);

The Killing 1×07 – VendettaTEMPO DI LETTURA 2 min

/
Eccomi a voi a recensire l’ennesima puntata fotocopia di The Killing. Anche in questa puntata i coniugi Larsen si mettono a piangere, Linden perde nuovamente l’aereo per andare in California dal suo fidanzato e il consigliere Richmond viene ancora una volta trollato dal suo rivale nella corsa alla carica di sindaco. Ormai distinguere un episodio dall’ altro è veramente difficile visto il ripetersi degli eventi, meglio quindi prendere in considerazione le uniche parti degne di nota dell’episodio, ovvero l’inizio e la fine.
L’episodio si apre dove si era chiuso il precedente, con il viaggio verso l’ignoto del duo Stan & Ahmed. Grande suspance quando Stan scende dalla macchina e si avvicina minaccioso alla portiera del professore, pronto a fargli la pelle, salvo poi ripensarci su e mettersi a piangere. Conclusasi la situazione con un nulla di fatto, l’episodio prosegue come descritto sopra fino agli ultimi (e provvidenziali) cinque minuti.
I detective, proseguendo le indagini su Ahmed, ricevono da un ignoto personaggio un bigliettino con suscritto un indirizzo. Si recano quindi nel luogo indicato e scoprono che è un mattatoio. Come in altri punti della serie, anche le scene girate in questo lugubre scenario sono veramente ben realizzate. Dietro ad ogni porta si ha la sensazione che ci sia un cadavere, dietro a ogni angolo un killer con una motosega. Finale carico di emozioni che si conclude con una porta che viene abbattuta e l’FBI che fa irruzione, per lo stupore generale e in particolare di Holder e Linden, che vengono arrestati. Trappola o coincidenza? Aspettiamo il prossimo episodio per dirlo, con la speranza che non solo gli ultimi cinque minuti ci facciano appassionare a questa serie!
PRO:
  • Linden che insegna a sparare al figlio
  • +1 al regista delle ultime scene
  • Mamma, mi devi 50 milioni di dollari!
CONTRO:
  • Che delusine Stan!
  • Ma Richmond come fa a essere ancora in corsa per la carica???

 

Ottima la regia dell’episodio, molto meno la trama. Ancora troppe scene ripetitive e un’indagine che fatica a decollare. E ormai siamo al giro di boa della prima stagione.

VOTO EMMY

Un tempo recensore di successo e ora passato a miglior vita per scelte discutibili, eccesso di binge-watching ed una certa insubordinazione.

Rispondi

Precedente

Men At Work 1×04 – Heterotextual Male

Prossima

Wilfred 2×12 – Resentment

error: Nice try :) Abbiamo disabilitato il tasto destro e la copiatura per proteggere il frutto del nostro duro lavoro.
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: