);

Britannia 1×09 – Episode 9TEMPO DI LETTURA 3 min

/
L’ultimo episodio di Britannia non riesce a risollevare le sorti di una prima stagione a dir poco disastrosa. Sin dalla series premiere gli interrogativi erano tanti e purtroppo con il procedere degli episodi le note positive sono state ben poche. In questa nona puntata, nonostante numerosi colpi di scena, la trama orizzontale della serie viene completamente stravolta da eventi a dir poco senza senso che invece di sorprendere lo spettatore riescono solamente a confonderlo. Dopo l’elevato screen time dedicato al personaggio di Kerra, la sua fine ingloriosa non rende certo merito a un personaggio che potenzialmente era destinato a grandi cose, vista l’ascesa al trono, ma nella realtà riesce solo a regalare agli spettatori una magnifica scena d’addio, con il suo cuore che brucia nelle fiamme.
Il tradimento di Lindon, guidato da druidi a quanto pare, l’arrivo di Cait da Veran, così come l’avvicinamento di Phelan al mondo mistico, sono cambiamenti di rotta abbastanza pilotati e scontati, che di certo non migliorano l’andamento generale di una trama terribilmente lenta, noiosa e prevedibile. L’incoronazione di Amenia, sotto la protezione di Aulo Plazio, rappresenta sì una sorpresa ma fino ad un certo punto. Inoltre il tradimento di Aulus nei confronti della Regina Antedia non offre ai Romani nessun vantaggio politico e militare, al contrario invece della precedente solida alleanza con i Regnensi, che permetteva ai soldati dell’Imperatore Claudio una grande vittoria sulla tribù dei Cantiaci senza nemmeno combattere.
Senza tralasciare gli scellerati errori storici che non hanno mai abbandonato la serie (un soldato di colore prefetto delle legioni romane, tanto per citare l’ultimo), è da segnalare poi la totale assenza di scene d’azione degne di tal nome. Lo scoppio della guerra, atteso da diverse puntate e avvenuto poi nel sesto episodio, non ha portato mai a un combattimento tra la varie parti, evidentemente per problemi di budget. Gli autori hanno preferito un lungo assedio, affrontato con un salto temporale, evitando in questo modo degli scontri sul campo tra gli eserciti delle diverse tribù dei Britanni e quello composto dai legionari romani.
Dopo il disastro di History con Knightfall e le pessima riuscita della miniserie Gunpowder della BBC, si può affermare senza alcun dubbio che le serie tv di stampo storico, nonostante un boom di diffusione e interesse da parte degli spettatori, attraversino un periodo di declino notevole per quanto riguarda la qualità della loro realizzazione.
Anche volendo inserire Britannia tra la serie fantasy e non prettamente storiche, il prodotto Amazon-Sky rimane ampiamente insufficiente sotto ogni punto di vista.
Nonostante le numerose critiche non solo da parte dei recensori di Recenserie, i due colossi tirano dritti e hanno già confermato una seconda stagione, come anticipato dalla nostra puntualissima rubrica Recenews. Un prodotto che potrà anche non piacere ma è facilmente spendibile all’estero, dove la storia romana è spesso vista e interpretata in maniera completamente differente rispetto all’Italia. Non è un caso quindi che la serie di produzione britannica sia stata venduta e quindi trasmessa in numerosi paesi stranieri, dove ha tra l’altro ottenuto un discreto seguito mediatico e in termini di ascolti.

 

THUMBS UP THUMBS DOWN
  • Scena morte di Kerra
  • Morte di Kerra
  • Tradimento di Aulo contro Antedia
  • Colpi di scena senza senso
  • Scene d’azione??
  • Trama lenta e prevedibile

 

Quando venne ufficializzata la collaborazione tra i due colossi Amazon e Sky per la realizzazione di una serie tv di stampo storico, basata sull’invasione romana della Britannia, l’hype era alle stelle. Purtroppo invece si è costretti a constatare il totale fallimento del progetto che, esclusi un paio di episodi decenti, ha confezionato una puntata disastrosa dopo l’altra. La delusione è tanta e nessuno si aspettava un prodotto così brutto e scadente sotto ogni punto di vista, escludendo il comparto tecnico della fotografia e delle ambientazioni, sempre perfette.

 

Episode 8 1×08 ND milioni – ND rating
Episode 9 1×09 ND milioni – ND rating

Venera due antiche divinità: Sergio Leone e Gian Maria Volontè.
Lostiano intransigente, zerocalcariano, il suo spirito guida è un mix tra Alessandro Barbero e Franco Battiato.

Rispondi

Precedente

Designated Survivor 2×14 – In The Dark

Prossima

Black Lightning 1×07 – 1×08 – Equinox: The Book Of Fate – The Book Of Revelations

error: Nice try :) Abbiamo disabilitato il tasto destro e la copiatura per proteggere il frutto del nostro duro lavoro.
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: