteri” da una prospettiva interessante: e se al posto di un nerd sfigato come Peter Parker i poteri andassero al bullo della scuola? Sarebbe preoccupante o no?

 

THUMBS UP THUMBS DOWN
  • Horror adolescenziale e superpoteri
  • Tutto il cast
  • Cliffhanger finale
  • Fotografia schizofrenica
  • Le motivazioni iniziali di Madison sarebbero un po’ da rivedere

 

L’adolescenza può essere davvero un brutto periodo da affrontare. Quando poi la bulla della scuola scopre di avere dei super-poteri allora poi diventa veramente “terrificante”.

 

Ovation 2×04 ND milioni – ND rating
Among The Untrodden 2×05 ND milioni – ND rating

Laureato presso l'Università di Bologna in "Cinema, televisione e produzioni multimediali". Nella vita scrive e recensisce riguardo ogni cosa che gli capita guidato dalle sue numerose personalità multiple tra cui un innocuo amico immaginario chiamato Tyler Durden!

Rispondi

Precedente

The Twilight Zone 2×04 – Ovation

Prossima

The Twilight Zone 2×06 – 8

error: Nice try :) Abbiamo disabilitato il tasto destro e la copiatura per proteggere il frutto del nostro duro lavoro.
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: