);

DC’s Legends Of Tomorrow 7×04 – Speakeasy Does ItTEMPO DI LETTURA 3 min

/
()

Legends Of Tomorrow 7x04 recensioneDopo il 100° episodio era lecito aspettarsi il ritorno ad una narrazione improntata sullo sviluppo della trama orizzontale ma, come dispiace constatare, non sembra essere nelle intenzioni dei due showrunner a quanto pare.
Ed è una certezza che arriva direttamente dalla penna di Keto Shimizu visto che è lei stessa a scrivere la sceneggiatura di “Speakeasy Does It”. Un episodio oggettivamente annoverabile tra i peggiori della serie, vuoi per mancanza di trama, vuoi semplicemente per la noia.
Se da un lato c’è l’interesse ad enfatizzare tutta quella serie di tematiche poco “inclusive” (per essere gentili nel descriverle) che hanno reso il 1925 un anno in cui non era assolutamente facile vivere per tutti coloro che non erano uomini bianchi, dall’altro si denota una certa mancanza di profondità. Un po’ troppa anche per uno show che, di norma, non ha mai brillato per analisi psicologica ma che ha sempre fatto della confusione e della stranezza il suo punto di forza.

This time period sucks for anyone who’s not white, male, and rich. And only one of us, it’s you, is at least two of those things.

UN PICCOLO FOOTPRINT


DC’s Legends Of Tomorrow ha sempre fatto largo uso di sconclusionatezza ed errori volontari per raggiungere il suo fine, il che ovviamente porta a chiudere un occhio anche sulle varie scelleratezze che si possono osservare dal punto di vista della sceneggiatura ed i possibili controsensi. Tutto ovviamente in funzione di un finale che metterà tutto in ordine.
Ecco, se da un lato non si dubita che Phil Klemmer e Keto Shimizu troveranno un modo per sistemare tutto, dall’altro però non si può non rimanere stizziti da certe trame che non hanno chiaramente alcun senso di esistere, specie se possono cambiare il passato radicalmente. Si sta parlando ovviamente della storyline dimenticabilissima relativa ad Astra, Spooner e Gideon ma anche alla necessità di dar spazio a Zari che ha obblighi morali condivisibili ma anche evitabili.
Nello specifico, Astra è un cavallo imbizzarrito che sembra pronta a creare drammi lì dove non ce ne sono e, soprattutto, cambiando il passato radicalmente senza farsi troppi problemi. Un atteggiamento veramente scriteriato che non ha alcun senso da tutti i punti di vista possibili ed immaginabili. È incredibile che uno showrunner sia in grado di contraddirsi così tanto nel corso di un solo episodio, eppure sembra essere possibile.

CYBORG HOOVER


In tutto ciò la vera trama orizzontale che sembra essersi arenata ha le sembianze di J. Edgar Hoover. Il terminator che arriva dal futuro (e che potrebbe tranquillamente essere stato creato da Bishop) subisce anche lui una “revisione” al ribasso in termini di aspettative.
Nonostante l’idea sia molto buona ed azzeccata, già al quarto episodio non si riesce a creare un certo valore aggiunto a questa figura che non riceve nemmeno una frase da dire nel corso di tutta la puntata. Come si fa a creare un po’ di tensione se manca completamente l’interazione umana?

 

THUMBS UP THUMBS DOWN
  • Coreografia del ballo
  • Enfatizzazione delle problematiche sociali che dimostrano un po’ di realismo storico
  • Questo episodio manca completamente di trama
  • La storyline di Astra, Spooner e Gideon è totalmente evitabile e non è nemmeno interessante da guardare come riempitivo oltre che essere completamente insensata dal punto di vista razionale del “non cambiare il passato”
  • Il nuovo potere di Spooner
  • Troppo non-sense generalizzato in ogni angolo della trama
  • Un altro cyborg di J. Edgar Hoover che però questa volta non ha alcun senso nella trama

 

Si può passare da un Thank Them All ad un Burn Them All nel giro di un solo episodio? A quanto pare, sfortunatamente si ed è pure opera di una dei due showrunner. Non proprio il tipo di segnale che si vorrebbe vedere…

Quanto ti è piaciuta la puntata?

Nessun voto per ora

Fondatore di Recenserie sin dalla sua fondazione, si dice che la sua età sia compresa tra i 29 ed i 39 anni. È una figura losca che va in giro con la maschera dei Bloody Beetroots, non crede nella democrazia, odia Instagram, non tollera le virgole fuori posto e adora il prosciutto crudo ed il grana. Spesso vomita quando è ubriaco.

Rispondi

Precedente

Fear The Walking Dead 7×05 – Till Death

Prossima

Dopesick 1×07 – Black Box Warning

error: Nice try :) Abbiamo disabilitato il tasto destro e la copiatura per proteggere il frutto del nostro duro lavoro.