);

The Good Fight 5×02 – Once There Was A Court…TEMPO DI LETTURA 3 min

/

The Good Fight 5x02 recensione La nuova stagione di The Good Fight, con l’esplosiva premiere, ha ripreso i fili del discorso, tracciando una trama chiara e lineare degli eventi del 2020, per potersi gettare, con il secondo episodio, a capofitto nel nuovo anno.
Seppur in maniera repentina, il primo episodio aveva lasciato il segno anche per questo: la vita durante la pandemia; le mascherine nei luoghi pubblici; le conference call su Zoom; il contatto fisico totalmente abolito; gli uffici deserti.
Da questo punto di vista, il secondo capitolo sembra essersi dimenticato di contestualizzare un 2021 che, pur con misure decisamente meno restrittive, si vede, comunque, a combattere tutt’ora con la pandemia da Covid-19.

I KING E IL RACCONTO DEI GIORNI NOSTRI


Non è certo facile girare una serie tv con attori in mascherina con il risultato di perdere il 50% dell’effetto visivo. Volti coperti, mimica ridotta, contatto limitato al minimo necessario: no, girare un prodotto ambientato nel biennio 2020-2021 non è agevole, bisogna darne atto.
E’ del tutto comprensibile, dunque, la necessità di diminuire al minimo le scene sulle norme anti-contagio cosicché il secondo episodio non conta nemmeno una mascherina sullo schermo. Da un eccesso all’altro, per una serie che si prefigge di raccontare da sempre (e in modo sempre egregio) l’attualità. Tuttavia, la fiducia è sempre piena nei confronti dei coniugi King e in fondo, di mascherine e gel disinfettante se ne ha già abbastanza nella vita reale.

IL NUOVO RUOLO DI MARISSA


La nuova collocazione del personaggio di Marissa non è ben chiara e fa storcere qualche naso: la giovane detective si ritrova appassionata al mondo dell’avvocatura, iscrivendosi al primo anno della facoltà di Legge.
La scelta narrativa è alquanto dubbiosa per due motivi:
1. In un legal drama, di avvocati ce ne sono già parecchi, sicché un personaggio con un ruolo diverso aggiunge un pizzico di sale ad un ambiente altrimenti scontato. Perfino il ritorno di Julius alla libera professione (smessi ormai i panni di giudice) desta qualche perplessità.
2. Marissa si ritrova al pari dei nuovi associati al primo anno (che, si ricordi, sono già avvocati) senza nemmeno aver ancora conseguito la laurea. La scelta è ovviamente funzionale a farla rimanere nello studio e negli ambienti giudiziari, ma è chiaro che il tutto pare un po’ troppo forzato se si considera anche che si tratta dello stesso studio che non ci aveva messo molto a liquidarla a causa delle ristrettezze del 2020.

NUOVI ARRIVI E VECCHIE CONOSCENZE


La parte più interessante dell’episodio è dedicata all’introduzione del nuovo personaggio Carmen Moyo (Charmaine Bingwa) che si rivela misterioso e affascinante. La giovane associata è già coinvolta -per sua scelta- con uno dei clienti “problematici” dello studio legale e che non può che riportare alla mente quello che fu Bishop per la Lockhart&Gardner.
E quando si parla di Bishop non si può non menzionare il suo losco legale, Charles Lester (Wallace Shawn) che ritorna in questo episodio portando con sé probabili future complicazioni per lo studio legale di Liz e Diane: un filone di trama che promette spunti interessanti.

Curiosità: il personaggio del giudice Wackner è un omaggio al giudice Wapner, molto famoso in USA per il programma People’s Court (un simil Forum versione americana), scomparso nel 2017 all’età di 97 anni.

 

THUMBS UP THUMBS DOWN
  • Il nuovo personaggio di Carmen Moyo
  • Il ritorno del losco avvocato Lester
  • Il personaggio di Diane spicca tra tutti, come sempre
  • Problemi interni allo studio che stratificano la narrazione
  • The Good Fight è sempre un ottimo intrattenimento
  • Escamotage leggermente pretenzioso per far discutere Marissa in un Tribunale
  • Qualche norma anti-contagio aiuterebbe la verosimiglianza: la prima puntata era piaciuta anche per questo

 

Seppur con le perplessità evidenziate, non si può negare a The Good Fight il pregio di essere sempre un ottimo prodotto di intrattenimento.

Rispondi

Precedente

The Flash 7×15 – Enemy At The Gates

Prossima

Generation 1×14 – 1×15 – Click Whirr – L’Amour

error: Nice try :) Abbiamo disabilitato il tasto destro e la copiatura per proteggere il frutto del nostro duro lavoro.
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: