Into The Dark 2×11 – TentaclesTEMPO DI LETTURA 3 min

/
()

Into The Dark 2x11 recensioneDopo una pausa forzata per via dell’emergenza sanitaria dovuta al Coronavirus, Into The Dark ritorna a fare capolino nel palinsesto della piattaforma Hulu, per dare degna conclusione a questa stagione. L’episodio in esame, prende ispirazione dalla festa di San Valentino per parlare di amore cieco, morboso, tossico e delle sue terribili conseguenze. Già a febbraio scorso, gli autori avevano scelto di portare sul piccolo schermo il rovescio della medaglia del sentimento più bello del mondo, con la puntata “My Valentine” e questa volta decidono di rincarare la dose. D’altronde, una serie horror che si rispetti non può certamente raccontare di relazioni stabili, cuoricini ed unicorni rosa, ed infatti gli sceneggiatori Alexandra Pechman e Nick Antosca confezionano una deleteria e tormentosa love story in cui la tensione aumenta minuto per minuto.

LOVE IS BLIND


“Tentacles” narra la storia di due anime tormentate, Tara e Sam, due social outcasts istantaneamente attratti l’uno dall’altro ed artefici di una relazione impetuosa e folle, la quale porterà loro solo tanta sofferenza e dannazione. La metafora principale che muove l’intera puntata è quella dell’amore cieco, spiazzante, ossessivo e dell’incapacità dell’essere umano di riemergere da questo inferno. Cosa succede quando ci si innamora di una persona in modo così totalizzante da non riuscire a vederne i difetti? Cosa scatta nella mente quando ci si imbarca in una storia chiaramente distruttiva, ma dalla quale non si riesce a staccarsi? Sam, il protagonista maschile, inizia la sua love story con Tara e all’inizio tutto procede a meraviglia, come nelle migliori fantasie.
A mano a mano che il tempo passa, però, qualcosa di sinistro ed inquietante comincia a verificarsi e Sam comincia a pagare le conseguenze del suo sentimento sincero. Il ragazzo, con il procedere della sua relazione, inizia a stare male, come se il suo corpo venisse attaccato dall’interno. Il malessere di Sam è un chiaro riflesso del malessere fisico e psicologico che una relazione sbagliata porta con sé.
Un amore malsano, velenoso e distruttivo arriva come un uragano ed infligge conseguenze devastanti per chi si trova nell’occhio del ciclone. Quello tra Sam e Tara è un tornado di categoria cinque ed il ragazzo si ritrova invischiato in un rapporto annichilente e pericoloso, persino per la sua stessa incolumità. Così Sam, troppo preso dalla sua relazione con Tara, fa terra bruciata attorno a sé, ignorando i segnali ed i consigli degli amici, finendo per diventare vittima di un tipo sbagliato di amore.

FINALMENTE UN HORROR CHE SI RISPETTI


Il punto di forza di “Tentacles” non è sicuramente la tematica di base, abbastanza prevedibile ed inflazionata, bensì la gestione della trama e la sua resa scenica. Questa seconda stagione di Into The Dark non ha brillato per tecnica e qualità, finendo con il presentare degli episodi troppo banali e non all’altezza del genere portabandiera dello show. Questa volta, invece, la regia, la fotografia e l’interpretazione degli attori si uniscono perfettamente per realizzare una delle puntate più riuscite. L’utilizzo di toni freddi e scuri, le inquadrature che indugiano sulla mimica facciale degli attori, una colonna sonora cupa ma incessante, rendono “Tentacles” un vero gioiellino in casa Into The Dark, dove il vero potenziale dello show può, finalmente, emergere. Nonostante qualche piccola sbavatura, come una CGI pressoché ridicola ed un finale oltremodo raffazzonato, la tensione che si sprigiona riesce a catalizzare lo spettatore. L’incubo è reale e sembra più vicino di quanto si possa immaginare.

 

THUMBS UP THUMBS DOWN
  • Comparto tecnico: regia, fotografia, colonna sonora
  • Prove attoriali sopra la media, considerando lo standard dello show
  • Climax di tensione ed inquietudine
  • L’amore malsano visto come un parassita che ha bisogno del proprio ospite per sopravvivere, annientandolo completamente
  • Tematica inflazionata
  • Risoluzione troppo raffazzonata
  • CIG migliorabile

 

L’epidemia di Coronavirus blocca la produzione di Into The Dark, che ha rimandato di qualche mese l’uscita degli ultimi due episodi del suo secondo ciclo. “Tentacles” rappresenta un ritorno in grande stile dove il marchio di fabbrica della Blumhouse Television respira a pieni polmoni. Speriamo non serva un’altra pandemia per rimettere lo show in carreggiata.

Quanto ti è piaciuta la puntata?

Nessun voto per ora

Se volete entrare nelle sue grazie, non dovete offendere: Buffy The Vampire Slayer, Harry Potter, la Juventus. In alternativa, offritele un Long Island. La prima Milf di Recenserie, ma guai a chiamarla mammina pancina.

Precedente

The Blacklist 8×09 – The Cyranoid (No. 35)

Prossima

Debris 1×01 – Pilot

error: Nice try :) Abbiamo disabilitato il tasto destro e la copiatura per proteggere il frutto del nostro duro lavoro.