);

Believe 1×02 – Beginner’s LuckTEMPO DI LETTURA 3 min

/

In un mondo affollato come quello di oggi, pieno di rabbia, rivalità e cattiveria, c’è una piccola perla: Bo. Questa serie tv si è presentata nel “Pilot” con una tematica importante e con una trama ricca di tensione ma dai risvolti profondamente sottili e delicati. Vedendo “Beginner’s Luck” si conferma quella che è stata la sensazione trasmessa anche dallo scorso episodio. Per via
delle trame secondarie che si incrociano con quella principale di Bo e Tate, attorno a Believe la sensazione che permane è quella di un prodotto che cerca di raccontare, nel suo essere uno sci-fi, quello che è il mondo reale. La delicatezza e la dolcezza con cui vengono trattate le vicende riescono a toccare la sensibilità del telespettatore che volendo potrebbe trarne una morale vera e reale da applicare alla vita quotidiana. Insomma, Cuarón e la squadra che gli sta dietro hanno architettato ad hoc un serial che non prevede solo ritmi serrati ma inserisce in maniera sfuggevole, ma facilmente coglibile, delle tematiche sensibili alla maggior parte dei telespettatori.
Questo secondo episodio mostra la stessa velocità nello svolgimento delle trame presentato la scorsa volta, l’unica cosa in cui pare differire è l’utilizzo di effetti speciali di cui invece era stato fatto largamente sfoggio nel “Pilot“, ma d’altra parte nella prima puntata l’investimento delle risorse deve per forza essere enorme. La cosa per cui davvero colpisce è la rapidità con cui si passa da uno scenario all’altro, in costante movimento e con la tensione praticamente sempre alta. CIA, FBI e Skouras sono tutti a caccia di Bo e Tate, come da cliché le varie parti non concordano sul da fare. In questo marasma di inseguimenti, i due protagonisti continuano nel loro percorso legando sempre di più. C’è qualcosa di particolarmente azzeccato nel raccontare il rapporto di questi due personaggi, logicamente agli antipodi ma estremamente vicini (anche per una mera questione genetica di cui sono all’oscuro). Lo stuzzicarsi a vicenda e l’essere burbero di Tate rende questa combinazione, almeno per quello che abbiamo visto, particolarmente azzeccata; inoltre considerando che McLaughlin e Sequoya lavorano insieme da poco, possiamo sperare che con il passare delle puntate l’affiatamento tra i due attori cresca facendo aumentare ulteriormente la qualità dello show.
Analizzando bene quello che abbiamo visto fino ad ora possiamo dire che:

  1. Gli autori sanno giocare bene le loro carte: allo stato attuale dei fatti la sensazione è che dietro alle piccola Bo ci sia molto di più di qualche potere telecinetico.
  2. Winter vuole salvaguardare Bo perché in futuro possa diventare uno strumento di pace, viene spontaneo domandarsi da dove tragga le risorse di cui si avvale, soldi ecc., c’è sicuramente qualcun altro dietro la sua persona.
  3. Il Dott. Skouras ha a disposizione altre persone speciali, cosa possiede Bo Adams più degli altri?

Oltre a tutto questo gli autori riescono a infilare dentro un argomento di estrema attualità, ossia il controllo a cui siamo sottoposti oggigiorno tramite i vari social media: postate una foto su Facebook? Tranquilli, nel giro di 5 minuti potrebbe scoprirlo chiunque.
Concludo riconfermando quanto detto nella scorsa recensione e cioè che Believe è un prodotto che funziona bene, le trame sono ben gestite e gli attori hanno del potenziale di crescita di cui lo show potrebbe giovare. Certo magari non metterlo in diretta contrapposizione con l’altra nuova serie Resurrection potrebbe anche giovare agli ascolti…

PRO:

  • L’ironia sta nel fatto che Tate ne prende sempre
  • Trama piacevole raccontata in tempi fluidi e quindi gradevole da seguire
  • Temi delicati e portatori di morale da poter cogliere ovunque
  • La costruzione del rapporto Tate – Bo
  • Il rapporto sincero che lega Bo a Winter
  • Il genetista è un personaggio che ha tanto da raccontare
CONTRO:
  • Il mercenario Krakaur: tutto fumo e niente arrosto

La NBC con Believe e i nomi altisonanti che stanno dietro a questa produzione ha in mano del vero potenziale che potrebbe trasformarsi in una gran bella serie tv. Se questi due episodi sono un antipasto di quello che vedremo prossimamente, allora vale la pena promuovere ancora il seriale e anche “Beginner’s Luck”.

Pilot 1×01 10.56 milioni – 2.7 rating
Beginner’s Luck 1×02 6.57 milioni – 1.5 rating

Un tempo recensore di successo e ora passato a miglior vita per scelte discutibili, eccesso di binge-watching ed una certa insubordinazione.

Rispondi

Precedente

Helix 1×10 – 1×11 – Fushigi – Black Rain

Prossima

Revenge 3×15 – Struggle

error: Nice try :) Abbiamo disabilitato il tasto destro e la copiatura per proteggere il frutto del nostro duro lavoro.
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: