);

Zero 1×07 – Episodio 7TEMPO DI LETTURA 3 min

/

Zero 1x07 recensione Il finale del sesto episodio lanciava ufficialmente la corda al finale di stagione: gli eventi evolvono in maniera esponenziale e d’ora in poi non sarà più possibile tornare indietro.

IL PERSONAGGIO DI SHARIF


Fin dal primo episodio, i comprimari sono apparsi come prototipi di personaggi già visti e rivisti: Sharif, il ragazzetto spocchioso del quartiere; Momo il simpaticone sovrappeso e Sara, la ragazza assennata che spinge gli amici a ragionare e riflettere.
Nel corso di questa prima stagione, tramite l’intrusione dell’elemento di Omar, il gruppo viene piano piano scardinato e dalla coralità della crew si passa all’analisi dei singoli pezzi. E se Momo e Sara continuano un po’ a fare da spalla, fungendo da personaggi funzionali solo alla narrazione di Omar, ecco invece che Sharif si ritaglia il suo spazio, emergendo come character autonomo rispetto al gruppo.
Nel suo agire d’impulso, il personaggio interpretato da Haroun Fall rivela tutte le sue ferite e le sue paure: l’amore verso un fratello che lo disprezza e non lo ritiene degno della famiglia; la paura di deludere sua madre; l’affetto verso il suo quartiere e la passione e la tenacia messa nel difenderlo a tutti i costi. Se Omar è il supereroe che non aspirava ad esserlo, Sharif rappresenta esattamente il suo opposto: il supereroe che ardentemente vorrebbe essere per poter riportare la giustizia, ma che non riesce nell’intento. Ma questa volta, nella sua umanità, è Sharif che insegna qualcosa a Omar, ridando al ragazzo la speranza di una comunità, l’amore fraterno di un gruppo, la sensazione di una casa.

LA NARRAZIONE DI QUARTIERE


L’idea di base della serie di narrare la periferia milanese è la chiave vincente del prodotto che porta sullo schermo una storia di ragazzi invisibili, ma determinati ad emergere. Tuttavia, non vi è dubbio che la narrazione potesse essere sviluppata meglio: qualche minuto in più dedicato alla vita di quartiere avrebbe arricchito la storia e offerto una finestra su un mondo ancora poco conosciuto.
Il Barrio non diventa protagonista del racconto, ma ne rappresenta solamente lo sfondo e lo strumento per far emergere il classismo e la discriminazione ancora ben radicati in molte situazioni.
La rivendicazione e la difesa del territorio dei ragazzi è la scintilla che anima tutta la prima stagione, ma quello che è stato poco mostrato è perché questo posto sia tanto significativo per ognuno di loro. Non è solo un luogo di dimora, ma è casa. Ed è un peccato non aver approfondito questo aspetto, perché tutto ciò si percepisce, ma è soltanto appena accennato.

AD UN PASSO DAL FINALE


Il settimo episodio complica ancora di più le diverse storyline, lasciando un bel nodo da sbrogliare nel capitolo finale. La storia tra Anna e Omar sembra precipitata definitivamente, mentre i rapporti tra i vari membri del gruppo che sembrano essersi spezzati, si ricompongono grazie all’intervento di Zero.
Ma soprattutto, si fa avanti silenziosamente la trama di Awa, finora lasciata in secondo piano: a quanto sembra, il potere di Omar è legato ai disturbi alla sorella, che perde le forze ogni volta che Zero scompare. La storia familiare di Omar è infatti un altro dei punti forti dell’intera serie poiché affascina ma commuove allo stesso tempo. Il settimo episodio reintroduce il tema del rapporto padre-figlio, spendendo qualche battuta sulla madre di Omar e sui trascorsi e le ferite ancora aperte che, si spera, saranno sviscerati nel prossimo episodio.

 

THUMBS UP THUMBS DOWN
  • Il personaggio di Sharif
  • Sharif e Omar, un rapporto che si evolve
  • Battute tra Omar e il padre
  • Sottotrama dedicata a Awa
  • I minuti finali introducono una nuova storyline: riecco l’inquietante donna del terzo episodio
  • Narrazione del quartiere un po’ fioca. Sarebbe stato bello vedere qualcosa in più
  • La storia tra Omar e Anna è forse la parte meno interessante

 

Il settimo capitolo dedica una bella parentesi a Sharif, che finalmente emerge in tutta la sua fragilità.

Lunatica, brutta, cinefila e mancina. Tutte le serie tv sono uguali, ma alcune sono più uguali delle altre.

Rispondi

Precedente

Anna 1×06 – Cose Da Fare Quando La Mamma Muore

Prossima

Zero 1×08 – Episodio 8

error: Nice try :) Abbiamo disabilitato il tasto destro e la copiatura per proteggere il frutto del nostro duro lavoro.
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: