);

Legion 3×05 – Chapter 24TEMPO DI LETTURA 4 min

/
L’interessante ed alquanto bizzarra linea narrativa di Legion ha portato, in occasione della terza stagione, all’interno di due viaggi particolari per il protagonista dello show David. In primis quello nel tempo, attraverso il quale sta cercando di alterare il passato per cambiare irrimediabilmente il futuro; in seconda battuta – e soprattutto – il viaggio all’interno della sua stessa psiche, ancora più profondo e complesso se si vuole, che ormai l’ha portato in una dimensione completamente evanescente, capace a suo dire di svanire una volta modificata del tutto. Se il piano di David avrà successo, infatti, nulla di tutto ciò che ha fatto per arrivare al punto di cambiare il passato avrà più senso, la “guerra” scomparirà, così come tutte le azioni e le conseguenze che essa si sta portando dietro.
La ricerca ossessiva del cambiamento sta inglobando sempre di più il protagonista che, col pretesto di voler modificare a tutti i costi il passato, sta inevitabilmente consumando la sua mente, mettendosi in testa che una volta portato a termine l’obiettivo i mezzi utilizzati non avranno nessuna importanza. Proprio in questo si possono collocare le sequenze di questo episodio, la rabbia e la follia di David che, nell’ira che lo ha definitivamente trasformato in un protagonista dalla doppia impostazione, uccide diversi personaggi rilevanti e arriva ad arrovellare in maniera violenta la mente di Syd.
Nella testa della ragazza, ormai sotto torchio, si formano in una scena iconica e senza dubbio ben rappresentata, tanti replicanti di David, tutti con la finalità di far entrare lo spettatore in contatto con Syd, che attualmente non ha più una chiara idea di chi lui sia veramente: la sua personalità si sta via via fratturando, schiacciata sotto il peso di un compito che cambierà a suo modo di vedere ogni cosa. Il protagonista, infatti, non vede più un problema reale nella battaglia che sta portando avanti perché la sua convinzione è quella che tutto si aggiusterà una volta cambiata la realtà. Le parole con cui liquida Syd “I’m sorry […] I’ll fix it” suonano effettivamente come se tutto quello che David sta facendo non sia nulla di particolarmente importante, come se i tanti Legion in cui si sta dividendo siano più un percorso inevitabile verso un futuro che non comprenderà comunque nulla di attinente alla cosa.
Ma è proprio il concetto delle azioni che non possono essere disfatte, anche se annullate da un destino che finirà per azzerarle a dominare il contesto, a prendere il centro dell’episodio. Il concetto di attualità domina infatti la scena nella mente della ragazza: nella realtà che stanno vivendo, David sta portando via quello che Syd è, l’Io che ha costruito e le sue azioni, se portate infine a compimento, daranno il via alla creazione di una nuova lei, completamente diversa da quella reale, percorrendo una strada pericolosa e spietata, quella dell’estirpazione della sua persona.
David da parte sua continua a vedere come naturale il suo comportamento e, anzi, non capisce minimamente il motivo per cui gli altri lo vedano diversamente e inizino a non comprendere pienamente le sue azioni. Il problema ovviamente è il non avere chiara la malvagità dei suoi modi e, nella sua testa, si sta facendo strada una visione machiavellica. La sua ricerca dell’amore da parte degli altri e l’inspiegabile comportamento di tutti lo mettono in una condizione che arriva a fargli credere che lui non stia diventando l’antagonista, ma che sia semplicemente nato in questo modo. Anche per questo motivo gli è necessaria una canzone per esprimere i suoi sentimenti, perché ogni volta che cerca di mettere tutto in prospettiva viene fermato da qualcuno che lo rimprovera, oppure non riesce con semplici parole ad esprimere i propri sentimenti.
L’isolamento e il senso di solitudine che lo attanaglia dal momento in cui è entrato in possesso di una sconfinata quantità di potere lo rendono allo stesso tempo fragile e incapace di dare vita alla sua vera personalità attraverso le proprie parole.

 

THUMBS UP THUMBS DOWN
  • David ormai contro ogni realtà possibile per far funzionare il suo piano
  • Il processo mentale di David arrivato ad un punto di non ritorno nel quale il fine giustifica i mezzi
  • Il concetto di cosa conta in questo momento
  • Il percorso psicologico di Syd
  • La morte di Lenny
  • La scena della moltiplicazione di David
  • La possibilità di non conoscere più il proprio io
  • L’impressionante quantità di narrazione che si ammassa rende difficile seguire tutti gli sviluppi
  • La distruzione della linea temporale porta gli sceneggiatori ad una difficoltà nel motivare le azioni di alcuni protagonisti
  • La responsabilità addossata a David è totalizzante e toglie rilevanza agli altri personaggi, scelta narrativa sensata che concentra però troppe attenzioni sul main character

 

Non rimane che sperare che i fatti dell’episodio, la psicologia di David, la morte di Lenny, il dolore di Clark e la volontà di Syd di non cancellare la propria unicità portino al successo del piano del protagonista/antagonista principale dello show. A questo punto il lato tragico di Legion potrebbe addirittura peggiorare nel caso in cui a tutto il dolore dei protagonisti dovesse seguire un fallimento e di conseguenza un dolore più grande.

 

Chapter 23 3×04 0.28 milioni – 0.1 rating
Chapter 24 3×05 0.29 milioni – 0.1 rating

 

Dead Recensore

Un tempo recensore di successo e ora passato a miglior vita per scelte discutibili, eccesso di binge-watching ed una certa insubordinazione.

Lascia un commento

Your email address will not be published.

Previous

The Handmaid's Tale 3x10 - Bear Witness

Next

La Casa De Papel 3x08 - La Deriva

error: Nice try :) Abbiamo disabilitato il tasto destro e la copiatura per proteggere il frutto del nostro duro lavoro.
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: