);

The Fall Of The House Of Usher 1×03 – Murder In The Rue MorgueTEMPO DI LETTURA 3 min

/
()

The Fall Of The House Of Usher 1x03 recensione“Murder In The Rue Morgue” è il capitolo tre della storia che Mike Flanagan ha messo in scena a partire dal 12 ottobre su Netflix con la sua nuova gothic horror drama, The Fall Of The House Of Usher.
Dopo i primi due episodi, il terzo non si risparmia in colpi di scena. Tra momenti horror inquietanti e dinamiche famigliari alquanto contorte, inizia un viaggio ancora più a fondo nella disfunzionale casata degli Usher. Questa volta toccherà ad un altro personaggio morire e svelare al pubblico i propri segreti.
Il cast di questa serie tv, dove sono presenti quasi tutti gli attori feticcio di Mike Flanagan, è sicuramente tra gli aspetti più positivi e degni di nota dell’ultima fatica del regista. In questo episodio spicca su tutti Kate Siegel (nonché moglie di Flanagan), eccellente nel ruolo della spietata Camille.

CAMILLE


Il terzo episodio di The Fall Of The House Of Usher rende chiara la cornice decameroniana che Flanagan ha voluto costruire intorno al racconto.
Il regista e ideatore della serie è infatti un habitué della circolarità della narrazione e nella sua nuova serie ha voluto far corrispondere ad ogni episodio la storia di uno dei personaggi. Ogni membro della famiglia Usher ha quindi il suo approfondimento ma, allo stesso tempo, il regista ha voluto anche celebrare l’autore americano horror per eccellenza attraverso un rimando ben chiaro: ogni episodio porta il titolo e si ispira liberamente ad un racconto di Edgar Allan Poe.
Nel terzo capito è il turno dell’ambiziosissima Camille, una donna che sfiora l’ossessione per il lavoro e che vive organizzando e manipolando tutte le informazioni riguardanti la potentissima famiglia Usher. La donna ha un ruolo chiave nell’ecosistema Usher ed è completamente dedita al suo successo e a non far trapelare nessuno dei segreti che potrebbero distruggere la loro notorietà e fortuna.
Camille è anche una persona gelida, quasi senza cuore, senza un minimo di empatia e che tratta i suoi sottoposti come oggetti. Anzi, come servizio che lei paga e che deve rendere al meglio. Iconica è la scena del confronto tra Camille e i suoi due giovani assistenti (molto più che meri impiegati) che la vogliono abbandonare ma che lei prima ricatta e poi licenzia.

IL MULTIVERSO POE


Da subito è chiaro che il regista abbia voluto creare un vero e proprio multiverso dedicato ad Edgar Allan Poe dove i riferimenti all’autore, sia chiari che celati, sono veramente tantissimi. Tra manierismi e scene horror ben girate e curate, un cast di tutto rispetto e una struttura narrativa di pregio, ci si chiede però cosa Flanagan abbia voluto comunicare al suo pubblico.
Se le opere di Poe riescono ad inquietare e far immergere il lettore in un’atmosfera spettrale e ricca di significato, The Fall Of The House Of Usher non riesce a ricreare lo stesso significato.
Tutto è molto bello, messo in scena in maniera eccellente e con ogni dettaglio ben ponderato. Flanagan ha sicuramente regalato al pubblico un’altra serie godibile ma, a parte questo, cosa rimane? I soldi non fanno la felicità, lo spettatore lo ha capito (vedi Succession), ma  il pubblico diventa sempre più esigente e vuole qualcosa di più, vuole emozionarsi. Forse solo il puro godimento di una serie horror ben fatta potrebbe bastare, ma da Flanagan ci si aspettava qualcosa di diverso.

 

THUMBS UP THUMBS DOWN
  • Kate Siegel
  • La scena con i due assistenti
  • Troppo manierismo

 

In conclusione, il terzo episodio risulta gradevole e in linea con le aspettative e le premesse create nei primi due capitoli. L’attrice protagonista è ipnotica e svolge egregiamente il suo lavoro presentando un episodio davvero interessante. Resta la curiosità di andare avanti nella visione, per una serie che è innegabilmente un buon prodotto anche se pecca di poca complessità intellettuale e di troppa vacuità.

Quanto ti è piaciuta la puntata?

Nessun voto per ora

Vivo a Milano, ma sono una romana doc, guardo tante serie tv e film e nel mio tempo libero lavoro, faccio sport e viaggio tanto.
Mi piacciono molto i cani e amo le mezze stagioni, anche se non ci sono più.

Rispondi

Precedente

Gargoyles diventa una serie tv

Prossima

The Fall Of The House Of Usher 1×04 – The Black Cat

error: Nice try :) Abbiamo disabilitato il tasto destro e la copiatura per proteggere il frutto del nostro duro lavoro.