);

The Flash 7×03 – MotherTEMPO DI LETTURA 5 min

/

THE FLASH 7x03 recensione The Flash conclude la sua corsa iniziata nella 6° stagione con un episodio che non convince per niente. È davvero un peccato assistere alla deriva senza ritorno di una serie che aveva un potenziale altissimo e che invece, ormai non più sfortunatamente ma proprio a causa di una gestione scellerata, continua a peggiorare stagione dopo stagione.

Barry:I may be the Paragon of Love, but that’s only because you’re my heart. Please, come back to me.

IL FINALE DELLA 6° STAGIONE


Quando inizialmente, con l’avvento del Covid, si è realizzato che gli ultimi 3 episodi della precedente stagione sarebbero convogliati nella settima, molti hanno sperato che questo potesse servire come input per rivedere completamente la 7° stagione, inglobando questi episodi extra in una storyline più ampia che avrebbe potuto espandersi.
È molto chiaro, tuttavia, come già è stato successivamente ribadito, che “Mother” funga a tutti gli effetti come finale della sesta stagione. Purtroppo bisogna ammettere che i finali di stagione di The Flash non sono mai stati il punto di forza dello show. E questo episodio ne è l’ennesimo triste esempio. Si tratta di una puntata che si appoggia alle tendenze autolesioniste ed esageratamente sdolcinate dello show, facendo sì che poco più del potere dell’amore (unito a strette di mano improvvisate) possa sconfiggere i cattivi e risolvere situazioni complicate. Tutto questo dolciume rende ogni cosa poco credibile agli occhi di uno spettatore attento che non riesce più a capire il motivo di ciò che sta effettivamente accadendo.

UN BIG BAD CHE NON FA PAURA


Il telefono della CCPD continua a squillare per segnalazioni, mentre Eva porta avanti il suo piano improvviso ed in gran parte inspiegabile di conquistare il mondo con i suoi cloni dal Mirrorverse utilizzando non solo gli specchi, ma addirittura ogni superficie riflettente. Eva è una cattiva decisamente poco credibile (anche grazie alla non buonissima pessima interpretazione di Efrat Dor) e soprattutto molto meno cupa e oscura di qualsiasi altro big bad affrontato dal Team Flash nel corso di tutte le stagioni. Inoltre, le sue intenzioni di voler rendere il mondo un posto migliore, per poi cadere nell’abuso estremizzato di potere, ricordano una svolta tipica vista almeno un centinaio di volte sia in The Flash che in tutto l’Arrowverse. Ed ecco quindi anche la scelta scontata degli sceneggiatori di farle pronunciare battute banali come “what I am is a mother to a newer, better world”, che suonano poco credibili ad un pubblico ormai formato in materia di supereroi.
Nonostante tutto questo, il Team Flash non può nulla contro questo nemico così “brutto e cattivo”, così la soluzione migliore per gli sceneggiatori è stata quella di far tenere per mano Eva, Iris e Barry per amplificare la sua abilità di specchio e fermare i suoi cloni, subito dopo un discorso super mieloso e sdolcinato di Iris che convince Eva a lasciar perdere. Il motivo per il quale questa stretta di mano ha letteralmente salvato Central City non è dato saperlo.
L’unico lato positivo, a fine puntata, è che Eva se ne torna nel suo Mirrorverse, quindi si spera che non la si dovrà più rivedere.

IL RITORNO DI HARRISON WELLS, IL POTERE DI IRIS E L’ADDIO DI RALPH DIBNY


Anche il ritorno di Harrison Wells purtroppo si rivela essere una delusione, proprio perché non è il vero e proprio Wells. Si tratta piuttosto di una combinazione dell’originale (spiegata in modo grossolano e vago, altro elemento veramente disturbante della sceneggiatura) con pezzi di tutti gli altri Wells dal Multiverso. È probabile che nè il Team Flash nè gli spettatori abbiamo capito a fondo di cosa sia veramente composto il nuovo Wells che non perde tempo ad abbandonare nuovamente la serie prima di concludere l’episodio.
Ad ogni modo, dopo una stagione in cui Eric Wallace ed i suoi schiavi si sono dati ampiamente da fare per tenere Barry ed Iris separati, sono riusciti a farli riunire sfruttando addirittura dei poteri di Iris che nessuno (già, nessuno) credeva potesse avere, dato il suo brevissimo periodo da speedster. Iris è di fatto l’ultima a essere rimasta senza poteri e a questo punto non stupirebbe una scelta di inventarsi una banalissima scusa per farli avere anche a lei.
Altra pecca dello show, a volte più, a volte meno, è sempre stata l’uso di effetti speciali che non convincono. Dopo la corsa tra Barry e Frost che aveva alzato un po’ l’asticella, questa volta la corsa di Flash circondato dai cloni di Eva fa pensare che la produzione abbia utilizzato ed esaurito il budget nelle puntate precedenti.
In questo finale-non finale, si è finalmente scoperto in che modo Ralph Dibny Hartley Sawyer esce di scena. Non sembra quindi esserci possibilità di un ritorno sui propri passi per quanto riguarda il licenziamento di Hartley Sawyer da parte della produzione (come spiegato nella recensione della premiere di questa stagione), che non farà più parte dello show a causa di alcuni commenti razzisti e misogini pubblicati su Twitter tra il 2012 e il 2014. Ralph Dibny si presenta prima sciolto e poi coperto in stile Daft Punk, per poi partire definitivamente con Sue. Questa scelta è stata probabilmente l’unica nota positiva di questo episodio. Ciò non toglie che venga lasciata la porta aperta per un suo ritorno sotto qualche altra forma.

 

THUMBS UP THUMBS DOWN
  • Il modo intelligente in cui è stato fatto uscire di scena Ralph Dibny
  • Un finale deludente
  • L’uso della forza dell’amore per risolvere in modo poco credibile situazioni complicate
  • Mancanza di spiegazione di alcune scelte narrative, come l’unione Eva-Iris-Barry
  • Iris con i poteri
  • Un cattivo che non fa paura e la pessima interpretazione di Efrat Dor, con battute al limite del ridicolo
  • Il ritorno confuso e mal assemblato del Wells originale
  • Effetti speciali di pessima qualità


Questo episodio aveva generato molte aspettative nei fan, soprattutto perché erano rimasti “a bocca asciutta” l’anno scorso, in quanto la sesta stagione non aveva avuto il suo finale.
L’attesa era tanta, così come il tempo per perfezionare l’episodio. Il risultato è stato il peggior finale di The Flash di sempre.
Il prossimo episodio sarà il 7×04, anche se equivarrà fondamentalmente alla premiere della settima stagione. Ci si augura che la serie cambi rotta e che si distacchi dalle dinamiche trite e ritrite viste finora. Dopotutto, dopo un finale così deludente in cui si è toccato il fondo, ci si augura che da qui Barry Allen e il suo Team possano solo risalire. Specialmente senza “the power of love“.

Soprannominato dagli amici “Enciclopedia vivente di Cinema e Serie TV”, crede che ogni nuova serie sia un mondo inesplorato da scoprire e conoscere.
Ha una malattia: è curiosissimo e più serie guarda, più ne vuole iniziare. Alla ricerca di una cura, forse il vaccino per il Coronavirus arriverà prima...

Rispondi

Precedente

Marvel Studios: Assembled 1×01 – The Making Of WandaVision

Prossima

The Falcon And The Winter Soldier 1×01 – New World Order

error: Nice try :) Abbiamo disabilitato il tasto destro e la copiatura per proteggere il frutto del nostro duro lavoro.
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: