);

The Big Bang Theory 6×18 – The Contractual Obligation ImplementationTEMPO DI LETTURA 6 min

/

The Big Bang Theory è un telefilm spinoso e a volte provoca in noi recensori sentimenti contrastanti, al punto da spingerci a fare una recensione a 4 mani con 2 diversi punti di vista.



RECENSIONE DI BENEDETTA:


Recensire una comedy non è cosa semplice, poiché il tutto potrebbe ridursi a “l’episodio ha fatto ridere – l’episodio non ha fatto ridere”. Ma noi in questa sede cerchiamo sempre di andare un po’ oltre. Allora comincio col dirvi che personalmente non ho riso particolarmente questa settimana. Vi espongo i perché.
La situazione comica c’era tutta, tre nerd che devono parlare dell’importanza delle donne nella scienza ad una classe di alunne dodicenni, ma è stata sfruttata malissimo! Bisogna essere onesti, si potevano creare miriadi di battute, momenti o sheldonate e invece niente di tutto ciò, hanno anche perso l’occasione di rapportare Sheldon a una ragazzina delle scuole medie (ricordate tutti il piccolo genio coreano?!). La puntata è andata in onda la settimana della festa della donna per cui era una cornice perfetta ma l’intento non è a mio avviso pienamente riuscito, mancava ancora qualcosa per alzare il livello. Howard è sopportabile solo a piccole dosi e in questa puntata non era davvero tollerabile, mi domando quando la finiranno di fargli dire battute depravate e inizieranno con altro, in attesa, la storia dell’astronauta è una valida alternativa, specie se c’è di mezzo Sheldon. Il migliore dei tre è Leonard che ha fatto davvero morire dalle risate, partendo dal divertirsi con la scienza, finendo per il freestyle come Snoop Dogg, ma con un sano rispetto verso la polizia, chiaro.
Up della puntata in realtà sono le tre ragazze che partono per Disneyland, alle quali si poteva dedicare più spazio dato che è stata la parte migliore dell’episodio, qualche scena in più sarebbe stata perfetta considerando il contesto e la situazione più unica che rara. Lode a Penny, o meglio Kaley Cuoco, che non ho mai trovato “non divertente” o fuori posto in un episodio, davvero ottima (It’s a jooooke !!).
La puntata è iniziata un pò lenta, non avevamo bisogno di tutte quelle spiegazioni per giustificare Leonard, Howard e Sheldon in una scuola media; ogni scena era come se fosse un’apertura, attendendo il punto dell’episodio, ma attendendo attendendo sono finiti i 20 minuti. Non è stata una delle migliori, anzi possiamo affermare con una certa franchezza che è da annoverare tra le medie puntate di questa sesta- media- stagione.
Nota di merito invece al finale di puntata, con le tre principesse e i loro Prince Nerd Charming.

 

PRO:

  • Leonard e il freestyle.
  • “Like Snoop Dog, but with a healthy respect for the police.”
  • Kaley Cuoco, bravissima.
  • Finale di puntata divertente.
CONTRO:
  • Episodio lento.
  • Poco spazio alle vicende tra ragazze.
  • Situazione di Sheldon, Leonard e Howard mal sfruttata.

 

Troppe poche battute brillanti in tutto l’episodio, ammettiamolo, siamo abituati a molto meglio.

RECENSIONE DI FRANCESCA:


Nella settimana della festa della donna è tornato The Big Bang Theory portando sullo schermo a modo suo un tema interessante: le donne e la scienza. Ultimamente noi italiani abbiamo perso una grande donna e una grande scienziata, Rita Levi Montalcini, che in tutta la sua vita non ha dovuto dimostrare altro se non la sua intelligenza e il concetto che esporranno Amy e Bernie alle bambine sarà in linea di massima proprio questo. Ho apprezzato molto la situazione in cui i tre scienziati si ritrovano a dover spiegare il lavoro dello scienziato alle “female children”, per citare Sheldon, e dopo vari tentati falliti miseramente si rivolgono a due donne, perché chi meglio di loro può spiegare questo a delle bambine? Leonard è stato fantastico, i suoi tentativi di fare il figo della situazione erano così patetici da farmi sentire in imbarazzo per lui, ma ho riso veramente di gusto: apice della scena è stato il freestyle ovviamente. Anche Howard e Sheldon hanno fatto la loro parte anche se Sheldon mi ha fatto letteralmente morire dal ridere quando fa la ricerca su Google e l’astronauta ha dato il meglio di se stesso nella scena iniziale e nella scena finale mentre prega che la sorpresa sia Cenerentola e poi va “al galoppo”; mi ha costretto a fermare il video per ridere fino alle lacrime.
Anche la descrizione della morte di Marie Curie è stata terrificante ma esilarante! Parlando degli scienziati ci siamo scordati di uno di loro: Raj! Beh, il nostro caro astrofisico è impegnato a trovare un posto per il suo primo appuntamento con Lucy che soddisfi i problemi sociali di entrambi. Sceglie così una biblioteca nella quale possono parlare solo per messaggio: trovo che una cosa più dolce, carina e che ovvi ai problemi di entrambi non poteva esserci, bravo Raj! La loro conversazione è stata meravigliosa, quando il correttore automatico scrive “porn” invece di “prom” è stato geniale, ma la ciliegina sulla torta è stato il messaggio che ne è seguito, in cui Raj dice quanto adori i balli scolastici perché puoi sentirti come una principessa e poi, incolpando il correttore automatico, scrive “I like sports”. Sarà che io adoro Kate Micucci, perché ogni attore che passa sul set di Raising Hope mi piace, sarà che il povero Raj fa quasi pena tutto solo soletto mentre i suoi amici sono fidanzati/sposati, ma spero vivamente di vederla sempre più spesso, anche perché è un personaggio che ha tanto da regalare, speriamo solo che gli autori siano così bravi da sfruttarla bene. Visto che fino ad ora abbiamo parlato solo dei ragazzi è tempo di parlare anche di Penny, Berny e Amy. Le loro scene sono state molto limitate, e in una puntata, se vogliamo, dedicata alle donne questo non è il massimo, ma ammetto che per quel poco che si sono viste le ho amate. La faccia da psicopatica di Berny in macchina mentre vanno a Disneyland è stata meravigliosa, e Penny vestita da principessa Aurora che mangia svogliatamente i pop corn sulla panchina mi ha fatto troppo ridere. Ma Penny è sempre meravigliosa, durante il meeting nel quale poi decideranno di andare a Disneyland ho riso veramente tanto ogni volta che lei diceva “It’s a joke. Based on real fact.” Solamente una cosa: vorrei capire questo fetish spropositato per le principesse da cosa deriva, sono in cerca di una spiegazione e per questo invoco l’aiuto dei maschietti! Mille punti al finale, che come avevo già accennato mi ha fatto rotolare dalla risate.

PRO:

  • La scena iniziale e la scena finale, divine.
  • Bel tema trattato: donne e scienza.
  • L’appuntamento di Rajesh e Lucy.
  • In generale si ride parecchio.
  • Kate Micucci.
CONTRO:
  • Scene potenzialmente divertenti, sfruttate poco.

 

In questa puntata si è riso parecchio, e ho apprezzato ogni personaggio; nessuno era mai fuori luogo o inutile, e nonostante le scene sfruttatate poco, tutti hanno avuto spazio senza che nessuno rimanesse  a fare da tappezzeria come spesso è successo in questa stagione.

VOTO EMMY Benedetta

VOTO EMMY Francesca

Lunatica, brutta, cinefila e mancina. Tutte le serie tv sono uguali, ma alcune sono più uguali delle altre.

Rispondi

Precedente

The Carrie Diaries 1×08 – Hush Hush

Prossima

Pretty Little Liars 3×22 – Will The Circle Be Unbroken?

error: Nice try :) Abbiamo disabilitato il tasto destro e la copiatura per proteggere il frutto del nostro duro lavoro.
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: