);

Fear The Walking Dead 7×16 – GoneTEMPO DI LETTURA 6 min

/

Fear The Walking Dead 7x16Comunicazione di servizio

Fear The Walking Dead è una serie nelle cui recensioni scatta da sempre l’inevitabile paragone con la sua serie madre. Questo particolare (e la serie di commenti probabilmente ripetitivi che caratterizzano il resto delle recensioni) ha spinto la redazione di RecenSerie ad un nuovo sistema di stesura. Lo sparuto team di superstiti che ancora persevera nel recensire suddetta serie svolgerà un lavoro cooperativo. I lettori avranno modo di seguire un’interazione spesso negata dalla scrittura distaccata delle restanti recensioni. I tre recensori (Federico, Fabrizio, e Valerio) interagiranno tra loro, instaurando una dialettica che, con la forma del dialogo (anzi, del trialogo), punterà a commentare questa settima stagione di Fear The Walking Dead. Ogni settimana uno dei tre recensori assumerà il ruolo di “intervistatore” stuzzicando gli altri due con tematiche e punti di interesse individuati durante la visione.

DARTH MADISON


Fabrizio: Perdonate il colpevole ritardo, mi sono completamente dimenticato dell’esistenza di Fear The Walking Dead. Sono comunque sicuro che mi perdonerete. Innanzitutto, pareri riguardo questo ritorno in pompa magna di Madison nell’accattivante ruolo di rapitrice di bambini?

Federico: Se ripenso a quanti character di FTWD sono rimasti vivi dalla 1° stagione ad ora, c’è solo Victor Strand. Ora Madison praticamente ritorna per sopperire alla morte di Alicia e lo fa in una maniera anche interessante se ci si riflette per un secondo, peccato che poi perda completamente di qualsiasi senso logico quando afferma che aiutava PADRE per trovare i suoi figli, poi cambia idea quando PADRE vuole aiutarla ed infine continua a rapire bambini praticamente solo perchè non ha niente di meglio da fare. Quindi se vuoi chiamarlo “ritorno in pompa magna” fai pure, ma non c’è niente che abbia senso nel suo ritorno.

Valerio: Sembra un interessante quanto imbarazzante tentativo di far ambientare nuovamente quella che era la protagonista iniziale di una serie che però nel frattempo è totalmente cambiata. Quindi, ragioniamo, aveva senso presentare il personaggio allo stesso modo di come lo si conosceva all’inizio? No. Valeva la pena tentare di darle un criterio? Probabilmente no perché comunque sarebbe andata male lo stesso. E allora via con le scelte a caso che tanto va bene uguale.

Fabrizio: Non è buffo come Morgan inizialmente ammonisca Madison per il suo operato dalla dubbia valenza morale proprio mentre sta mandando una madre gravida al macello?

Federico: Bè ma questo è un classico esempio di “sceneggiatura alla FTWD”: ogni puntata si presentano due o più character con uno stesso problema ma prospettive diverse e non si fa altro che fargli cambiare idea ogni 10 minuti fino a rendere lo spettatore talmente confuso da smettere di prestare attenzione. Quindi Morgan che vuole sacrificare la donna “incinta” è semplicemente frutto di un tempismo sbagliato perchè se fosse capitato qualche minuto più tardi avrebbe voluto sicuramente salvarla.

Valerio: Sulla morale di Morgan dovrebbe poi uscire uno spin-off a parte. Sarà verosimilmente un’opera dadaista.

NELLA MAGICA CRIPTA DI MORGAN


Fabrizio: Anche a voi l’idea di barricarsi all’interno di una cripta a due passi dalla casa della ragazza bloccando l’entrata con una panchina di pietra è sembrata ottima come è stato per Morgan e Madison?

Federico: Ah non è più un posto sicuro dove nascondersi dalla gente che vuole vendicarsi perchè gli hai rubato i figli?

Valerio: Non ricordo benissimo questa scena.

Fabrizio: Se posso fare un complimento a questa puntata, i due minuti buoni durante i quali Morgan rivela la verità circa Nick e Alicia a Madison sono stati un bel momento. Quantomeno per gli standard di Fear. C’è stato qualche momento particolare in questa puntata che volete menzionare perché vi è piaciuto particolarmente? Potete anche rispondere no.

Federico: Mi ha provocato particolare piacere ogni istante in cui Madison respira a fatica e si fa un aerosol per aprire i bronchi perchè mi piace vederla soffrire.

Valerio: Beh sì quello ha funzionato, semplicemente perché ha attivato una sorta di nostalgia per il Fear che fu. Che comunque non fu questa grande cosa, ma ricordo che lo si guardava in maniera meno beffarda. A me sono piaciuti anche i titoli di coda.

UN’OTTAVA STAGIONE CHE PROMETTE… BARCHE


Fabrizio: Previsioni in merito alla prossima stagione? Alicia e Madison si incontreranno per poi morire di stenti insieme? Victor Strand subirà qualche conseguenza per la sua condotta non proprio democratica, o come al solito tutti dimenticheranno tutto? Daniel sempre rincoglionito? Morgan recupererà la figlia? Che parta il TotoFear!

Federico: Bè innanzitutto io ho ancora una domanda sul senso di prendere dei gommoni per scappare dalla torre in fiamme: era un lago o era il mare aperto? E visto che ora sono in Louisiana e c’è la conferma che non sia un’isola, a posteriori che senso ha prendere un gommone piuttosto che camminare? Quindi ho una domanda piuttosto spontanea sul modo in cui i vari character arriveranno in Louisiana. Poi vorrei anche sapere se ci sarà una faida tra Madison e Victor e poi sono solo curioso di capire se PADRE è collegato al gruppo armato che ha rapito Rick. Del resto non mi interessa granchè, specie perchè l’attrice che interpreta Alicia ha detto che non ritornerà e quindi anche quel breve interesse che avevo nel guardare lo schermo se n’è andato con lei, quindi presumo che d’ora in poi mi limiterò a mettere FTWD in sottofondo mentre sono in bagno.

Valerio: Su Alicia ci sono poche speranze considerando che l’attrice ha abbandonato la barca (hahaha). Il romantico reinserimento di Madison altro non sarà che l’aggiunta di un personaggio come un altro che dovrà ricostruire la sua personalità e moralità. Niente di trascendentale, si punta al personaggio storico per attirare l’attenzione. Ma vedo molto probabile che il ritmo rimarrà statico e le trame risibili.

Fabrizio: Nel complesso quindi, qual è il vostro responso definitivo in merito a questo sfavillante finale di stagione? Sarà un’ottava stagione all’insegna del mare e della pirateria?

Federico: Secondo me ci si sposterà su un’isola tramite centinaia di barche, praticamente un revival della 2° stagione.

Valerio: Sì, probabilmente sì. Il ritorno alla navigazione lo vedo molto probabile. Presumo anche interessanti approfondimenti medici sulle maschere d’ossigeno.

 

THUMBS UP THUMBS DOWN
  • Il minuto buono di rivelazione circa il destino di Nick e Alicia
  • La stagione è finita
  • Non il minuto buono di rivelazione circa il destino di Nick e Alicia
  • Un’altra stagione sta per arrivare

 

Un’altra stagione che se ne va e una nuova che arriva. Né orde di zombie né olocausti nucleari possono fermare Fear The Walking Dead e il suo inesorabile declino. Ci si rivede per l’ottava, e si spera ultima, stagione, nel frattempo godiamoci la temporanea libertà da questo abominio seriale, ricordandoci di non dare mai più per scontate queste preziose pause ristoratrici tra una stagione e l’altra.

Ventinovenne oramai da qualche anno, entra in Recenserie perché gli andava. Teledipendente cronico, giornalista freelance e pizzaiolo trapiantato in Scozia, ama definirsi con queste due parole: bello. Non ha ancora accettato il fatto che Scrubs sia finito e allora continua a guardarlo in loop da dieci anni.

Rispondi

Precedente

Evil 3×01 – The Demon Of Death

Prossima

Star Trek: Strange New Worlds 1×06 – Lift Us Where Suffering Cannot Reach

error: Nice try :) Abbiamo disabilitato il tasto destro e la copiatura per proteggere il frutto del nostro duro lavoro.
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: