Shameless 9×06 – Face It, You’re GorgeousTEMPO DI LETTURA 4 min

in Recensioni/Shameless by
Ian: “Hey, uh Thanks for being my brother.”
Lip:
“Uh, never had a choice.”

Passo dopo passo, episodio dopo episodio, Shameless si evolve, cresce e si rinnova. Le tematiche che vengono trattate nel corso delle puntate sono sempre attuali e lo sguardo che lo show ha verso il futuro è decisamente progressista. Non si tiene ancorato ai soliti personaggi e non teme di introdurne di nuovi, così come non ha la minima esitazione di modificare i protagonisti del programma. Tuttavia, nell’affrontare tutti i cambiamenti di cui la serie è stata protagonista, Wells ha sapientemente deciso di non dividere mai realmente i membri della famiglia. Nelle ben nove stagioni fin qui trascorse, i Gallagher ne hanno passate di tutti i colori: hanno sofferto, hanno affrontato i loro peggiori demoni ma non si sono mai separati. Come si è visto nell’eccellente episodio precedente i personaggi hanno stoppato momentaneamente le loro storyline per affrontare una questione della massima urgenza:  il futuro di Ian.
“Face It, You’re Gorgeous”, invece, è un capitolo diverso dal precedente. Gli autori, in primis Nancy Pimental, sceneggiatrice dell’episodio, hanno deciso di affrontare l’odierno episodio tornando a dividere, in certi momenti, i Gallagher, mettendo il punto esclamativo su tre sottotrame precise: quella di Lip, quella di Fiona e ovviamente quella di Ian.


Ingrid Jones:
 “Why is my sobriety so important to you anyway?”
Lip: “It’s not. My sobriety is important to me.”
Ingrid Jones: “That makes no sense.”
Lip: “Look, if I help you stay sober, it helps me stay sober.”
Ingrid Jones: “So narcissistic.”

Phillip Ronan Gallagher, nome completo e spesso dimenticato di Lip, è ormai da due stagioni il vero mattatore della serie, colui che è stato sapientemente designato da Wells nello sostituire Fiona come capofamiglia. Il ragazzo ha compiuto un’evoluzione davvero degna di nota che lo ha portato ad essere l’amico e il fratello che tutti vorrebbero. In questa sesta puntata, che è il pre-midseason stagionale, viene affiancato da nientepopodimeno che dalla sempre bellissima e bravissima Courteney Cox, attrice che non ha assolutamente bisogno di presentazioni. I due sono coinvolti in una storyline verticale tanto semplice quanto efficace, riuscendo a portare una ventata d’aria fresca in casa Gallagher, inoltre, i siparietti dei due sono genuinamente simpatici, dimostrando una buona alchimia. Lip si dimostra così ancora una volta più forte del proprio demone, riuscendo a tenere intatto il suo giuramento.
Per un Gallagher che continua a sorridere, ce n’è un’altra che non è mai affondata così tanto come in questa occasione. Per Fiona la famiglia è da sempre sopra a qualsiasi cosa, ha sacrificato la sua intera vita cercando di costruire per i propri fratelli un futuro e insegnandoli che lei per loro ci sarà sempre. Nel finale d’episodio, a causa della sua assenza all’addio collettivo ad Ian, si capisce che quello che le è successo nei 40 minuti di puntata l’ha completamente distrutta. Per ritrovare una Fiona in queste condizioni bisogna forse tornare indietro fino alla quarta stagione, quando il povero Liam finì in ospedale a causa della sua superficialità. Nonostante lei, come gli altri fratelli, sia finita a grattare il fondo più volte, il limite massimo non lo aveva mai superato, ma in questa occasione si teme che lo abbia oltrepassato. In fin dei conti, l’addio di Emmy Rossum è cosa nota e i fan oramai lo hanno già metabolizzato: che la fine del suo personaggio sia quella più amara di tutti? A mente lucida la risposta non può che essere negativa, però se si avverasse questa terribile ipotesi sarebbe un colpo di scena tremendamente d’impatto.

“I rolled on the cartel I was working for, and in exchange, guess who gets to pick where he gets locked up?”

Nel finale d’episodio, il personaggio di Cameron Monoghan ha avuto il suo personale epilogo, totalmente inaspettato quanto inteso ed emozionante. L’incontro con Mickey sarebbe stato ancora più commovente se Wells conoscesse Antonello Venditti, in particolare Amici Mai, suo singolo del 1991. Antonello in quella canzone descrisse accidentalmente (“Certi amori non finiscono, fanno dei giri immensi e poi ritornano”) una delle storie d’amore più belle del piccolo schermo, riassumendo ciò che è stata la vita amorosa di Ian & Mickey. Un pazzesco viaggio tra odio, amore e addii, terminato con un stupendo lieto fine.

 

THUMBS UP THUMBS DOWN
  • L’addio di Cameron Monoghan
  • Lip che non si arrende
  • L’inferno di Fiona
  • Happy ending con Mickey…
  • Storyline non ben amalgamate
  • …un po’ forzato

 

Con l’uscita di scena di Ian e con l’imminente addio di Fiona, Shameless sta perdendo pezzi importanti. Già un perfetto finale di stagione non è stato utilizzato come final season e difficilmente ci sarà un’altra stagione come questa, con così tanti momenti importanti da sfruttare per dare la degna conclusione ad una serie che ha dato oramai qualsiasi cosa poteva dare.

 

Black Haired Milk-Toast Ginger 9×05 1.00 milioni – 0.3 rating
Face It, You’re Gorgeous 9×06 0.92 milioni – 0.3 rating

 

Sponsored by Shameless US Italian Page

Tags:

A.A.A. Re bello ed impossibile cerca regina con cui frustare i suoi numerosi schiavi. Nell'attesa del lieto evento Eros Gallagher sta guidando la sua nazione, dove tutto è lecito tranne che guardare The Walking Dead. Nelle scuole vengono insegnate le grandi gesta di Eleanor Shellstrop, Titus Andromedon e Saul Goodman. L'unica religione ammessa è il Scrubsianesimo, atta a venerare il santo John Dorian. Lasciate i vostri nickname di Instagram al 4 8 15 16 23 42. Saluti e tante care cose.

Lascia un commento

Your email address will not be published.

*

Ultimissime

error: Nice try :) Abbiamo disabilitato il tasto destro e la copiatura per proteggere il frutto del nostro duro lavoro.
Go to Top
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: