);

Evil 2×09 – U Is For U.F.O.TEMPO DI LETTURA 4 min

/

Evil 2x09 Recensione

Per molti mesi, le recensioni di Evil hanno avuto un elemento in comune: i vari recensori hanno lamentato costantemente la scomparsa pressoché totale della trama orizzontale, rimpiazzata dai casi del giorno e da un generale senso di immobilismo. Questo nono episodio, anche se non ha certo rivoluzionato le storyline, ha iniziato a porre le basi per un’accelerazione delle vicende riguardanti i protagonisti.
In particolare, va sottolineato il ritorno di Leland (già iniziato nella scorsa puntata), la cui presenza è solitamente l’elemento che dà il via agli avanzamenti di trama più significativi. Inoltre, in questa puntata è stato introdotto brevemente un personaggio alle dipendenze dei Servizi Segreti Vaticani, Victor LeConte. Anche se è arrivato a New York in funzione del caso del giorno, LeConte aveva con sé una brochure della RSM Fertility, il che riporta alla teoria dei bambini posseduti da Satana sin dal concepimento.

UFO


Come suggerito dal titolo, il caso del giorno riguardava il presunto avvistamento di una navicella aliena da parte di una pilota di caccia militari e di una studentessa adolescente. Di per sé, il caso non è stato molto approfondito, ma ci sono degli elementi da sottolineare. Innanzitutto, fanno capolino i Servizi Segreti Vaticani; in uno show che ha come protagonisti dei collaboratori della Chiesa Cattolica, prima o poi il ruolo politico e diplomatico esercitato dalla Santa Sede sarebbe dovuto emergere. E lo ha fatto in questa puntata, nella figura di Victor LeConte.
Questa figura potrebbe sembrare marginale, dato che è apparsa negli ultimi minuti e sembra già essere destinata al ritorno a Roma. Tuttavia, il fatto che avesse con sé una brochure della RSM Fertility non è un elemento trascurabile. Inoltre, poco dopo l’arrivo di LeConte, le due donne che avevano avvistato l’UFO hanno ritrattato. Si potrebbe pensare a una pressione governativa, ma un elemento può far supporre un’ipotesi alternativa: il capitano Sampson è nelle forze armate, quindi le pressioni per ritrattare la sua versione le ha ricevute sin dall’inizio. Per quale motivo, dunque, ha ritrattato quando oramai era disposta a raccontare pubblicamente la sua versione?
L’unico elemento diverso da prima è rappresentato proprio da LeConte. Ovviamente, si tratta di una supposizione, perché la puntata non svela definitivamente chi abbia spinto le due testimoni a ritrattare. Però. tant’è…

FAMIGLIA


La famiglia di Kristen è sempre stata importante non solo per la protagonista, ma anche nell’economia dello show. Ed in particolare, un personaggio elemento, vista la sua bidimensionalità, che è sempre rimasto in sospeso è Andy. La decisione di chiudere l’attività in Colorado, tuttavia, presuppone una resa dei conti con il personaggio. Senza le escursioni, infatti, non sarà più possibile giustificare l’assenza di Andy per molte puntate consecutive. Una sua maggiore presenza porterà Kristen a dover decidere se continuare con il matrimonio o se rivelare a David i propri sentimenti (tra l’altro già mezzi svelati con quel “Don’t become a priest” che profuma di peccato originale). A questo riguardo, va ricordato che Andy partirà a breve per l’ultimo viaggio (che durerà un mese) e che David diventerà sacerdote proprio tra un mese. Anche in questo caso, si tratta di un’ipotesi da verificare ma dalle potenzialità piuttosto vivide.
A differenza di Andy, Sheryl è sempre stata presente nelle vicende dello show. Le sue preghiere rivolte alla bambola sono ancora un enigma che non è stato spiegato ma sembra che possa essere collegato in qualche modo alla trama principale. Durante la sua conversazione con Andy, dopo aver guardato la bambola, Sheryl si è comportata in modo isterico e irrazionale. Soprattutto, in questa puntata ritorna ad avere rapporti con Leland che la invita anche a cena con una succosa zuppa di demone. Deliziosa.

LELAND


La notizia principale della puntata, però, è il definitivo ritorno di Leland al centro della narrazione.
Parlando con il suo terapista demonico, Leland conferma (anche se era piuttosto ovvio) che la vicenda dell’esorcismo era una messinscena, una parte del suo piano. Inoltre, l’uccisione del terapista potrebbe finalmente permettere agli spettatori di conoscere meglio l’altro lato della barricata rispetto ai protagonisti, ossia il mondo di Satana.
La figura del terapista ricordava molto gli psicologi dell’FBI che scrivono valutazioni periodiche sugli agenti (si pensi al dottor Sweets di Bones, ad esempio). Il terapista ha menzionato un manager, il che indica che ci sia una struttura gerarchia speculare a quella delle aziende (o della Chiesa). Inoltre, la minaccia di rivolgersi al manager sembra anche indicare che ai piani alti dell’Inferno ci sia insoddisfazione per il lavoro svolto da Leland fino a questo momento. Il che implica che ci sia decisamente molto di più da svelare…

 

THUMBS UP THUMBS DOWN
  • Leland di nuovo protagonista
  • Torna la RSM Fertility
  • Torna la trama verticale
  • Forse sarà la resa dei conti con il personaggio di Andy
  • Il caso del giorno sviluppato in maniera poco approfondita e di impatto minore rispetto ai casi precedenti

 

Torna Leland e torna la RSM Fertility. Ci sono speranze per dei significativi avanzamenti di trama. A quattro puntate dalla fine della stagione, è ora di accelerare.

Romano, studente di scienze politiche, appassionato di serie tv crime. Più il mistero è intricato, meglio è. Cerco di dimenticare di essere anche tifoso della Roma.

Rispondi

Precedente

Scenes From A Marriage 1×01 – Innocence And Panic

Prossima

Recenews – N°389

error: Nice try :) Abbiamo disabilitato il tasto destro e la copiatura per proteggere il frutto del nostro duro lavoro.
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: