);

Billions 6×10 – Johnny FavoriteTEMPO DI LETTURA 4 min

/
()

Billions-6x10“Johnny Favorite” è il fantomatico episodio di calma piatta che precede la tempesta. Una tempesta, quella ideata da Chuck Rhoades, che si sta per abbattere su Mike Prince con una cattiveria ed una spietatezza inaudita. Ma mentre tutto viene apparecchiato in vista dell’ormai imminente finale di stagione, Billions si porta avanti e apre nuove strade, nuove prospettive volendo mantenere valide altre possibili opzioni.

ADDIO CHUCK E GRAZIE PER TUTTO IL PESCE


L’addio a Chuck dopo che l’uomo viene sollevato dal proprio incarico è sì dovuto, ma lascia nello spettatore la sensazione che Mahar non sarà un semplice burattino nelle mani dell’abile ammaliatore che è il personaggio interpretato da Giamatti. Anzi, la donna non perde occasione di sottolineare che ora la battaglia è essenzialmente sua e non più di Chuck. Un chiaro messaggio diretto all’uomo che urla di scansarsi e di lasciar perdere, fare un proprio podcast (se volesse unirsi a Spin-Off non sarebbe un invitato che disdegneremmo) e godersi una sorta di pre-pensionamento.
Ed è interamente su quello che ruota la puntata: Ira, Rhoades Sr. e DeGiulio portano Chuck in una sorta di spa avveniristica dove l’uomo dovrà riuscire a riconciliare il suo spirito, trovare la pace interiore e mettere in ordine i propri pensieri. Cosa che effettivamente accade visto che il Chuck che si appresta a tornare a New York sembra essere caricato a pallettoni, pronto a stendere il proprio avversario allo scoccare del primo round. Mike Prince è avvertito.

PARTY HARD


Dopo la vittoria riscontrata sul campo, Prince sembra aver mollato la presa dedicandosi ad uno sfarzoso festeggiamento molto meno compassato di quello con cui aveva accolto la nomina di New York a sede dei prossimi giochi olimpici. Una festa in puro stile Axelrod che fortifica gli anima del gruppo, ma che finirà per creare nuove spaccature considerati i tradimenti ed i due di picche rivolte tra colleghi. Risvolti prevedibili, ma che aggiungono quid alla storia e alla narrazione futura.
Grande assente è Wendy che dopo una seduta con Prince viene mostrata intenta a digitare compulsivamente al proprio pc un “ultimo capitolo” di un romanzo/saggio/altro che sicuramente avrà modo di movimentare le acque di questo finale di stagione.
Il personaggio di Wendy in questa stagione è risultato fortemente assente nella condivisione sia con Chuck, sia con Mike. La donna sembrava dovesse riavvicinarsi all’ex marito, ma quel lato della sceneggiatura è stato mostrato come un semplice fuoco di paglia. Molto più complicato il rapporto con Mike, soprattutto se si tiene in considerazione l’aspetto sentimentale che ha legato (in particolare nell’ultima parte della quinta stagione) Bobby e Wendy. I consigli di lavoro mascherati da chiacchierata tra amici sono elementi che mancano all’interno dello show e che gli sceneggiatori hanno tentato di re-introdurre con questo rapido faccia a faccia tra Mike e Wendy, utile a portare alla luce le reali intenzioni dell’uomo ed il suo desiderio recondito di essere amato ed apprezzato da tutti.

BILLIONS AL FEMMINILE?


Un aspetto forse passato in sordina è il tentativo da parte di Billions di cambiare focus e soggetti della narrazione. Sì, perché in quell’ufficio dove un tempo sedeva Chuck ora siede Mahar che sembra avere trovato in Kate Sacker la propria acerrima nemica, nonché capro espiatorio di un’intera categoria. Un tentativo forse banale di cambiare, così come fatto con Axe, anche Chuck? Sarebbe un tentativo audace e soprattutto occorrerebbe soppesare bene cosa rimarrebbe dello show con l’uscita anche di Giamatti. Tuttavia il dialogo non può risultare banale o semplicemente sfruttato come mero riempitivo, soprattutto per le parole utilizzate tremendamente simili alle varie promesse fatte da Chuck ad Axe relativamente ad una possibile incarcerazione del secondo per il suo modo illegale di condurre gli affari.

 

THUMBS UP THUMBS DOWN
  • Matthew Lillard (Shaggy in Scooby-Doo) come cattivone demolito verbalmente da Chuck
  • Chuck in versione Don Draper
  • La festa di Prince
  • Prince e Wendy a confronto
  • Billions al femminile? Gli sceneggiatori cosa stanno cercando di dirci?
  • Il libro di Wendy
  • Billions al femminile? Gli sceneggiatori cosa stanno cercando di dirci?
  • Poco interesse nella carriera politica di Kate, per ora

 

Un episodio che convince nonostante il ruolo di transizione che gli viene affidato. Nonostante ciò, c’è veramente tutto quello che potrebbe aumentare le speranze dello spettatore: Chuck torna in città carico e pronto all’ennesima guerra, rinvigorito dal weekend contemplativo; Prince distratto e con la guardia abbassata. Che il gioco abbia inizio.

Quanto ti è piaciuta la puntata?

Nessun voto per ora

Conosciuto ai più come Aldo Raine detto L'Apache è vincitore del premio Oscar Luigi Scalfaro e più volte candidato al Golden Goal.
Avrebbe potuto cambiare il Mondo. Avrebbe potuto risollevare le sorti dell'umana stirpe. Avrebbe potuto risanare il debito pubblico. Ha preferito unirsi al team di RecenSerie per dar libero sfogo alle sue frustrazioni. L'unico uomo con la licenza polemica.

Rispondi

Precedente

Super Pumped 1×04 – Boober

Prossima

The Blacklist 9×13 – Genuine Models Inc. (No. 176)

error: Nice try :) Abbiamo disabilitato il tasto destro e la copiatura per proteggere il frutto del nostro duro lavoro.