);

The Good Place 4×11 – Mondays, Am I Right?TEMPO DI LETTURA 4 min

in Recensioni/The Good Place by

“Sucker! […] I got you so bad. Dude, pretend what you just said was what you said to you instead of to me. And you have to listen to yourself, because it was already in your own head and then came out. But just put it back in your head, and realize that it was you talking about you and Eleanor.”

È nell’aria. Guardando e terminando la visione di “Mondays, Am I Right?” non si può che essere quasi tristi per ciò che sta per accadere nella serie creata da Michael Shure perché si è alla fine di un percorso emozionante, sorprendente ed unico. L’arrivo della mongolfiera dorata chiude definitivamente tutte le porte che la serie aveva aperto nel corso delle stagioni per aprirne una molto più grande: come sarà il vero Good Place?

ED ORA?


Dopo quasi mille vite in cui Michael ha provato a torturarli in tutti i modi possibili, dopo essere tornati nella Terra ed essere diventate persone migliori e dopo essere stati loro stessi giudici e creatori di quartiere per aiutare le persone a diventare più buone ed a limare i propri difetti, Jason, Tahani, Eleonor e Chidi sono riusciti finalmente a correggere l’assurdo e malfunzionante sistema di conteggio del valore di bontà della vita degli esseri umani nella terra. Un’impresa incredibile compiuta solamente grazie all’aiuto di Michael e Janet che è riuscita a cambiare il destino delle anime di chi verrà a mancare, non condannandole alla sofferenza eterna, bensì, grazie al coinvolgimento della gang di Shawn, ad aiutarle a migliorare per farle uscire dal purgatorio in cui verranno mandate.
Così facendo Vicky & demoni potranno punzecchiare le anime dei defunti per dargli una mano a diventare le migliori versioni di loro stessi ed accedere al paradiso. Ed è proprio ora che lo spettatore rimane senza certezze. Con ancora tre episodi da vedere non si ha la minima idea di cosa potrebbe accadere ai protagonisti e se, alla fine, potranno realmente godersi l’eterno riposo oppure se saranno nuovamente sfortunati a dover ricominciare tutto da capo. Con ogni probabilità la mongolfiera dorata porterà tutti nel vero Good Place ma chi ha seguito lo show fino ad ora sa bene che gli imprevisti sono sempre dietro ad ogni angolo.

COME ESSERE UNA PERSONA MIGLIORE


Il team Cockroach (nome coniato nel quarto episodio della seconda stagione), come anticipato poco fa, ha trovato il metodo risolutivo che ha convinto il giudice supremo (una Maya Rudolph sempre estremamente divertente) a non resettare la Terra sacrificandosi. Ed i sacrifici, fatti più e più volte per ottenere questo tanto agognato successo, sono stati tanti. Questo lungo percorso ha cambiato ogni protagonista portandolo a scontrarsi con i propri difetti ed a superarli (tranne Jason, ovviamente), coltivando i propri punti di forza per aiutare il prossimo.
The Good Place, proprio per questo, è una delle classiche serie che ogni tanto lascia allo spettatore una riflessione tanto semplice quanto geniale che potrebbe aiutarlo a migliorarsi, così come accadeva spesso con Scrubs. Nell’episodio odierno il JD della situazione è stato inaspettatamente Jason che ha aiutato Chidi a comprendere e a superare le sue paure. Il DJ di Jacksonville è sicuramente il personaggio più simpatico dell’intero programma ma, purtroppo, è allo stesso tempo anche quello più macchiettistico.
Un vero e proprio cambiamento per lui nel corso di queste quattro stagione non c’è stato anche perché, cambiarlo, avrebbe voluto dire togliergli la sua caratteristica più importante: la stupidità o, per meglio dire, l’ingenuità. Jason è in fin dei conti un uomo con la mente di un bambino-vandalo di strada che sorride costantemente alla vita ma che non si rende conto di fare del male alle altre persone pensando solamente al proprio divertimento. Il suo cambiamento è stato quello di limitare i propri comportamenti da teppista per diventare un po’ più responsabile e meno egoista, un po’ come Willy, il principe di Bel-Air. Con questo scherzo a Chidi raggiunge il suo punto più alto dello show mettendosi in gioco per aiutare il proprio amico.

“It’s you guys. [..] The Judge agreed that the four of you don’t need to take the test. Turns out that saving every soul in the universe is worth a few points. You’re in. I know, I know. It’s real this time. I promise. Get in.”

 

THUMBS UP THUMBS DOWN
  • Jason
  • Sembra essere giunto il lieto fine per i protagonisti
  • Puntata di transizione totale

 

Questo quart’ultimo appuntamento stagionale, ovvero la cinquantesima puntata della serie, è un capitolo sicuramente positivo ma fin troppo di transizione. Si sarebbe potuto fare decisamente di meglio ma alla fine va bene anche così.

 

You’ve Changed, Man 4×10 2.08 milioni – 0.6 rating
Mondays, Am I Right? 4×11 1.93 milioni – 0.5 rating

A.A.A. Re bello ed impossibile cerca regina con cui frustare i suoi numerosi schiavi. Nell'attesa del lieto evento Eros Gallagher sta guidando la sua nazione, dove tutto è lecito tranne che guardare The Walking Dead. Nelle scuole vengono insegnate le grandi gesta di Eleanor Shellstrop, Titus Andromedon e Saul Goodman. L'unica religione ammessa è il Scrubsianesimo, atta a venerare il santo John Dorian. Lasciate i vostri nickname di Instagram al 4 8 15 16 23 42. Saluti e tante care cose.

Lascia un commento

Your email address will not be published.

*

Ultimissime

error: Nice try :) Abbiamo disabilitato il tasto destro e la copiatura per proteggere il frutto del nostro duro lavoro.
Go to Top
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: