);

American Horror Story: Freak Show 4×05 – Pink CupcakesTEMPO DI LETTURA 3 min

/
Ryan Murphy rompe ripetutamente le regole cinematografiche a cui normalmente siamo abituati. Esempio lampante è American Horror Story, una serie detta “antologica” perchè composta da stagioni indipendenti le une dalle altre aventi come comune denominatore gli attori. Questo premessa è necessaria solo per spiegare come “Pink Cupcake” sia una puntata del tutto positiva nonostante il suo non andare avanti con la storia del Freak Show. Dopo il doppio episodio di Halloween, dove l’impegno e la creatività sono stati ampiamente apprezzati dal pubblico, soddisfatto dai racconti delle storie dei vari protagonisti, tra i quali troneggiano Twisty ed Elsa, American Horror Story si prende una pausa (meritata) da una qualche evoluzione della trama orizzontale; un discorso differente si deve fare invece per il cliffhanger che non preannuncia niente di buono per il circo dei Freak.
Le cosiddette pause vengono inserite spesso in telefilm che, per mancanza di inventiva o per le numerose puntate, inseriscono puntate no-sense per allungare il brodo. “Pink Cupcakes” quindi è un filler? Una domanda che giunge spontaneamente dopo aver finito di vedere la puntata. No. Assolutamente no! In American Horror Story non c’è spazio per i filler.

La puntata è caratterizzata da elementi importanti ed apprezzabili per l’andamento della storia, anche se non sono stati fatti passi in avanti. Iniziare a parlare di Dandy diventa più un dovere che una vera e propria scelta. Il personaggio entra in punta di piedi nella quarta stagione, ma con l’andare delle puntate assume un ruolo predominante sia grazie all’evoluzione degli eventi, poiché diventa l’erede del dipartito Twisty, sia grazie alla bravura a tutto tondo di Finn Wittrock. Quest’attore rende perfettamente la duplice personalità del personaggio: da una parte abbiamo il bimbo viziato che piagnucola tutto il tempo con il solito “I hate you”, ma dall’altra parte c’è l’intelligente rampollo assetato di sangue, che non si fa scrupoli nel commettere un omicidio, e Wittrock con la sua mimica facciale, soprattutto in questa puntata, riesce a rendere perfettamente il personaggio.
Dandy, insieme a Dell e all’approfondimento della sua storia presente, è il pretesto per Murphy per affrontare un tema attuale e controverso: l’omosessualità e come questa veniva vissuta negli anni ’50. Murphy, omosessuale dichiarato, coglie ogni possibilità ed occasione per affrontare la tematica del “diverso” che prova sulla sua pelle ogni giorno, ma lo fa con stile ed arguzia non dimenticando nessun punto di vista e cercando sempre di mostrare pro e contro di ogni vicenda.
La guest star Matt Boomer, ad esempio, mostra come l’omosessuale sia costretto, in quegli anni e purtroppo ancora oggi in numerosi casi, non solo a nascondersi ma anche a prostituirsi per vivere dignitosamente.
Tornando a Dandy, le sue tendenze psicopatiche, che si scopriranno essere anche del defunto padre, saranno tema di dibattito sul ruolo della figura materna nell’educazione dei figli, argomento continuamente riproposto stagione dopo stagione ma che trova la sua massima espressione in “Bloody Face” di Asylum.
Dandy è sicuramente uno dei personaggi maggiormente sfaccettati di questo Freak Show, proprio perchè offre numerosi spunti di riflessione e al momento non ha mai mostrato un lato poco interessante.
La sua storia è in continua evoluzione e lo dimostra anche la scena finale: Bette e Dot diventeranno di sua proprietà…cosa accadrà alle gemelle? Lui cosa farà? Quali saranno le conseguenze per Elsa e i suoi artisti?

 

THUMBS UP THUMBS DOWN
  • Dandy
  • Il ritorno di Gabourey Sidibe, l’amata Queenie
  • L’utilizzo dei flashforward
  • Matt Bomer
  • L’ennesimo tentativo di canto da parte di Elsa
  • Puntata sufficiente, ma che poteva meritare di più

 

“Pink Cupcakes” è una puntata dal titolo colorato e frizzante, in contrasto con quello che viene trasmesso per 40 minuti, che rappresentano invece un momento di riflessione e pausa meritata dagli eventi della trama orizzontale. Lo show prende sempre più corpo e nuovi avvenimenti si affacciano nella vita dei protagonisti, rendendo questa stagione di American Horror Story, una fra le più curiose di tutta la serie.

 

Edward Mordrake (Part Two) 4×04 4.5 milioni – 2.3 rating
Pink Cupcakes 5×05 4.2 milioni – 2.1 rating

 

 

Un tempo recensore di successo e ora passato a miglior vita per scelte discutibili, eccesso di binge-watching ed una certa insubordinazione.

Rispondi

Precedente

White Collar 6×01 – Borrowed Time

Prossima

How To Get Away With Murder 1×07 – He Deserved To Die

error: Nice try :) Abbiamo disabilitato il tasto destro e la copiatura per proteggere il frutto del nostro duro lavoro.
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: