);

The Twilight Zone 2×07 – A Human FaceTEMPO DI LETTURA 3 min

/

“That’s how they do it, Barbara! That’s how they conquer us. They find our flaws. They find our vulnerabilities. Love, Barbara. Our weakness is love!”

Mentre fuori dalla loro casa sta avvenendo un’invasione aliena, annunciata da uno sciame di meteoriti, Robert (Christopher Meloni) e Barbara (Jenna Elfman) devono invece fare i conti con il lutto per la scomparsa della figlia Maggie (Tavi Gevinson).
Mentre sono alle prese con lo scegliere cosa conservare o no dei beni della figlia, un suono misterioso arriva dalla cantina. SI tratta di un alieno mutaforma (di cui fa più paura la CGI che non le intenzioni) che li attacca. Questi ovviamente si difendono rinchiudendosi in bagno, anche se si tratta di una mossa abbastanza rischiosa nonché un modo abbastanza conveniente per l’autore dell’episodio Alex Rubens di portare avanti la trama. Ma poi sembra che l’alieno cambi strategia quando decide di assumere le sembianze proprio della defunta Maggie. Da questo punto in poi il suo interesse non sembra più voler attaccare la coppia quanto assumere in tutto e per tutto gli atteggiamenti della figlia scomparsa… compreso il sentimento d’affetto nei confronti dei genitori.
La simbiosi con Maggie è tale che ben presto s’insinua nei due il dubbio sulle reali intenzioni del mutaforma: semplice strategia per indurli a non fare resistenza e lasciarsi assoggettare o reale cambiamento nella sua psiche?
“A Human Face” si rivela un buon episodio dal sapore di thriller psicologico in salsa sci-fi. Un’accoppiata di generi che desta fin da subito curiosità e che si unisce bene al tema della genitorialità mancata, qui espressa dalla coppia Robert-Barbara i cui i dialoghi lasciano intravedere un senso di colpa per la scomparsa della figlia, evidentemente suicidatasi per la mancanza d’affetto causata proprio da loro due. Proprio per questo l’arrivo del mutaforma si trasforma per la coppia in una seconda possibilità di poter essere dei bravi genitori. Questa almeno è la speranza di Barbara che sposa fin da subito la teoria del cambio di personalità dell’alieno (anche se un po’ troppo repentinamente). In questo si può notare una certa “passività” del character di Barbara, che appare fin troppo accomodante da entrambe le parti, sempre in funzione della risoluzione finale della trama. Ciò ovviamente non toglie nulla all’ottima interpretazione del personaggio da parte di Jenna Elfman, così come di quella di tutto il cast presente, compreso un Christopher Meloni in stato di grazia che, da Happy! in poi, sembra voler collezionare parti da padre insicuro e terribilmente umano nei suoi difetti.
Il problema principale di “A Human Face” è che il tema scelto e il tipo di storia forse avrebbero meritato un minutaggio ben più superiore, mostrando una convivenza maggiore fra la coppia e l’alieno, dando così maggior enfasi al lato psicologico della questione. Un “semplice” episodio di 30 minuti dà l’impressione invece di una schizofrenia nei comportamenti della coppia Robert-Barbara e il finale lasciato a metà non aiuta in questo senso, anche se molto suggestivo.
Solo per questo l’episodio si merita un Save, anche se rimane comunque un bell’esercizio di stile per quanto riguarda la costruzione della suspense, l’atmosfera e l’uso della musica.
La regista Cristina Choe fa un ottimo lavoro così come il cast scelto, ma rispetto ad altri episodi visti in questa stagione “A Human Face” è quello che forse rischia di venire schiacciato dalla concorrenza di storie ben più strutturate ed elaborate come “The Who Of You” e “Meet In The Middle”.

 

THUMBS UP THUMBS DOWN
  • Tutto il cast
  • Regia
  • CGI dell’alieno
  • Character di Barbara appare un po’ troppo passivo
  • Finale lasciato a metà
  • Storia che sarebbe stata perfetta per un lungometraggio più che per un film-tv

 

Un bell’episodio nella sua semplicità, ma che forse avrebbe dovuto osare di più, o comunque pensare ad un altro formato perché i canonici 30 minuti non gli rendono giustizia. E tuttavia uno dei più interessanti per questa stagione di The Twilight Zone.

 

8 2×06 ND milioni – ND rating
A Human Face 2×07 ND milioni – ND rating

Laureato presso l'Università di Bologna in "Cinema, televisione e produzioni multimediali". Nella vita scrive e recensisce riguardo ogni cosa che gli capita guidato dalle sue numerose personalità multiple tra cui un innocuo amico immaginario chiamato Tyler Durden!

Rispondi

Precedente

The Twilight Zone 2×06 – 8

Prossima

The Twilight Zone 2×08 – A Small Town

error: Nice try :) Abbiamo disabilitato il tasto destro e la copiatura per proteggere il frutto del nostro duro lavoro.
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: