);

Mayans MC 3×05 – Dark, Deep-Laid PlansTEMPO DI LETTURA 3 min

/

Recensione 3x05 Mayans MC Anche se era prevedibile che la serie senza Kurt Sutter avrebbe subito dei cambiamenti, nessuno si aspettava una tale involuzione, con una virata eccessiva sulle trame sentimentali dei personaggi, a scapito degli intrighi criminali, vero pilastro di Mayans.

PERSONAGGI SPEZZATI


In questo momento vi sono troppi personaggi importanti fuori dalla storyline principale e che sono letteralmente spezzati a livello psicologico.
Infatti Adelita, Felipe e Miguel Galindo, character estremamente importanti per la serie, per diversi motivi stanno vivendo una sorta di periodo di lutto, durante il quale passano il tempo ad autocommiserarsi, anche se sono visibilI i primi segnali di ripresa.
Senza nulla togliere ai traumi e ai lutti subiti, lo show che già soffre di una penuria di personaggi incisivi, non si può assolutamente permettere il protrarsi di tale situazione, per una trama che al momento stenta a decollare e lasciare il segno.

REYES IN LOVE


I guai sentimentali dei fratelli Reyes per ora rappresentano la parte peggiore di questo terzo ciclo stagionale: tra proposte di matrimonio di Angel e corteggiamenti di EZ la noia regna sovrana, togliendo prezioso screen time a situazioni più interessanti.
Naturalmente non si pretende che questo aspetto dei personaggi venga eliminato, ma una migliore gestione è sicuramente necessaria. Qualcosa però sembra muoversi già con l’inaspettato finale di puntata, con l’ex golden boy che subisce un attentato, venendo ferito, proprio mentre è con Gabi, a riprova che le due vite che sta vivendo Reyes Jr, sono difficilmente conciliabili.
A proposito di Mayans, tralasciando la messa in pratica del piano che delude abbastanza (ci si aspettava qualcosa di molto più movimentato) la consegna dell’eroina a Ibarra va a buon fine, ma a quanto pare Bishop aveva fatto male i conti, visto che gli altri charter dei Mayans sembrano averlo scoperto.
I contrasti tra i 3 King sembrano portare a uno scontro fratricida tra charter, magari con il coinvolgimento di altri gruppi rivali a supporto, per una faida che non solo sarebbe estremamente interessante da vedere, ma di cui la serie ha enormemente bisogno se si vuole rilanciare.
A non convincere invece è lo sviluppo della tossicodipendenza di Coco, mai ripresosi dall’incidente all’occhio e caduto in un vortice di droga e ricatti.
Se nella seconda puntata la storyline sembrava piena di potenzialità, al momento le scelte autoriali lasciano a desiderare, con il criminale ricattato dal capo della comunità di tossici tramite una foto che lo ritrae fatto di eroina, non proprio il massimo dell’originalità.

LOBO SONORA


Mentre Miguel è impegnato a piangere la morte della madre, la nuova generazione dei Lobo Sonora comincia a guadagnare terreno e potere, mettendo a rischio l’egemonia del Cartello di Galindo.
Resta da capire quanto spazio verrà dedicato a questo nuovo filone narrativo, ma senza dubbio lo scontro tra i due Cartelli potrebbe rivitalizzare il character di Miguel Galindo, dandogli un preciso scopo, mettendo fine al periodo di lutto per la madre e facendo passare in secondo piano i problemi coniugali con Emily.
Un intrigo narrativo che potrebbe coinvolgere anche i Los Olvidados, per ora accantonati ma destinati a tornare al centro della narrazione, magari con Adelita di nuovo leader del gruppo ribelle, in grado di cambiare gli equilibri di potere come era stato durante la seconda stagione.

 

THUMBS UP THUMBS DOWN
  • I Lobo Sonora battono un colpo
  • Si prospetta una guerra interna ai Mayans
  • Il finale di puntata
  • Troppi personaggi fuori dalla storyline principale
  • Reyes in love anche troppo
  • Non entusiasma lo sviluppo della tossicodipendenza di Coco

 

Un episodio sicuramente non esaltante per la serie di casa FX che conferma le diverse criticità riscontrate negli episodi precedenti, nonostante qualche passo in avanti ci sia stato in questo quinto appuntamento. La valutazione è sufficiente, ma lo show sembra aver perso quell’originalità che l’aveva resa un ottimo spinoff, slegato dalla celebre serie madre, ma in grado di reggersi autonomamente.

Sponsored by Sons Of Anarchy Italia

Cinefilo disperato e divoratore di serie tv, venera due antiche divinità: Sergio Leone e Gian Maria Volontè.
Lostiano intransigente, zerocalcariano, il suo spirito guida è un mix tra Alessandro Barbero e Franco Battiato.

Rispondi

Precedente

This Is Us 5×12 – Both Things Can Be True

Prossima

Them 1×01 – Day 1

error: Nice try :) Abbiamo disabilitato il tasto destro e la copiatura per proteggere il frutto del nostro duro lavoro.
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: