);

Evil 3×05 – The Angel Of WarningTEMPO DI LETTURA 3 min

/

Evil 3x05 Recensione

Nel corso della recensione dell’episodio precedente, era stato utilizzata l’espressione “sobbalzare dal divano” per indicare la differenza intrinseca tra le prime 3 puntate – di buon livello – e il quarto episodio, il quale è stato considerato il migliore della stagione. Questo giudizio è rimasto inalterato anche al termine di The Angel Of Warning. La puntata, infatti, è stata sicuramente apprezzabile e ampiamente sopra la sufficienza. Fornendo una piccola anticipazione del prosieguo della recensione, il voto assegnato è un Thank Them All. Tuttavia, a differenza della puntata on-the-road, questo episodio ha intrattenuto lo spettatore e ha fornito indicazioni interessanti, ma non ha causato alcun sobbalzo. Tra i temi toccati vi è stato quello della componente razziale all’interno della Chiesa Cattolica, già toccato nel corso delle precedenti stagioni. Sempre più presenti poi elementi ulteriori per avere un quadro della vita di Sheryl all’interno della Evil Inc., il quartier general del Male presso cui lavora da qualche tempo.

IL CASO DEL GIORNO


Come suo solito, Evil prosegue con la narrazione a due livelli. Da un lato, il caso del giorno, il quale contiene comunque degli elementi trasversali che verranno riproposti in futuro. Dall’altro, le storyline vere e proprie che caratterizzano le stagioni e la serie nel suo complesso. Per quanto riguarda il caso del giorno, esso si è concentrato sulla misteriosa apparizione di un angelo che ha miracolosamente salvato un gruppo di persone dal crollo di un palazzo in cui nessun altro è sopravvissuto.
L’episodio è stato utile per riproporre una tematica già affrontata nel corso delle precedenti stagioni, ossia il malcelato razzismo all’interno della Chiesa Cattolica. In questo caso, l’aspetto sul quale ci si è concentrati è quello della rappresentatività. La Chiesa Cattolica è stata, per ragioni storiche, sempre eurocentrica, e ciò ha avuto un impatto sulle iconografie e le descrizioni. In altre parole, non è una coincidenza che tutti gli angeli sono biondi e con gli occhi azzurri. Inoltre, questo tema è stato strumentale anche a fornire un primo collegamento tra il caso del giorno e le storyline principali.

SISTER ANDREA


Nel corso di questa puntata c’è stata anche la conclusione della storyline dedicata al tentativo di Leland di causare il pensionamento di Sister Andrea. Per il momento, la vicenda è terminata con la sconfitta di Leland e la vittoria di Sister Andrea e di David. La risoluzione del procedimento è avvenuta, come accennato in precedenza, proprio grazie al caso del giorno. La questione della rappresentatività ha portato David ad essere più assertivo nei confronti dei vertici della Chiesa e di sfruttare questo tradizionale punto d’ombra del Vaticano.
Legando il pensionamento della suora al suo licenziamento, David ha messo in scacco la commissione giudicante. Nel 2022, che effetto avrebbe il licenziamento di uno dei tre sacerdoti neri ordinati dalla Chiesa negli Stati Uniti? Questo tema è di stretta attualità e si lega al fatto che, con il calo demografico e la crescente secolarizzazione del Vecchio Continente, il futuro della Chiesa sarà sempre meno eurocentrico e sempre più legato ad Africa, Sud Est Asiatico e Sud America.

MEET THE MANAGER


Nel corso delle stagioni, è stato visto che chi ha a che fare con il Male inizia a vedere i demoni in carne ed ossa mentre influenzano le persone per portare avanti la propria agenda. Con Sister Andrea si è anche scoperto che, man mano che si diventa specializzati nel settore, le apparizioni sono più frequenti – perché il male è ovunque – e più concrete.
Lo stesso, a quanto pare, accade anche dall’altro lato della barricata. Infatti, Shirley vede il manager della sua azienda – che in questa recensione è denominata Evil Inc. – nella sua forma demoniaca. Proprio come Leland. Gli altri impiegati, invece, lo vedono come un mix tra due popolari attori hollywoodiani. Inoltre, nella storyline di Shirley si sta instaurando anche una tensione lavorativa tra lei e Leland. Quest’aspetto contribuisce a dare complessità alle vicende a lei collegate e potrebbe creare delle dinamiche interessanti.

THUMBS UP THUMBS DOWN
  • Shirley meets the manager
  • Puntata David-centrica
  • Sister Andrea non andrà in pensione
  • Non è una puntata che fa sobbalzare dal divano, nonostante il livello sia sempre alto

“Have you met the manager?”

 

Romano, studente di scienze politiche, appassionato di serie tv crime. Più il mistero è intricato, meglio è. Cerco di dimenticare di essere anche tifoso della Roma.

Rispondi

Precedente

Westworld 4×03 – Années Folles

Prossima

Ms. Marvel 1×06 – No Normal

error: Nice try :) Abbiamo disabilitato il tasto destro e la copiatura per proteggere il frutto del nostro duro lavoro.
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: