);

Inside No. 9 5×02 – Death Be Not ProudTEMPO DI LETTURA 3 min

/
A dirla tutta la tematica di questo episodio, sulla carta, non è certamente tra le più accattivanti ed originali che uno show come Inside No. 9 potrebbe produrre. Una giovane coppia (gli appassionati di Doctor Who possono così riabbracciare Jenna Coleman), una casa con un oscuro passato, cenni di infestazione di fantasmi: le basi per un banalissimo thriller/horror ci sono tutte. Ovviamente condito dal classico colpo di scena tipico dello show di Shaersmith e Pemberton. E il colpo di scena finale infatti c’è, anche questo uno dei più classici, per cui la potenziale vittima diviene carnefice e la coppia innocente finita in un contesto dall’oscuro passato diventa parte di tale contesto.
La struttura di un “banale” episodio di Inside No. 9 quindi prevale più che mai. Banale episodio che si sarebbe lasciato guardare, per carità, ma pur sempre struttura standard di uno show che fa dell’ansia, della claustrofobia e della sorpresa il proprio DNA.
Dov’è però che eccelle questo episodio? In quello che è il colpo di scena intermedio, cosa che ogni tanto capita nella serie (come visto anche nel precedente episodio). Solo che questa volta, come direbbe il buon Mr. Peanutbutter, siamo di fronte ad un crossover episode. Ma non si tratta solo di un crossover, bensì di una sottile, autoreferenziale, meravigliosa operazione nostalgia. Tra il 2009 e il 2011 andava in onda Psychoville, visionario e grottesco show degli stessi Shearsmith e Pemberton. Tra i vari e assurdi personaggi, gli stessi due autori/attori interpretavano madre e figlio, in una parentesi forse tra le più scabrose dello show. Shearsmith nei panni di Maureen Sowerbutts e Pemberton nei panni di David Sowerbutts effettuano una nuova apparizione in questa 5×02. L’apparizione di David avrà fatto fremere i 4 spettatori che si ricordavano del personaggio, tra i 10 che avranno visto Psychoville, nel totale di 20 che vedono Inside No. 9.
Per chiunque avesse voluto sapere che seguito avesse la vita di questi bizzarri personaggi, il character di Pemberton regala un flashback che riprende da dove erano rimasti i due alla fine di Psychoville, ovvero ballando. Viene mostrata la morte dell’anziana Maureen e la vita di David, capace addirittura di costruirsi una famiglia. Sempre ovviamente con risvolti grotteschi, neanche a dirlo. In particolar modo, degna di nota è l’attività della compagna con gente dalle stranissime perversioni.
Da apprezzare è senz’altro il cambio stilistico che l’inserimento dei personaggi di Psychoville introduce. Il flashback è caratterizzato da luci differenti rispetto a quelle presenti durante le scene con l’effettiva protagonista di episodio. Così se la sequenza notturna evoca soltanto, in maniera inquietante e ben realizzata, una presenza spettrale, l’apparizione di Maureen a David ricorda quasi un fantasma da cartone animato.
Madre e figlio rappresentano un’evocazione nostalgica assolutamente da applausi che avrà fatto scendere la lacrimuccia ai fan. La ciliegina sulla torta però non può non essere quella del cameo di Mr. Jelly e la sua mano uncinata.
Questa recensione sia un monito e un invito a recuperare Psychoville.

 

THUMBS UP THUMBS DOWN
  • Jenna Coleman
  • Evocazione di Psyhoville con i ritorni di David&Maureen e il cameo del fantastico Mr. Jelly
  • Cambio stilistico improvviso
  • Cambio di rappresentazione dei fantasmi
  • Episodio eccezionale solamente per chi ha visto Psychoville

 

Shearsmith e Pemberton dimostrano di avere totalmente carta bianca nel loro processo creativo, tanto da permettersi di utilizzare e ripescare dal mazzo personaggi televisivamente morti e sepolti e donare loro un seguito attraverso un differente show.
Indubbiamente, come detto nella tabella, l’esercizio autoreferenziale diventa efficace e godibile solo per chi conosce lo show di origine. In caso contrario si è di fronte ad un lavoro disomogeneo, stilisticamente bizzarro, in cui la presenza di Jenna Coleman è quasi sprecata.
Ma non si può non premiare l’idea.

 

Referee’s A W***er 5×01 ND milioni – ND rating
Death Be Not Proud 5×02 ND milioni – ND rating

Valerio Di Paolo

Approda in RecenSerie nel tardo 2013 per giustificare la visione di uno spropositato numero di (inutili) serie iniziate a seguire senza criterio. Alla fine il motivo per cui recensisce è solo una sorta di mania del controllo. Continua a chiedersi se quando avrà una famiglia continuerà a occuparsi di questa pratica. Continua a chiedersi se avrà mai una famiglia occupandosi di questa pratica.
Gli piace Doctor Who.

Lascia un commento

Your email address will not be published.

Previous

Narcos: Mexico 2x02 - Alea Iacta Est

Next

Narcos: Mexico 2x03 - Ruben Zuno Arce

error: Nice try :) Abbiamo disabilitato il tasto destro e la copiatura per proteggere il frutto del nostro duro lavoro.
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: