Gotham 1×16 – The Blind Fortune TellerTEMPO DI LETTURA 5 min

/
()

“There are plenty of things in this world that can’t be explained by rational science.”

Come si diceva nella precedente recensione, Gotham è stato rinnovato per un totale di ventidue episodi, questo a discapito della narrazione che fa acqua da tutte le parti, senza contare uno dei difetti più fastidiosi di sempre: creare grande attesa attorno a personaggi amati, i quali finiscono inevitabilmente con il deludere le aspettative di noi, poveri telespettatori inermi.
Vi ricordate “Harvey Dent”? Giorni prima della messa in onda, già si sapeva praticamente tutto sull’attore che avrebbe prestato il volto al giovane procuratore, si speculava sul come avrebbe usato la sua moneta, sul web giravano fotografie dal set… Ma l’episodio non risultò memorabile e il continuo indugiare su alcune caratteristiche del futuro Due Facce, fu esagerato. Tornando al presente, eccoci davanti a Jerome.
Cameron Monaghan ha sicuramente studiato bene: la risata da pazzo, l’occhio vitreo da folle e il tono di voce; insomma, in lui il Joker, la nemesi per eccellenza del Cavaliere Oscuro, è riconoscibile: forse fin troppo. Nonostante la buona prova attoriale, l’interpretazione di Jerome è uno scopiazzamento preso un po’ qui e un po’ lì da Joker più blasonati (quello di Jack Nicholson e Mark Hamill tra i più riconoscibili) e ne nasce una versione eccessivamente caricaturale e macchiettistica del personaggio. Se consideriamo l’arco narrativo della puntata, ci rendiamo subito conto delle pecche: sapere fin dal principio chi rappresenti Jerome, rende tutta la parte investigativa abbastanza inutile e superficiale, portata avanti con trovate discutibili (un serpente che trova il cadavere, sul serio?).
Gotham è un procedurale, ormai lo sappiamo e ne siamo infastiditi, ma se i cosiddetti “casi della settimana” fossero portati avanti con trovate brillanti e interessanti, non ci troveremmo ogni volta a ribadire quanto Heller&Co. stiano sprecando la possibilità di attingere al meglio da un universo così variegato come quello Batmaniano. Ad esempio, l’introduzione dei Grayson, con Gordon nelle vesti di Cupido, è stata molto più efficace e meno telefonata di tutta la scena dell’interrogatorio con Jerome.
L’evoluzione di Bruce invece, regala momenti godibili: vederlo parlare al suo consiglio di amministrazione, perché di fatto è lui il padrone della baracca, senza scomporsi mai, con la sicurezza di voler fare la cosa giusta, è qualcosa che segna profondamente il ragazzo di oggi e il supereroe di domani e si vedrà soprattutto quando si troverà in situazioni dove il limite tra bene e male sarà sottilissimo. David Mazouz mostra l’ingenuità e al tempo stesso la forza del suo personaggio; è chiaro il conflitto interiore che vive un ragazzo così giovane, colpito dalla tragedia familiare e al tempo stesso dalla corruzione del mondo in cui si muove, così come evidente è la voglia di andare oltre la vendetta, per avere giustizia per tutti.
L’episodio continua con la vicenda di Fish Mooney e il triangolo amoroso Barbara-Jim-Leslie, quest’ultimo di gran lunga più interessante dello scantinato in cui la Mooney gioca ad una specie di Grande Fratello per donatori di organi clandestini. Gotham resta sul filo del rasoio, qualche guizzo ce l’ha, ma sta inevitabilmente scadendo nella banalità seriale più profonda. Peccato.
 

L’angolo del Nerd della fumetteria all’angolo

 

Poteva RecenSerie non sbattersi per voi e raccattare tutte le curiosità e le ammiccate d’occhio per questa incarnazione live-action della città più malfamata dei fumetti? Maccerto che no, doveva eccome! Per la gioia dei nostri carissimi lettori, come abbiamo fatto per Marvel’s Agents Of SHIELDThe Flash e Constantine, ecco a voi la “guida” a tutti i vari easter eggs e trivia disseminati nella puntata

  1. Il mostro che compare in uno degli appunti di Bruce Wayne, sembra somigliare a Killer Croc. Ovviamente, questo può anche non essere un easter egg voluto, ma la somiglianza tra il villain squamato di Batman e questo sketch è abbastanza grande. Per esser più precisi, il disegno somiglia molto a come lo disegnava Mike Mignola, scrittore e disegnatore famoso sopratutto per essere il creatore di Hellboy.
  2. Il nome “Paul Cicero” è un omaggio al personaggio interpretato da Paul Sorvino nel film Quei Bravi Ragazzi. Dopo Frankie Carbone, questo è il secondo omaggio del film da parte di Gotham.
  3. Si conoscono e s’innamorano in questa puntata, John Grayson e Mary Lloyd: acrobati del circo di Haly che renderanno grandi i Flying Graysons; daranno alla luce, anni dopo, Richard “Dick” Grayson, meglio conosciuto per esser stato la prima spalla di Batman nelle vesti del primo Robin. Quando crescerà e la calzamaglia di aiutante gli starà un po’ stretta, si reinventerà come l’eroe solista Nightwing.
  4. A quanto pare, Jerome sembra essere davvero il Joker, anche se bisogna tenere a mente che Bruno Heller stesso ha più volte dichiarato che (nel serial) avrebbe fatto comparire dei personaggi che avrebbero potuto essere dei potenziali Joker; dopo recenti comunicati, questo sembra essere davvero il Principe Clown del crimine. Se così fosse per davvero, allora questa è la prima apparizione in assoluto del Joker come teenager.

 

THUMBS UP THUMBS DOWN
  • Buona interpretazione di Cameron Monaghan
  • Le scene dedicate a Bruce
  • L’introduzione dei genitori del futuro Robin
  • Avete capito chi è Cicero?
  • Fuochi e fiamme per l’arrivo di questa puntata che poi non si dimostra all’altezza del personaggio che si vuole inserire
  • Narrazione che non decolla
  • Fish Mooney con la “cofana” in testa

 

Dalla puntata in cui compare uno dei più grandi cattivi per eccellenza, ci si aspetta di più: non tanto per l’interpretazione in sé, che è stata buona, ma per il come si decide di inserire un personaggio così importante, nell’economia di una storia che fatica a decollare sul serio. Gotham prometteva grandi cose, ma per il momento è sulla linea del sei politico.

 

The Scarecrow 1×15 5.63 milioni – 1.8 rating
The Blind Fortune Teller 1×16 6.16 milioni – 2.1 rating

 

Quanto ti è piaciuta la puntata?

Nessun voto per ora

Precedente

Broadchurch 2×07 – Episode 7

Prossima

Person Of Interest 4×15 – Q&A

error: Nice try :) Abbiamo disabilitato il tasto destro e la copiatura per proteggere il frutto del nostro duro lavoro.