);

Lupin 1×06 – Capitolo 6TEMPO DI LETTURA 4 min

/

Lupin 1x06 Recensione

Lupin nel corso della prima parte della sua prima stagione ha suscitato più di qualche incertezza nel suo pubblico.
Con l’esordio della seconda parte sembra però voler rimettersi in gioco, mettendo in scena un episodio che, pur non lasciandosi del tutto alle spalle le solite assurdità ed esagerazioni, risulta molto più godibile e scorrevole.

AZIONE E PERICOLO


Uno dei pregi di questa puntata è certamente la sensazione costante di pericolo. Molto più che negli episodi precedenti, infatti, qui la tensione è alle stelle, ponendo come principale vittima degli eventi non tanto Assane, ma piuttosto suo figlio Raoul.
La trama dell’intero episodio ruota proprio attorno al disperato tentativo di salvare il bambino. Se per buona parte di puntata questa ricerca risulta lenta, stantia e monotona, accelera drasticamente nella sua porzione finale.
Nel momento in cui Assane arriva finalmente nel luogo in cui si nasconde Leonard, il ritmo di “Capitolo 6” riesce a tenere lo spettatore incollato, intrattenendolo con sequenze di azione e soprattutto una sensazione opprimente di lotta contro il tempo, tra l’arrivo imminente della polizia e il bisogno di salvare il piccolo Raoul.
Il finale ovviamente è totalmente inaspettato e rende “Capitolo 6” un esordio spiazzante, riuscendo pienamente nell’intento di alimentare la sete di binge-watching del suo pubblico.

ASSANE E GUEDIRA


“Capitolo 6” vede anche per la prima volta un insolito team-up tra Assane e Guedira. Questi due personaggi, per tutta la prima parte di stagione, sono rimasti ben separati senza praticamente mai interagire, ognuno relegato al proprio schieramento. “Capitolo 5” tuttavia si concludeva proprio con l’inaspettato incontro trai due personaggi, ancor più sconvolgente della sparizione di Raoul.
Un merito che va riconosciuto a Lupin e in particolare a questo episodio è certamente il modo in cui sono state messe in scena le premesse, a posteriori, di questo incontro. Con una rapida sequenza di scene, tutte ben ricollegabili a quanto visto in “Capitolo 5“, lo spettatore può constatare come sia arrivato l’ispettore Guedira a trovare Assane e ad avvicinarsi a lui.
Non si può purtroppo dire altrettanto riuscito il team-up che ne consegue. La presenza di Guedira nell’episodio e in particolare al fianco di Assane è completamente superflua e non porta a nessuno scambio o dinamica interessanti tra i due. L’unica apparente utilità è quella di dare modo alla polizia di raggiungere alla fine l’aspirante ladro gentiluomo ed arrestarlo, ma per il resto il tanto atteso incontro tra questi due characters non si può definire in altro modo che un’amara delusione.

FLASHBACK


Assane: “Ci ho creduto davvero…”
Benjamin: “A cosa?”
Assane: “Che fossimo bravi come Lupin.”

I flashback sono sempre stati una costante negli episodi di Lupin e “Capitolo 6” non fa eccezione.
Tuttavia in questo caso fino alla fine lo spettatore si ritrova spaesato, non cogliendo il nesso tra gli avvenimenti passati e quelli correnti che vengono rappresentati.
Di norma questo potrebbe essere visto come un difetto ma, nel caso specifico di “Capitolo 6”, viene infine compreso quale sia il significato del flashback.
Il furto prestito del violino rappresenta infatti non solo il primo approccio di Assane alla via di Lupin, ma anche il primo fallimento in qualità di suo emulatore. E’ proprio il fallimento il punto fondamentale dell’episodio riportato, poiché, come nel caso del violino, tutto ciò che ha fatto Assane nella prima parte di stagione ha portato alla fine ad un enorme fallimento. Raoul ha infatti pagato per le azioni di suo padre e – ulteriore analogia con gli eventi della sua infanzia – Assane viene arrestato.
E’ sicuramente interessante iniziare questa seconda parte di Lupin con il più grande fallimento del protagonista. A maggior ragione che è sempre stato mostrato allo spettatore come una persona in grado di uscire vittorioso da qualsiasi situazione. In questo caso non sembra esserci genialata o prodezza alla MacGyver che tenga: Assane ha perso suo figlio e la libertà. Uno scenario senza dubbio interessante.

 

THUMBS UP THUMBS DOWN
  • Finale spiazzante
  • Atmosfere quasi da thriller
  • Collegamento finale tra il flashback e il presente
  • Eccessiva lentezza nella prima parte di episodio
  • Prove recitative non all’altezza in alcuni casi (specialmente nella parte di flashback)
  • Assolutamente deludente il team-up tra Assane e Guedira

 

Un episodio sicuramente sopra la media, che riesce a intrigare il pubblico e invogliare al proseguimento della serie. E’ difficile assegnare una valutazione a “Capitolo 6” nel suo complesso: la prima parte di episodio, principalmente per la sua estrema lentezza, meriterebbe quasi uno Slap. Accorre tuttavia in suo aiuto il finale, ben strutturato e vera attrattiva della puntata, che risolleva il voto generale.

Appassionato di horror, fantasy e soprattutto di fumetti. Così disorganizzato che anche la stesura della biografia è stata procrastinata all'inverosimile, cerca di andare avanti a passi piccoli e costanti, ma finisce per essere distratto dalle mille serie e film che escono lungo il tragitto.
Avvertenze: di norma è gentile e amichevole, ma parlare di viaggi nel tempo potrebbe innescare in lui "l'effetto Gremlin".

Rispondi

Precedente

Veleno

Prossima

Lupin 1×07 – Capitolo 7

error: Nice try :) Abbiamo disabilitato il tasto destro e la copiatura per proteggere il frutto del nostro duro lavoro.
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: