);

True Detective: Night Country 4×04 – Part 4TEMPO DI LETTURA 5 min

/
()

True Detective 4x04 recensioneIl finale della nuova stagione di True Detective si sta avvicinando, l’ultimo episodio andato in onda è infatti la quarta parte di sei capitoli della storia della fredda e tormentata città di Ennis e dei suoi cittadini.
Come detto per il terzo episodio, Ennis e in generale l’ambientazione nella serie antologica ideata da Nic Pizzolato, hanno un ruolo fondamentale, al pari di un protagonista e, soprattutto, hanno una relazione molto stretta con le indagini. Il “Night Country” di questa stagione, che per il momento è l’Alaska (ci sono più elementi che fanno intendere sia ben altro), è in completa contrapposizione con il caldo torrido e le paludi della Louisiana nella prima stagione. Le due storie, nonostante gli ambienti siano così diversi (e forse proprio per la loro forte contrapposizione), appaiono sempre più collegate. Laddove il True Detective di Pizzolato esplorava il soprannaturale senza farlo diventare dominante, nella creatura di Issa Lopez questo aspetto ha acquisito uno spazio talmente ampio che sembra difficile poter invertire il senso di marcia. Si può dire che dopo due stagioni di mezzo alquanto incerte, “Night Country” ha generato interesse e alzato nuovamente il livello, seppur senza raggiungere i fasti della prima e inimitabile stagione.

You have this feeling, even if you know rationally that this person is dead and gone, a part of you is kind of expecting to find them around the corner throughout your entire life, and I think that informs my storytelling—the sensation of the sudden loss of someone who is the center of your life is very much the story in and is very much the story of  True Detective.” 

DIONISIACO


Quelle riportate poco sopra sono le parole di Issa Lopez estratte da un’intervista rilasciata al Los Angeles Times.
La Lopez conferma quello che ogni spettatore arguto avrà ormai capito dopo quattro episodi, ovvero che il fulcro di questa stagione è lo stretto rapporto che esiste tra il mondo dei vivi e quello dei morti. Per raccontarlo l’autrice ha deciso di usare molti elementi che attingono al mondo del soprannaturale, prendendo spunto da diverse culture e dalla loro concezione di aldilà. Sembra quasi che tutti a Ennis, dalle sorelle Navarro fino a Liz Danvers, abbiano un contatto più o meno intenso con un altro mondo che sta richiamando a sé i suoi abitanti.
Nel quarto episodio sono molti gli elementi dionisiaci: da Julie Navarro e la sua passeggiata nella tundra, a Evangeline Navarro che non smette di sentire una voce femminile che la chiama a sé; fino alla conferma che esiste un “Night Country” grazie alle parole di Otis Heiss, un uomo che ha fin troppe relazioni con il caso della Tsalas e quello di Annie.
Riprendendo le parole di Rose Aguineau nel secondo episodio, è importante non confondere il soprannaturale, e quindi la visione dei morti, con la malattia psichica, perché sono due status diversi. Eppure Issa Lopez sta virando decisamente verso la prima opzione, anche se precedentemente aveva lasciato intendere che la salute mentale aveva avuto un ruolo importante soprattutto per la famiglia Navarro. Ora la vera domanda è: si vuole confondere lo spettatore per poi nelle chiosa dare una spiegazione razionale a tutto, o sarà il dionisiaco ad averla vinta ed esplodere definitivamente in questa stagione?

APOLLINEO


Se la razionalità avesse una nome sarebbe quello di Liz Danvers, una donna risoluta che non ama fronzoli e che rifiuta ogni tipo di riferimento a un mondo “altro” rispetto a quello in cui ogni giorno vive, beve caffè e fa sesso. Lei è la porta bandiera della ratio, il San Tommaso di Ennis, colei che crede che se non si arriva alla conclusione giusta è perché la domanda a monte è sbagliata.
Eppure neanche lei è immune al tormento, alla visione di orsi polari con un occhio solo e al ricordo martellante del figlio e del marito che sono morti (come? quando?). Se Danvers cede, crolla tutto e questa serie non può davvero permetterselo. Liz in questo episodio vacilla un po’: la si vede affrontare con tanta vodka i mostri del suo passato e soprattutto la si vede sconvolta per il video degli ultimi istanti di vita di Annie. Il turbamento la scalfisce e la spinge a indagare con ancora più vigore, non lasciando chiusa nessuna pista possibile, anche se nessuno a Ennis ha particolare stima o affetto per lei.
Liz, come quasi tutti i personaggi della serie, è una persona sola e con relazioni disfunzionali e complicate, quindi è il suo lavoro a salvarla dall’oblio e dallo sprofondare nel dionisiaco. La sua funzione apollinea è strettamente legata al suo vissuto e all’istinto di sopravvivere.
Nello svolgersi delle indagini l’episodio lascia alcune domande aperte: perché il telefono di Annie è rimasto così tanti anni nel Van? Perché all’epoca della sua morte nessuno aveva scoperto della sua relazione con Clarke? Che ruolo ha Otis Heiss? Gli scienziati della Tsalal sono morti prima di rimanere congelati?

 

THUMBS UP THUMBS DOWN
  • Liz Danvers sbronza
  • La disperazione di Navarro
  • Un ritmo più sostenuto rispetto al precedente episodio
  • Un po’ di confusione sulle troppe linee narrative aperte

 

Il quarto episodio lascia lo spettatore con molti dubbi ma con la certezza che una forza, forse soprannaturale o forse proveniente dalla stessa Ennis, stia agendo indisturbata portando morte e disperazione. In questo capitolo, ricco di avvenimenti e di qualche svolta nelle indagini, non si fanno grandi passi avanti, lasciando evidentemente ai restanti due episodi lo sporco lavoro di soddisfare l’esigenza di chiudere un cerchio che, nel frattempo, sembra essersi allargato invece che ristretto. Si attende così la fine di una seria che nonostante qualche difetto si sta dimostrando di buonissimo livello.

Quanto ti è piaciuta la puntata?

Nessun voto per ora

Vivo a Milano, ma sono una romana doc, guardo tante serie tv e film e nel mio tempo libero lavoro, faccio sport e viaggio tanto.
Mi piacciono molto i cani e amo le mezze stagioni, anche se non ci sono più.

Rispondi

Precedente

Criminal Record 1×06 – Beehive

Prossima

Mr. & Mrs. Smith 1×02 – Second Date

error: Nice try :) Abbiamo disabilitato il tasto destro e la copiatura per proteggere il frutto del nostro duro lavoro.